Spagna

Isole Canarie: Lanzarote Tra Natura E Cultura

Self Drive

Formula Volo + Soggiorno + Noleggio auto

8 giorni e 7 notti

Quotazioni disponibili da Dicembre 2022 fino a Dicembre 2023

Europa

Spagna

a partire da 890 €

Cell. 3421368937
Tel. 045 834 1329
Email [email protected]

Emanuele Sacchetto

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(0 voti)

Alla scoperta delle opere di César Manrique e di meravigliosi luoghi naturali su un'isola ricca di emozioni e sapori, tra rocce vulcaniche, spiagge dorate, i vigneti di La Geria e le vie del centro di Teguise, lasciandovi trasportare dal suono delle onde, dal colore dei vulcani e dal sorriso degli abitanti.


PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Lanzarote

Italia (volo) Lanzarote.jpg

Partenza dall'Italia con volo per Lanzarote. All'arrivo in aeroporto, ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel.

Resto della giornata presso la meravigliosa spiaggia Caletón Blanco, ottima per rilassarsi tra il fruscio delle onde sulla roccia vulcanica e la stupenda sabbia bianca.

Si consiglia di cenare al ristorante El Navarro.

2° giorno: Escursione In Barca A La Graciosa

Escursione In Barca A La Graciosa.jpg

Oggi prenderete parte a un'escursione in barca a vela.

Dopo la colazione, andate a Costa Teguise, dove passerà il pullman che vi porterà al porto di Orzola. Qui prenderete il traghetto che vi porterà a La Graciosa in 30 minuti tra le onde blu dell'oceano.

Scesi al porto di Caleta del Sebo salirete su un lussuoso catamarano, per cominciare la vera e propria avventura: con un bicchiere di champagne di benvenuto, salperete per un viaggio di un'ora intorno all'isola.

Potrete ammirare le spiagge di sabbia bianca, le acque limpide e le montagne vulcaniche, prima di ormeggiare a Francesa Beach. Qui potrete usare i kayak a disposizione per un'avventura tutta vostra.

Dopo il pranzo a bordo, tornerete al porto e potrete godervi un po' di tempo libero per osservare i pescatori nel piccolo villaggio di Caleta del Sebo.

Infine, rientro in hotel.

Sono inclusi: Trasferimento da/per l'hotel, Crociera turistica a La Graciosa su un lussuoso catamarano, Bicchiere di Champagne, Spuntini, Pranzo, Birra, vino e bibite illimitate, Commento dal vivo a bordo, Uso di kayak.


Cena consigliata presso La Tabla.

3° giorno: Alla Scoperta Del Timanfaya, Tra Lava E Fuoco

Alla Scoperta Del Timanfaya, Tra Lava E Fuoco.jpg

Dopo la prima colazione, partenza verso il parco nazionale del Timanfaya.

Per cominciare al top la giornata, superate l'ingresso del parco e poco più avanti troverete sulla vostra destra un parcheggio. Qui potrete fare un giro sui dromedari tra i lapilli vulcanici (costo € 6-7, non incluso). Se avete bimbi sarà spassoso per loro, ma anche per voi adulti!

Dirigetevi poi verso l'ingresso del parco nazionale ed entrate con la macchina nell'apposito parcheggio.

Potrete sentire fin da subito il calore del vulcano che scorre sotto i vostri piedi. A gruppi, infatti, vi sarà mostrato come la paglia si infiamma a meno di un metro nel sottosuolo. Vedrete dei geyser artificiali profondi solo 3 metri produrre fontane di vapore.

Salirete poi sul pullman che vi porterà attorno al parco per ammirare i colori dei vulcani che lo circondano.


Per pranzo potete fermarvi al ristorante El Diablo, che si trova proprio lì: potrete assaporare il gusto della carne alla brace cotta con il calore naturale del vulcano godendo della vista del parco nazionale.

Dopo questa gustosa sosta, salite in macchina e dirigetevi verso El Golfo. Rimarrete attoniti dal paesaggio lunare che da Yaiza vi avvolgerà fino a El Golfo.

Parcheggiate quindi la macchina di fronte a Siroco Coffee shop, dove potete prendere un caffè vista mare. Dal parcheggio seguite il breve sentiero a piedi che vi porterà al Mirador del Charco de los Clicos, da cui vedrete uno dei crateri più belli di Lanzarote: un lago verde smeraldo, colore dato da microrganismi e alghe che vivono sulla superficie, separato dall'oceano da una lingua di sabbia nera e, a fare da cornice, rocce color ocra e rosse. 

Non poco distante da El Golfo soffermatevi ad ammirare le saline del Janubio da uno dei tanti punti panoramici.

Nel viaggio di ritorno all'hotel, se non siete troppo stanchi e avete voglia di sorprendervi con un'altra vista mozzafiato, fermatevi al parcheggio di Caldera Blanca per un trekking di 3 orette circa. Salite lungo il sentiero e, una volta arrivati, la prima parola che direte sarà “wow”! Si può ammirare l'enorme distesa lavica che 300 anni prima sommerse metà dell'isola, la vista è sensazionale, soprattutto al tramonto.


Si consiglia di provare una cena tipica presso qualche club. Sono i tipici “bar di paese”, dove preparano pietanze tipiche del luogo con cucina tradizionale. Un po' come le nostre trattorie, cibo ottimo e tanta semplicità.

4° giorno: A Caccia Di Sapori E Colori

A Caccia Di Sapori E Colori.jpg

Dopo la prima colazione, prendete la macchina e spostatevi verso uno dei territori più affascinanti dell'isola di Lanzarote: La Geria.

Si tratta della principale regione vinicola, impressionante paesaggio di 52 kmq dove i vigneti sembrano provenire da un altro pianeta! Infatti, le viti vengono disposte su queste cavità di roccia lavica e poi ricoperte per trattenere l'umidità grazie alla porosità della roccia stessa. Il vino che più viene prodotto è il Malvasia vulcanico, dove il terroir si sente tutto.

Potrete degustare i vini di Lanzarote presso diverse cantine. Si consiglia la più storica: El GrifoNon perdetevi una visita guidata all'interno della cantina con degustazione inclusa, così avrete modo di assaporare i loro vini e capirne la metodologia di produzione, la cura e l'attenzione per ogni grappolo.

Prima del pranzo percorrete in macchina la strada principale di La Geria, che vi lascerà estasiati per la caratteristica conformazione del territorio, dove le verdi piante di vite fanno da contrasto con il nero della roccia lavica.

Per pranzo spostatevi a 15 minuti a Porto Calero in un posto chiamato Coentro, dove potete assaggiare varie tapas oppure ordinare un menù degustazione con vista sul piccolo porto.


Pomeriggio dedicato al soft trekking su due bellissimi vulcani: Volcán El Cuervo e Montaña Colorada. Sono vicini l'uno dall'altro e hanno entrambi i parcheggi. Resterete affascinati dai colori che spiccano all'interno del Volcán El Cuervo e da quelli esterni di Montaña Colorada.

Dalla parte opposta a Volcán El Cuervo con una breve passeggiata arriverete in un luogo instagrammabile, la Palmera inclinada, una palma dove potrete scattarvi una foto ricordo prima di rientrare in hotel.

5° giorno: Relax Tra Spiagge Da Sogno E Piscine Naturali

Relax Tra Spiagge Da Sogno E Piscine Naturali.jpg

Dopo la prima colazione in hotel, dirigetevi verso la parte ovest dell'isola.

Andrete alla scoperta delle spiagge più belle: sabbie dorate e acque cristalline.

Raggiungete quindi la cittadina di Playa Blanca e dirigetevi verso l'ingresso al parco naturale de Los Ajaches (costo € 3, non incluso) dove si trovano due meravigliose spiagge: la prima che troverete sulla vostra destra è la Playa Mujeres e successivamente poco più avanti Playa de Papagayo, la più bella di Lanzarote. Su queste spiagge potete dedicarvi ad attività come lo snorkeling o semplicemente rilassarvi sotto il sole.

Pranzo consigliato presso ristorante Ninen.

Ripartite poi verso le Piscinas Naturales Charcones. La strada per arrivarci è sterrata, ma dopo 10 minuti di wild nel “deserto” arriverete a un hotel in costruzione, dove potete parcheggiare e scendere per respirare l'aria dell'oceano seduti a fianco delle piscine naturali con il suono delle onde a rendere il tutto meravigliosamente rilassante. Si consiglia di portare delle scarpette da scoglio.

Rientro in hotel.

6° giorno: Cueva De Los Verdes, Jameos Del Agua, Cultura E Natura

Cueva De Los Verdes, Jameos Del Agua, Cultura E Natura.jpg

Dopo la prima colazione in hotel, partire verso est, facendo una breve sosta alla ciudad Estratificada per qualche foto.

Ripartite per visitare la Cueva de Los Verdes, una grotta della lunghezza di 8 km di cui si può visitarne solo uno, formata da un complesso di cunicoli e rientranze con affascinanti archi e lagune interne, nata dall'eruzione del Volcán de La Corona 4000 anni fa. Il perché del suo nome lo scoprirete visitandolo.

Poco più a sud di Cueva de Los Verdes troverete Jameos del Agua, altra opera di Manrique, che nasce dalla stessa eruzione del Volcán de La Corona. I Jameos devono il loro nome alla presenza di un lago creatosi grazie a infiltrazioni marine. Questa grotta vulcanica sa trasmettere tranquillità e magia: il lago leggermente illuminato dal sole, la piscina avvolta da un'oasi di palme e affianco un museo dedicato ai vulcani sono il connubio perfetto per immergersi in questa meraviglia di Lanzarote. Qui troverete una specie unica al mondo: il granchio cieco albino.

Pranzo consigliato presso il Restaurante Mirador El Roque.

Nel pomeriggio potete rilassarvi presso la spiaggia Caletón Blanco, a pochi chilometri, per concludere il relax cominciato ai Jameos.

7° giorno: La Domenica Del Mercato

La Domenica Del Mercato.jpg

La domenica la colazione si fa in pasticceria! Andate da Jonnie Bakes, a Teguise, consigliata da tutti i locali.

Segue poi una full immersion nel favoloso centro di Teguise, tra casette e villette di cemento bianco e strade di roccia lavica, il tutto contornato dalla festa del mercato, il più bello dell'isola, dove potrete assaggiare prodotti locali come il liquore o marmellata di cactus, il mojo rosso o verde, il rum al miele, i formaggi di capra e tanto altro: non vi resta che scoprirlo!

Consigliatissimo fermarsi per pranzo a Cantina Teguise, dove troverete ottime specialità e un buonissimo gin prodotto a Lanzarote.

Pomeriggio spinoso da passare presso il Jardin de Cactus: è l'attrazione più famosa dell'isola e l'ultima opera dell'architetto Cesar Manrique. Si tratta di un giardino a forma di anfiteatro dove troverete oltre 4500 piante con 450 differenti specie di cactus, una più bella dell'altra. 

Resto del pomeriggio libero. Si consiglia di godersi una bella vista panoramica presso il Mirador Rincón de Haría, da dove potrete vedere la costa di Famara. Deliziatevi poi con un'incantevole vista della cittadina di Haría e della sua valle da Valle de Malpaso Haría.

Rientro in hotel.

8° giorno: Lanzarote (volo) Italia

Lanzarote (volo) Italia .jpg

Dopo la prima colazione in hotel, potete visitare velocemente il MIAC-Castillo de San José, un museo di arte contemporanea all'interno di un castello che si trova ad Arrecife.

Trasferimento all'aeroporto e riconsegna dell'auto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.


DESCRIZIONE STRUTTURA



ESEMPIO DI HOTEL


Hotel Boutique Palacio Ico****

L'hotel è situato a Teguise, a 2,6 km dal Museo Lagomar.

Le camere sono dotate di armadio, aria condizionata, tv a schermo piatto, scrivania e bollitore. Il bagno privato dispone di doccia e asciugacapelli. Sono disponibili anche camere familiari.

Al mattino potrete gustare una colazione continentale o à la carte.

L'hotel vanta una terrazza, la vista sul giardino, un ristorante e un bar. In loco apprezzerete il servizio in camera, un deposito bagagli e la connessione Wi-Fi gratuita in tutte le aree.

A Teguise e nei dintorni potrete praticare varie attività, tra cui il ciclismo.



APPUNTI DI VIAGGIO



César Manrique (1919-1992) nacque ad Arrecife, a Lanzarote, isola dove il suo percorso artistico ha lasciato tracce indelebili.

A metà degli anni Sessanta, in concomitanza con il suo trasferimento a Lanzarote, César Manrique promosse una serie di progetti artistici di carattere speciale e paesaggistico. Si trattava di un insieme di azioni e interventi che risaltavano il valore del paesaggio e delle bellezze naturali dell'isola, che diedero vita a un nuovo aspetto e alla proiezione internazionale della stessa, inserendosi nel contesto della trasformazione paesaggistica e dell'adattamento di Lanzarote all'economia del turismo.

Così, creò una nuova ideologia estetica, che definì arte-natura/natura-arte, nella quale integrò diverse manifestazioni artistiche, riflesse nelle sue opere paesaggistiche, che rappresentano ancora oggi un esempio singolare dell'arte pubblica in Spagna: Jameos del Agua, Mirador del Río, Jardín de Cactus, Timanfaya ecc. Sono soprattutto interventi vincolati all'industria turistica, ai quali Manrique donò una funzionalità economica e sociale inedita nella cultura spagnola.



LA QUOTA INCLUDE



  • volo a/r con bagaglio in stiva
  • tasse aeroportuali (l'importo può variare fino all'emissione dei biglietti)
  • noleggio auto Renault Clio (o similare) con chilometraggio illimitato
  • 7 pernottamenti con prima colazione
  • ingresso a 6 attrazioni
  • gita in barca a La Graciosa con pranzo incluso
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • tasse di soggiorno da pagare in loco
  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “la quota include”


Costi



Quota per persona in camera doppia da € 890

volo + noleggio auto + 7 pernottamenti con colazione + 6 ingressi + escursione in barca a vela + assicurazione


Il volo considerato è un low-cost da Milano, ma è possibile partire da altri aeroporti.


Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]
Autorizzazione Agenzia Viaggi n. 4167 Provincia di Verona
Polizza RC Allianz Global Assistance n. 196646