Italia

Le Donne Di Milano: Week-end Tra Storia E Modernità Alla Scoperta Dei Diversi Volti Della Città

Viaggi al femminile

Formula Tour guidati

3 giorni e 2 notti

Quotazioni disponibili da Maggio 2020 fino a Dicembre 2020

Europa

Italia

a partire da 295 €

Cell. 3497556247
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Valeria Salvai

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(8 voti)

Un week-end all'insegna dello shopping e della scoperta dei diversi volti di Milano lungo un percorso al “femminile”: dalla street art all'avanguardia dei grattacieli, al quadrilatero di Brera visto con una prospettiva insolita. 

7-9 partecipanti 

Le date saranno definite in base alla risoluzione dell'emergenza sanitaria in corso.


PROGRAMMA


1° giorno: (venerdì) Incontro A Milano

(venerdì) Incontro A Milano.jpg

Arrivo individuale a Milano e trasferimento libero in hotel per l'incontro con il resto del gruppo, previsto per il tardo pomeriggio.

Ci troviamo vicinissimi ai Navigli, con la loro atmosfera brulicante, il luogo perfetto per un aperitivo.

Prime ore per conoscersi e fare quattro chiacchiere.

Passeggeremo lungo la Darsena, che è stata totalmente riqualificata dopo i lavori per l'Expo 2015Oggi è diventato un simbolo della città, che ricorda come una volta Milano fosse un nodo di importanti vie d'acqua.

Proseguiremo quindi lungo due di queste importanti vie: il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese. Il Naviglio Grande è quello più antico, e la sua prima costruzione risale forse addirittura alla fine del 1100.

Vi accorgerete presto, dai numerosi tavoli lungo i Navigli, che questi sono i luoghi in cui si concentra la vita notturna milanese.

Durante la nostra passeggiate avremo l'occasione anche di vedere alcuni scorci della Milano di una volta, come il vicolo dei Lavandai.

2° giorno: (sabato) Tour A Piedi Per I Quartieri Di Milano

(sabato) Tour A Piedi Per I Quartieri Di Milano.jpg

Prima colazione in hotel e intera giornata per scoprire le diverse anime e i differenti volti della città: dal colore della street art, all'aspetto futuristico di piazza Gae Aulenti, sino a scoprire la Milano del passato e la zona di Brera, oggi ricca di gallerie e di negozi alla moda e un tempo area bohémien.


La prima tappa della giornata è la zona Isola per visitare la street art del quartiere.

Isola è un luogo che per anni ha vissuto un lento degrado: la ferrovia di Porta Garibaldi e la presenza di fabbriche e officine hanno creato una condizione di esclusione dal resto della città. Muri grigi che poco per volta sono stati fagocitati dagli artisti di strada, trasformando il quartiere in un museo a cielo aperto. Qui troviamo la Madonna di Guadalupe, realizzata da Ozmo, e gli stencil di Zibe, oltre a firme importanti come Microbo e Bo130. Un'invasione che si è estesa anche sulle saracinesche dei negozi. Un percorso tra le vie dell'Isola scoprendo i segreti che i muri ci svelano.


A seguire, approderemo in piazza Gae Aulenti, fulcro della riqualificazione delle aree circostanti: i quartieri Garibaldi, Isola e Varesine. La piazza ha vinto il premio più importante, quello della gente. Frequentata a tutte le ore, dal pubblico più svariato, punto di ritrovo, di relax o di partenza per una lunga passeggiata, ormai quasi tutta pedonale, fino al centro storico. Come un mosaico in fieri, l'area circostante cresce giorno dopo giorno: tassello dopo tassello, si compone il puzzle finale. 

Splendido l'approdo dalla passatoia che collega Gae Aulenti alle torri residenziali Solaria, Solea e Aria e alle ville urbane. L'affaccio sul cosiddetto Diamantone prende vita con il green roof (ben 6000 mq!), in attesa del parco – di cui ancora non riusciamo a scorgere le sembianze – e del nuovo padiglione che già sta nascendo a fianco del Pavilon Unicredit.

Una camminata per parlare di questo grandioso progetto, per proseguire verso l'ormai famoso bosco verticale dell'architetto Boeri, designato nell'anno 2015 il più bel grattacielo del mondo.


Pausa pranzo libera in zona.


Nel pomeriggio ci spostiamo verso Brera, dove, oltre a visitare il quartiere, seguiremo un itinerario ad hoc sui bordelli della zona  (tutte le ex case chiuse ormai sono abitazioni private).

Sulle tracce del mestiere più antico del mondo, nei vicoli di uno dei quartiere più glam di Milano: Brera. Qui un tempo, fino a quando la Legge Merlin – ormai più di mezzo secolo fa – stabilì l'abolizione della regolamentazione della prostituzione in Italia e la soppressione delle case di tolleranza, si respirava aria di perdizione, miseria, bohème.

Spesso ignari della sua storia, ci aggiriamo nell'intrico di stradine, lastricate da un acciottolato vecchia Milano. Questa volta, invece, spieremo dal buco della serratura nelle stanze del peccato, per rievocare l'atmosfera di quegli anni: colori, luci soffuse, pizzi, merletti, giarrettiere e signorine del piacere dai fantasiosi nomi d'arte, dei più disparati/disperati.

Il casino più celebre, il “Fior ciar” sorgeva in via Fiori Chiari n. 17, nel cuore di Brera, ma era solo uno dei tanti. Erano decine, infatti, i bordelli in attività, luoghi dove trascorrere una serata tra amici, ma anche dove imparare l'arte amatoria. Ripercorreremo la storia a luci rosse di questo quartiere, ricco di contraddizioni e fascino, un pezzo di storia e costume della città.


Ci sposteremo poi verso il centro, percorrendo via Montenapoleone e via Manzoni, per fare una visita sui tetti della galleria Vittorio Emanuele II.

Un nuovo punto di vista su Milano, un itinerario suggestivo, una vista a 360° gradi, camminando sulle passerelle che collegano piazza del Duomo a piazza della Scala. L'architetto Giuseppe Mengoni progettò queste passerelle , circa un secolo e mezzo fa, per la manutenzione del “salotto Milanese”, un vero splendore architettonico. Sì, siamo a Milano, in pieno centro, a circa 50 metri d'altezza, e godremo di una prospettiva tutta diversa da quella finora conosciuta. Non dovremo più fermarci ai piedi dell'ottagono, con il naso all'insù, per poter ammirare la meravigliosa cupola: le passeremo accanto!


Inizieremo il nostro giro da piazza della Scala, all'insegna di storie inedite e curiosità contemporanee.

Proseguiremo con una breve passeggiata sul “salotto Milanese”, la galleria Vittorio Emanuele II, un vero splendore architettonico, di cui Mark Twain disse «I would like to live there forever» (“Mi piacerebbe vivere lì per sempre”) e la nostra salita al cielo è assicurata.

Saremo accompagnati in questa avventura dalla nostra guida, che ripercorrerà le vicende della galleria e del centro cittadino post Unità d'Italia.


A seguire, aperitivo sulle gallerie con una vista indimenticabile di piazza del Duomo. Ingresso e aperitivo non inclusi.


Cena libera e rientro in hotel.

3° giorno: (domenica) Cimitero Monumentale

(domenica) Cimitero Monumentale .jpg

Dopo colazione partiremo per una visita del cimitero monumentale per un itinerario dedicato alle donne.

Un percorso tutto al femminile, per esaltare la memoria e l'importante contributo che le personalità femminili hanno dato alla città di Milano. Il merito enorme che va a queste donne di grandezza d'animo e di pensiero, intelligenti e coraggiose, viene così giustamente restituito e consegnato alle future generazioni attraverso l'immenso privilegio di essere ricordate in questo spazio importante e maestoso, un luogo commemorativo dove fino a qualche tempo prima erano soprattutto i grandi personaggi maschili a essere ricordati per l'eternità.

Donne che faticosamente si emanciparono per diventare grandi protagoniste della storia di Milano, e non solo. Tra queste donne vi sono: Maria Montessori, Maria Grazia Cutuli, Franca Rame, Alda Merini, Wanda Osiris, Anna Kuliscioff, oltre a tante altre figure femminili degne di nota, donne del mondo della moda, dello spettacolo, della politica e della scienza, ma anche donne sconosciute ai più.

Un viaggio appassionante in questo ricco e fecondo universo femminile di pietra e attraverso la ricca arte scultorea che caratterizza il cimitero monumentale per capire come la donna è stata rappresentata nell'arte funeraria: angelo, figura eterea e mistica, contatto tra il mondo e l'aldilà e sensuale presenza. 


Ci spostiamo verso il centro e, prima di pranzo, visiteremo San Maurizio al Monastero Maggiore, uno dei più bei tesori nascosti di Milano, sede del più importante monastero femminile della città. Il ciclo di affreschi di scuola leonardesca le ha fatto guadagnare l'appellativo di “Cappella Sistina” di Milano.


Pausa pranzo libera e pomeriggio libero per un po' di shopping e per il rientro a casa in autonomia.


DESCRIZIONE STRUTTURA



Anche se parti da sola, in questo viaggio potrai evitare il supplemento singola: potrai infatti condividere la camera con un'altra viaggiatrice. Cercheremo di trovarti la compagna giusta, in base a quello che ci racconterai di te!


HOTEL PREVISTO

Hotel Sant'Ambroeus***

L'hotel Sant'Ambroeus sorge a pochi passi dalla stazione della metropolitana Sant'Agostino, con collegamenti per tutta Milano, e a pochi passi dalla vivace zona dei Navigli.

Le sistemazioni sono dotate di aria condizionata, minibar, bagno privato e tv.



APPUNTI DI VIAGGIO



Ciao! Sono Valeria e vi accompagnerò in questo week-end in giro per Milano.


Potete leggere qualcosa su di me sulla mia pagina

Vivo vicino a Milano e qui ho trascorso moltissimo tempo per ragioni di studio e di lavoro.


Ho deciso di costruire questo itinerario cercando di privilegiare luoghi meno noti e che offrissero spaccati differenti di quella che è la “Nuova Milano”: ci riempiremo gli occhi con i colori del quartiere Isola, trendy e recuperato dopo anni di abbandono, e ci stupiremo davanti ai grattacieli della Milano più moderna e all'avanguardia.


Questo è un viaggio al femminile, di conseguenza scopriremo le donne che hanno fatto grande la città attraverso una visita al cimitero monumentale, che è una vera concentrazione di sculture.

Passeggeremo anche per Brera, il quartiere del design, ma lo faremo secondo una prospettiva inusuale: quella delle case chiuse” della prima metà del Novecento che hanno contribuito a dare al quartiere il suo fascino bohémien.


Non possono mancare piccoli momenti di relax e convivialità. Ci rilasseremo con gli aperitivi (rigorosamente con tavolini all'aperto), per cui Milano è famosa, in 2 luoghi di tendenza: i Navigli e i tetti della galleria Vittorio Emanuele II, che ci offrirà una vista privilegiata sulla piazza del Duomo.

L'itinerario si svolge tutto in aree all'aperto.



LA QUOTA INCLUDE



  • 2 pernottamenti in camera doppia in hotel 3* con prima colazione
  • visita guidata per l'intera giornata del sabato e per la domenica mattina con guida certificata
  • viaggiatrice esperta
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • visite e ingressi non menzionati
  • trasferimenti per/da Milano
  • biglietti per i mezzi pubblici
  • ingressi ai tetti della galleria Vittorio Emanuele II (€ 12)
  • pasti
  • tasse di soggiorno da pagare in loco
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quota per persona in camera doppia da € 295

2 pernottamenti con colazione + visite guidate + assicurazione


Se preferite una camera singola, il supplemento è di € 85 euro


Per chi vive vicino a Milano, è anche possibile partecipare solo alle visite guidate, senza pernottamento; richiedeteci la quotazione ad hoc.


Il trasferimento per Milano e ritorno non è incluso: a seconda della vostra città di provenienza, possiamo cercarvi il treno o il volo con la tariffa migliore. Il punto di incontro è l'hotel, che si trova vicino alla stazione della metropolitana Sant'Agostino, sulla linea 2, ben collegata con le principali stazioni.


Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]
Autorizzazione Agenzia Viaggi n. 4167 Provincia di Verona
Polizza RC Allianz Global Assistance n. 196646