Belgio

Gran Tour Delle Fiandre In Treno

Città e capitali

Formula Volo + Soggiorno

8 giorni e 7 notti

Quotazioni disponibili da Dicembre 2017 fino a Novembre 2018

Europa

Belgio

a partire da 800 €


Cell. 349 5303816 (Federica) - 320 9217830 (Cristina)
Tel. 045 8341329
Email federica.gomiero@raccontidiviaggio.it

Federica Gomiero

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(0 voti)


Visitare le Fiandre significa immergersi in città verdissime e cosmopolite, antiche e contemporanee, caratterizzate da un'architettura unica e dal segno lasciato da grandi pittori fiamminghi.




PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Bruxelles - Gent

Italia (volo) Bruxelles - Gent.jpg

Partenza dall'Italia con volo per Bruxelles. Arrivo e trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Gent (circa 40 minuti).

Gent è la città delle luci, che vanta  la più grande e meglio illuminata isola pedonale d'Europa.

Una città che, per farsi conoscere e apprezzare, ha deciso di scommettere con decisione su un modello di turismo  ecologico e sostenibile. E senza dimenticare o maltrattare gli amanti della carne, Gent strizza l'occhio in particolare al sempre più vasto popolo vegetariano, che ogni giovedì potrà trovare in 13 ristoranti menu e piatti a base di ortaggi, verdure e cereali. 

Gent è una gemma sorprendente. Racchiude in sé antico e moderno e ospita un fantastico teatro dell'opera, musei, chiese antiche e tantissimi ponti che comunicano tra le due rive del fiume che scorre nella città.

La vera bellezza si percepisce trascorrendo un pomeriggio in un caffè all'aperto, che sia inverno e tu abbia bisogno di una coperta o che sia estate con una gustosa birra belga tra le mani. Cercate un posticino sul Graslei, la riva che costeggia il pittoresco canale in centro città, per ammirare la splendida vista su ponti, castelli ed edifici medievali.

Oppure saltate in sella a una bicicletta ed esplorate il quartiere di Patershol con le sue labirintiche strade acciottolate, il castello dei Conti di Fiandra e la torre campanaria, il “belfort”, dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

Immergetevi nella vita notturna che caratterizza questa città universitaria e non dimenticate di esplorare il mercato dei fiori la domenica mattina.

Pernottamento a Gent presso l'hotel Gravensteen*** (o similare).

2° giorno: Gent - Bruges

Gent - Bruges.jpg

Trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Bruges. In caso di noleggio auto, partenza dall'hotel per il trasferimento a Bruges.

La città di Bruges, oltre a essere uno dei centri più noti del Belgio, è la maggiore città delle Fiandre occidentali. Anche grazie alla bellezza del centro storico ricco di canali, è stata dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO e definita un museo sull'acqua all'aria aperta.

I canali che le scorrono attorno come un filo di perle hanno fatto guadagnare alla città il titolo di città più romantica delle Fiandre. E tra le più fotogeniche: con i suoi viali acciottolati, gli archi di mattoni, le chiese di pietra e i pittoreschi ponti è praticamente impossibile scattare una brutta foto! I cigni, i cavalli che tirano i calessi sulle strade e le giunchiglie nel parco regalano infine un tocco magico alla città.

Bruges possiede forse il centro città medievale meglio preservato. Uno degli esempi più evidenti è rappresentato dalla torre campanaria (Belfry) che domina il mercato all'aperto. Salite i suoi 366 gradini e godetevi la meravigliosa vista sulla piazza.

Il patrimonio culturale della città può essere ammirato comodamente a piedi, grazie alla pedonalizzazione del centro, ma per godere maggiormente della sua bellezza vi consigliamo un giro in barca.

Pur essendo piccola e “classica”, Bruges è una città ricca di offerte e di opportunità: ci si può perdere tra zone decisamente trendy, ricche di boutique, ma da non perdere sono sicuramente i negozi di cioccolato (ne vanta ben 55 e perfino un museo!).

Per vedere la città al meglio, parteciperete a una visita privata con guida in italiano comprensiva di degustazione di cioccolato e di birra e pranzo.

Assicuratevi di fare tappa al The Chocolate Line del maitre  “Sock-o-latier” Dominique Persoone.  

Per gli appassionati d'arte consigliamo il museo del Groenige e Memling, che vi presenteranno opere d'arte dei primitivi fiamminghi e del Rinascimento.

E per finire consigliamo il Museo del merletto, dove alcunesignore lavoreranno davanti a voi per mostrarvi le antiche tecniche di quest'arte.

Pernottamento a Bruges presso l'hotel Hans Memling*** (o similare). 

3° giorno: Bruges - Anversa/antwerpen

Bruges - Anversa/antwerpen.jpg

Trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Anversa. In caso di noleggio auto, partenza dall'hotel per il trasferimento ad Anversa.

È impossibile resistere al fascino dell'architettura di Anversa. Già al vostro arrivo vi accoglierà una magnifica stazione centrale, poi potrete esplorare il celebre MAS, museo situato in un edificio dalla vista spettacolare che racconta la storia della città e la sua importanza nel corso dei secoli. Potrete inoltre ammirare palazzi medievali come l'impressionante municipio e i palazzi affacciati sulla piazza principale.

In questa città, contribuiscono all'eclettismo architettonico anche l'edificio contemporaneo che ospita il tribunale di giustizia e le gemme dell'Art Nouveau.

Durante la visita rimarrete incantati anche dalle numerose boutique internazionali che fanno di Anversa la meta per eccellenza dello shopping nelle Fiandre. Tutto ciò non sorprende: già nel XVI secolo Anversa era una delle città più ricche d'Europa. Nel XVII secolo tra i cittadini illustri si annoveravano due maestri del Barocco fiammingo: Pietro Paolo Rubens (la cui casa è diventata un museo) e Anthony Van Dyck. Nel corso degli ultimi anni tela e pennelli sono stati sostituiti da filati e cuciture e i cittadini illustri della città sono diventati gli stilisti, tra i quali i talentuosi Sei di Anversa.  A tal proposito consigliamo il museo della moda Momu.


Anversa è conosciuta anche come “la regina dei diamanti”: gli appassionati non possono non andare al famoso Diamond quarter, con le sue gioiellerie, tutte gestite da seguaci dell'ebraismo ortodosso e ultraconservatore.

Pernottamento (2 notti) ad Anversa presso l'hotel Astoria*** (o similare).

4° giorno: Anversa

Anversa.jpg

Oggi vi consigliamo di iniziare dalla visita della cattedrale di Nostra Signora, la chiesa più alta del Belgio, straordinario esempio di architettura gotica, che ospita un gran numero di capolavori europei.

Fermatevi ad assaporare la meravigliosa sensazione di spazio e di pace creata all'interno dell'ampia navata della cattedrale o ammirate alcune delle opere più belle di Rubens, l'artista originario della città.

La cattedrale, una delle più belle in Europa, è arricchita dalle superbe vetrate colorate e da diverse statue.

La chiesa è visibile molto prima di avvicinarsi all'enorme portone in legno e alla facciata in pietra decorata. La torre di 123 metri, infatti, domina il profilo della città. La costruzione della cattedrale richiese 169 anni, tra il 1352 e il 1521. L'edificio occupa un'area di un ettaro ed è pertanto il più grande del suo genere in Belgio e in Olanda.

Se desiderate ammirare gli archi gotici e le statue scolpite nella facciata, fermatevi nella piccola piazza davanti all'ingresso. Ai piedi della guglia meridionale potrete vedere un monumento dedicato all'architetto, Jan Appelmans.

L'architettura interna è altrettanto notevole. Lo spazio è costituito da sette navate, di cui quella centrale è la più grande. 48 colonne in marmo bianco delineano il passaggio che conduce all'altare.

Le pale dell'altare sono opera di Rubens, l'artista più celebrato di Anversa. Nella cattedrale sono esposti quattro dei suoi capolavori religiosi, tra cui l'Innalzamento della croce e il Trittico della resurrezione.

Alzando lo sguardo resterete incantati dagli stupendi lavori in vetro colorato: 55 finestre, inclusa L'ultima cena di Rombouts, riflettono i colori all'interno della chiesa.

Da notare anche la statua in marmo della Madonna con bambino, opera dell'anonimo “Maestro delle Madonne di marmo di Maasland”.

La cattedrale di Nostra Signora è aperta tutti i giorni (orario ridotto la domenica) e si trova vicino a Grote Markt, nel centro storico di Anversa. È raggiungibile a piedi o con il tram, che ferma a Melkmarkt. L'ingresso prevede il pagamento di un piccolo biglietto.

Nel pomeriggio potrete dirigervi verso il porto, il secondo commerciale europeo, con sede alla Port House. Si tratta di un veliero imponente e leggero che sembra pronto più a prendere il volo che il mare, ancorato sul tetto di un edificio di cent'anni fa, ex caserma dei pompieri. Ha la poppa rivolta verso la città e la prua che si slancia sul porto. «Da qui si vede tutto e l'opera è vista da tutti», dice il giovane direttore del progetto.

Vi consiglio di terminare la vostra visita ad Anversa cenando in un locale dove preparano piatti a base di elixir, un liquore che ancora oggi viene preparato secondo la ricetta tradizionale e richiede l'utilizzo di più di trenta piante ed erbe aromatiche provenienti da tutto il mondo. Una ricetta che conferisce al liquore un sapore unico.

5° giorno: Anversa - Lovanio/leuven

Anversa - Lovanio/leuven.jpg

Trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Lovanio (circa un'ora). In caso di noleggio auto, partenza dall'hotel per il trasferimento a Lovanio.


Lovanio
offre una vasta gamma di possibilità dal punto di vista sia culturale sia storico-artistico, a partire dal magnifico municipio in stile gotico allo splendore della chiesa di San Pietro, senza dimenticare la piazza Ladeuzenplein, dominata dalla biblioteca monumentale dell'università Cattolica ( la più vecchia del Belgio), un edificio in stile rinascimentale fiammingo sormontato da un'altissima e stretta torre con carillon. 

Non si può visitare questa città senza passare per la piazza del Mercato Vecchio (Oude Markt), la più festaiola della zona, e fermarsi al bar più lungo d'Europa. In realtà sono tantissimi pub attaccati l'uno all'altro tanto da sembrare uno solo! Qui non c'è che l'imbarazzo della scelta per degustare una buona birra o un caffè! 

Possibilità di organizzare visita guidata con degustazione a un birrificio della Stella Artois o della Domus.

Pernottamento a Lovanio presso l'hotel Ibis Leuven Centrum*** (o similare).

6° giorno: Lovanio - Mechelen

Lovanio - Mechelen.jpg

Trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Mechelen. In caso di noleggio auto, partenza dall'hotel per il trasferimento a Mechelen.

Mechelen è una piccola e pittoresca città, ricca di fascino e storia, con moltissimi graziosi negozi, aree pedonali e bellissime piazze, in grado divertire persone di tutte le età: i più piccoli possono giocare sulle installazioni in città, divertirsi al Museo dei giocattoli, allo zoo o al parco dei divertimenti Tivoli, o ancora far atterrare un aeroplano a Technopolis; gli adulti possono fare un giro a Het Anker, uno dei birrifici più antichi di tutto il Belgio.

Si consiglia di fare una tappa alla cattedrale e alla torre di San Rumboldo. È possibile visitare la torre e le sue sei sale, ognuna con un tema differente (tra le altre, la sala dell'orologio e la sala delle campane), l'orologio ancora funzionante e due carillon.

Unico in Europa, lo Skywalk offre una vista panoramica sul Grote Markt, la città e la zona circostante. Una ricompensa decisamente meritata dopo la salita di più di 500 gradini!

Pernottamento a Mechelen presso l'hotel Nh Mechelen*** (o similare).

7° giorno: Mechelen - Bruxelles

Mechelen - Bruxelles.jpg

Trasferimento libero in stazione per prendere un treno per Bruxelles. In caso di noleggio auto, partenza dall'hotel per il trasferimento a Bruxelles.

Bruxelles è il centro politico dell'Unione Europea e della Nato, e viene definita la capitale d'Europa. È una delle città europee che racchiudono il mosaico di lingue e culture più grande, ha tantissimi ristoranti, locali e una vita notturna vivace. Con i suoi 80 musei, il palazzo reale e una storia ricca, è anche una delle capitali delle Arti. 

Si consiglia di iniziare la visita dalla Grand Place, Patrimonio Unesco, costruita nel XIII secolo come piazza del mercato. Se è primavera e avrete fortuna potrete vederla ricoperta di fiori!

Percorrete a piedi il centro storico, dove tutto l'anno sono ospitati festival e concerti, e fate una visita al Manneken Pis, che è uno dei simboli più famosi della città.

Proseguite la visita con il Mont des Arts, dove si concentrano i maggiori musei, oppure dedicatevi alla scoperta dell'Art Nouveau.

Fate un po' di shopping vintage nel quartiere Marolles, cercate la street art di Bruxelles e, infine, concedetevi del cioccolato al Sablon o delle patatine fritte alla Maison Antoine.

Pernottamento a Bruxelles preso l'hotel St Nicolas*** (o similare).

8° giorno: Bruxelles

Bruxelles.jpg

Siete arrivati all'ultimo giorno di questo tour nelle Fiandre e sicuramente di opere d'arte ne avete viste molte, tra piazze, castelli, palazzi e musei e il tempo non vi sarà sembrato abbastanza! Qui tutto in fondo è arte, perciò si consiglia di dedicare le ultime ore prima della partenza del volo a passeggiare, a soffermarvi a osservare una fontana, un murales, a scattare le ultime foto e ovviamente a comprare souvenir!

Trasferimento libero in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.


APPUNTI DI VIAGGIO



Il treno è un mezzo economico e pratico per muoversi da una città all'altra e le stazioni si trovano in centro. Si consiglia di comprare i biglietti direttamente in stazione, visto che spesso ci sono promozioni o pacchetti per il fine settimana; comunque il prezzo stimato dei biglietti per questo tour si aggira intorno a € 50 a persona.

Nei centri città ci si può spostare con i mezzi pubblici, che sono bene organizzati. Se si preferisce, si può noleggiare un'auto (quotazione a richiesta).

————————————————————————–

L'aeroporto National è a 11 km dal centro di Bruxelles ed è ben collegato da mezzi pubblici al centro e alla stazione ferroviaria.

L'aeroporto Charleroi invece dista circa 60 km dal centro ma è comunque ben collegato tramite shuttle bus con un tragitto di meno di un'ora e € 10/15 a tratta a persona. Qui atterrano più frequentemente i voli low cost.



LA QUOTA INCLUDE



  • Volo a/r
  • 7 pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Visita privata a Bruges con pranzo e degustazione birra e cioccolata


LA QUOTA NON INCLUDE



  • Biglietti ferroviari
  • Ingressi ai musei
  • Pasti
  • Eventuale noleggio auto
  • Tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 800

volo a/r + 7 pernottamenti con colazione + visita privata con pranzo a Bruges


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it