Italia

Un Giorno A Torino E Alla Reggia Di Venaria

Parti con noi

Formula Solo Soggiorno

1 giorno

Quotazioni disponibili da Dicembre 2018 fino a Dicembre 2021

Europa

Italia

60 €

Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(45 voti)

Gita di un giorno nell'elegante Torino e alla Venaria Reale, scoprendo alcuni monumenti Patrimonio dell'Umanità Unesco e regalandoci una “merenda regale” in un caffè storico. 

Data da definire in base all'evolversi dell'emergenza sanitaria.


PROGRAMMA


1° giorno: Venaria Reale - Torino

Venaria Reale - Torino.jpg

Alle ore 09:00 incontro alla stazione di Torino Porta Nuova, dove prenderemo un bus privato che ci porterà alla Reggia di Venaria (Patrimonio dell'Umanità Unesco).

Alle ore 10:00 visita guidata di un'ora e mezza della Reggia, attraverso le maestose sale del piano nobile e gli splendidi giardini, uno stretto connubio tra antico e moderno, un dialogo virtuoso tra insediamenti archeologici e opere contemporanee, un inno alla natura e al paesaggio. 

Al termine, il bus ci riporterà a Torino, dove ci muoveremo a piedi

Percorreremo i portici dell'elegante via Roma fino alla magnifica piazza San Carlo, la più bella di Torino, già piazza d'armi e del mercato, che conserva l'aspetto seicentesco di armoniosa uniformità. 

Devieremo poi in via Accademia delle Scienze all'altezza del Museo Egizio e attraverseremo piazza Carignano. Qui si erge palazzo Carignano (progetto di Guarino Guarini), che è uno dei più suggestivi e imponenti palazzi del Seicento italiano, con facciata sinuosa e rivestimento in semplice mattone, preziosamente e originalmente lavorato. 

Durante il tragitto, potremo fare una sosta per il pranzo (non incluso), ma senza esagerare, perché nel pomeriggio ci aspetta una merenda sontuosa.

Raggiungeremo piazza Castello, dove potremo ammirare l'imponente palazzo Madama, uno degli edifici più rappresentativi del Piemonte (Patrimonio dell'Umanità Unesco), sede del Museo civico di arte antica. Su un lato della piazza potremo vedere anche il maestoso palazzo Reale, alla cui magnificenza contribuirono architetti del calibro di Filippo Juvarra e Benedetto Alfieri. 

Andremo alla cattedrale di San Giovanni Battista, celebre nel mondo per la Sindone, custodita qui da 4 secoli. 

Arriveremo quindi in piazza della Consolata, dove, alle ore 15:30, presso lo storico Caffè Al Bicerin, potremo gustare la “merenda regale”, un goloso rituale dell'Ottocento a base di bicerin accompagnato da una fetta di torta bicerin, biscotti della tradizione piemontese, panna montata e liquore Regale al cioccolato puro. 

Potremo smaltire la merenda percorrendo la vivace via Garibaldi, pedonale, torneremo in piazza Castello e imboccheremo via Po, fino alla Mole Antonelliana, simbolo di Torino. 

Da lì proseguiremo fino a piazza Vittorio Veneto (piazza Vittorio, per i torinesi), una delle più grandi d'Europa, che si affaccia sul Po, proprio di fronte alla chiesa della Gran Madre

Da piazza Vittorio prenderemo l'autobus n. 61 per tornare alla stazione di Porta Nuova (arrivo previsto intorno alle ore 18:00).


APPUNTI DI VIAGGIO



Dove oggi sorge Palazzo Madama, ai tempi dei Romani si trovava la Porta Decumana, che permetteva l'accesso alla città dal lato del Po. Alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente, la porta fu trasformata in fortezza a scopo difensivo. L'edificio fu poi acquisito dai marchesi di Monferrato (XIII secolo) e infine dai Savoia (XIV secolo), ai quali si devono l'ingrandimento e l'abbellimento del palazzo.


Il successo del Caffè Al Bicerin è dovuto al fatto che la nota bevanda fu inventata proprio qui. Più che invenzione, in realtà fu un'evoluzione della settecentesca bavareisa, una bevanda a base di caffè, cioccolato, latte e sciroppo che veniva servita in grossi bicchieri. Il rituale del bicerin prevedeva all'inizio che i tre ingredienti fossero serviti separatamente, ma già nell'Ottocento vengono riuniti in un unico bicchiere, e la bevanda assume il nome dei piccoli bicchieri senza manico in cui veniva servita (bicerin, appunto). 

Il locale, nel corso del tempo, ha ospitato personaggi illustri, come Camillo Benso di Cavour, Alexandre Dumas padre, Friedrich Nietzsche, Giacomo Puccini, Umberto Eco, Susan Sarandon. 

Il Caffè Al Bicerin, inoltre, compare come set cinematografico in parecchi film, come La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana, Ora e per sempre sul Grande Torino, Ciao ragazzi di Liliana Cavani.



LA QUOTA INCLUDE



  • trasferimento da Torino Porta Nuova alla Reggia di Venaria e ritorno in bus privato
  • visita guidata alla Reggia di Venaria
  • “merenda regale” presso il Caffè Al Bicerin
  • 1 biglietto per l'autobus


LA QUOTA NON INCLUDE



  • trasferimento per/da Torino
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quota per persona € 60

trasferimento Torino-Venaria a/r + visita guidata alla Reggia + merenda regale + biglietto dei mezzi pubblici


Se volete arrivare a Torino in treno, possiamo provvedere a cercarvi la miglior soluzione.


Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]
Autorizzazione Agenzia Viaggi n. 4167 Provincia di Verona
Polizza RC Allianz Global Assistance n. 196646