Austria

Austria: La Magia Dei Mercatini Di Natale

Ponti e Festività

Formula Solo Soggiorno

9 giorni e 8 notti

Quotazioni disponibili da Ottobre 2022 fino a Ottobre 2023

Europa

Austria

a partire da 575 €

Cell. 380 461 9335
Tel. 045 834 1329
Email [email protected]

Luca Lestini

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(0 voti)

I mercatini di Natale accompagnano la magia del periodo più bello dell'anno. 

L'Austria si veste di luci e colori, che le donano un aspetto fiabesco. Tra le tradizionali casette di legno dei mercatini, il tempo sembra fermarsi e la magia del Natale assume tutto il suo significato.


PROGRAMMA


1° giorno: Italia - Innsbruck

Italia - Innsbruck.jpg

Arrivo a Innsbruck e primo contatto con la magia dei mercatini di Natale tirolesi, resi ancora più speciali grazie alla splendida cornice delle montagne innevate.

Tante le cose da scoprire, come le meraviglie della via delle Fiabe e gli ospiti che affollano la via dei Giganti, le luci di Maria Teresa Strasse, il Tettuccio d'Oro e i colori delle case affrescate.

Pernottamento (2 notti) a Innsbruck presso l'Alphotel**** (o similare).

2° giorno: Innsbruck

Innsbruck.jpg

Colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Innsbruck.

Il principale mercatino natalizio si trova nel centro storico, sotto i portici del celebre Tettuccio d'Oro, una finestra ad arco decorata, coperta da oltre 2600 lamine in rame dorato a fuoco.

Dal balcone ogni giorno si esibisce un'orchestra di fiati in un repertorio di musiche natalizie.

Nelle casette di legno si trovano oggetti di tutti i tipi, dall'artigianato tirolese agli addobbi natalizi, candele decorate, tovaglie ricamate, giocattoli di legno, vetri dipinti, sciarpe, guanti, cappelli in lana e loden. E non mancano gli stand gastronomici, colmi di ogni prelibatezza.


Sempre nel centro della città, sulla Marktplatz, ma con una panoramica vista sulle montagne imbiancate, c'è un mercatino di oggetti d'artigianato e piatti tipici tirolesi.

Il mercatino è frequentatissimo dai bambini per le numerose attrazioni a loro dedicate. C'è la centenaria giostra, c'è la possibilità di fare dei giri in carrozze trainate da pony e di accarezzare e giocare con molti animali da cortile.


Per una vista spettacolare della città, da non perdere la moderna funicolare Hungerburgbahn, che in pochi minuti arriva al mercatino di Natale sull'Hungerburg e nel più grande parco naturale dell'Austria, il Karwendel, con la possibilità di scendere allo zoo alpino, amato soprattutto dalle famiglie.

3° giorno: Innsbruck - Kufstein - Salisburgo (185 Km)

Innsbruck - Kufstein - Salisburgo (185 Km).jpg

Colazione in hotel e partenza alla volta di Salisburgo.

Durante il tragitto consigliata una sosta a Kufstein, piccola città al confine con la Germania.

Arroccato su una piccola collina di fianco al fiume Inn, questo pittoresco paesino ha una fortezza maestosa e imponente che si raggiunge con una seggiovia di altri tempi, case affrescate che sembrano uscite da un libro di favole e trattorie centenarie dove gustare ottimi piatti tirolesi. E ovviamente un suo mercatino di Natale.


Arrivo a Salisburgo e resto della giornata a disposizione per iniziare a scoprire questa città famosa in tutto il mondo per avere dato i natali a Mozart.

Qui i mercatini di Natale hanno profonde radici storiche e sono tra i più antichi al mondo. La loro posizione unica nel cuore della città vecchia (dichiarata Patrimonio dell'umanità) li rende un'occasione speciale di visita.

Pernottamento (3 notti) a Salisburgo presso l'hotel Max 70*** (o similare).

4° giorno: Salisburgo

Salisburgo.jpg

Colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Salisburgo.

Come testimonia un documento dell'epoca, il mercato sulla Residenzplatz nasce nel 1491 come mercato delle pulci e si trasforma, nel XVII secolo, in un mercato prenatalizio. La piazza è completamente illuminata di stelle, e sui banchi delle suggestive casette di legno si trovano oggetti di ogni tipo, natalizi e culinari.

Dalla torre del Carillon il sabato si esibiscono musicisti che propongono melodie natalizie, mentre ogni pomeriggio lungo li mercato si possono ascoltare musiche e cori natalizi.

Nel piccolo ma stupendo mercatino di Mirabellplatz durante il pomeriggio musiche e cori natalizi intrattengono il pubblico.

Nel cortile interno dell'imponente fortezza di Hohensalzgurg è particolarmente incantevole visitare il mercatino, che offre soprattutto oggetti di artigianato del territorio, bevande e squisitezze tipicamente natalizie. Nelle grandi sale medievali della fortezza si organizzano i concerti previsti nel ricco programma degli eventi. La vigilia viene festeggiata con spari di fucili tradizionali, e nella cappella di San Giorgio si celebra una messa cantata.

Anche il castello di Hellbrunn partecipa alla festa dell'avvento e per l'occasione si trasforma nello sfondo romantico del Hellbrunn Advent Magic. Molte conifere del parco sono decorate con palline di Natale rosse e fili di luce. La facciata del palazzo stesso è decorata e le sue 24 finestre sono trasformate in un calendario dell'avvento di grandi dimensioni. Le esibizioni di cori alpini e carol natalizi e le mostre di antichi giocattoli rendono il luogo incantato e suggestivo.

5° giorno: Salisburgo: Gita Ad Hallstatt

Salisburgo: Gita Ad Hallstatt.jpg

Colazione in hotel. Giornata dedicata a una gita ad Hallstatt, uno dei luoghi più suggestivi di tutta l'Austria (a detta degli stessi austriaci), con montagne ricoperte di neve che circondano il lago e il piccolo villaggio che a Natale sembra incantato.

Si parte la mattina a bordo di un autobus turistico insieme a una guida locale, che vi aiuterà a scoprire le bellezze della regione dei laghi del salisburghese. Arrivati ad Hallstatt avrete 2 ore e mezza di tempo libero per esplorare questo villaggio da favola e i suoi dintorni.

Rientro a Salisburgo per il pernottamento.

6° giorno: Salisburgo - Linz - Vienna (320 Km)

Salisburgo - Linz - Vienna (320 Km).jpg

Colazione in hotel. Partenza alla volta della capitale austriaca.

A metà del tragitto sosta nella città di Linz, bagnata dalle acque blu del Danubio.

I suoi edifici barocchi e l'Hauptplatz, la piazza principale con l'ex municipio e il vecchio duomo, valgono senz'altro una visita.

Naturalmente è presente il mercatino di Natale, che, incastonato tra le secolari case barocche, brilla e risplende da ogni angolo con le sue decorazioni che circondano l'albero di Natale.

Accanto alla stazione ferroviaria principale c'è un grande presepe in legno e dimostrazioni quotidiane di artigianato e antichi mestieri.

Raggiungete infine Vienna per il pernottamento (2 notti) presso l'hotel Caroline*** (o similare).

7° giorno: Vienna

Vienna.jpg

Colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Vienna.

Città imperiale, patria della psicanalisi, Vienna vanta musei, palazzi storici e giardini fioriti. Con il Prater, i molti caffè, i locali di tendenza, l'isola del Danubio, la capitale sa offrire momenti di cultura, svago, relax e un ricco calendario di eventi, compresi naturalmente i mercatini di Natale.

Risale al 1296 la prima autorizzazione da parte dell'imperatore Albrecht I per un primo mercato, ma durante gli anni si trasforma da mercato di generi di prima necessità a uno dei più classici mercatini di Natale del mondo, e dal 1975 si allestisce sulla Rathausplatz. Le casette dei mercanti sono più di 100 e non mancano gli intrattenimenti musicali, e anche per i bambini ci sono diverse attrattive: casette fiabesche, stelle luccicanti, caramelle giganti, cuoricini luminosi e l'originale negozio “Ufficio postale tra le nuvole” per acquistare souvenir. Imponente l'albero di Natale donato annualmente a Vienna dalle altre provincie austriache.


La reggia di Schonbrunn nel suo cortile, tra maestosi addobbi e un grande albero di Natale illuminato, ospita un mercatino con più di 60 espositori provenienti da tutta l'Austria.

Sul palcoscenico vicino al grande albero di Natale si esibiscono ogni giorno gruppi di gospel e musica natalizia austriaca e internazionale.


I circa 40 stand magnificamente decorati nel villaggio natalizio dello Schloss Belvedere offrono un mercatino intimo, per chi sa catturare il fascino romantico dei tempi passati. Del resto la location è d'eccezione.

La musica di gospel e strumenti a fiato tipici accompagna la passeggiata tra le bancarelle, mentre i bambini possono giocare e divertirsi su una piccola giostra o sul trenino delle renne.

8° giorno: Vienna - Graz (200 Km)

Vienna - Graz (200 Km).jpg

Colazione in hotel. La meta di oggi è Graz.

Il bagliore di una moltitudine di luci colorate, un presepe a grandezza naturale fatto di ghiaccio, un calendario dell'avvento proiettato sul municipio, 15 mercatini sparsi tra le varie zone della città (tutti facilmente raggiungibili a piedi): questa è Graz sotto il periodo natalizio.


Sulla Hauptplatz, la piazza circondata da case in stile barocco, si trova il principale mercatino di Graz.

Nei circa 40 stand si trova di tutto, ma tra i prodotti tipici locali c'è il preziosissimo Kürbiskernöl (olio di semi di zucca utilizzato per condire l'insalata verde): per farne un litro occorrono i semi di più di 30 zucche.

Tutti le sere, l'imponente facciata del municipio diventa un gigantesco calendario dell'avvento grazie a un sistema avanzato di proiezioni, mentre le facciate dei palazzi del centro storico sono illuminate da stelle danzanti e altri motivi natalizi.


Nella Franziskanerplatz, la piazza del vecchio quartiere francescano, si tiene il più antico dei mercatini di Natale di Graz.

Le circa 25 casette costituiscono un mercatino simpaticamente dedicato alla tradizione contadina.

Accanto alla chiesa un presepe con pecore vere e una giostra sono l'ideale per la vista dei bambini.


Infine il Landhaus, cortile capolavoro del Rinascimento austriaco, è lo sfondo del presepe di ghiaccio creato ogni anno dall'artista scultore Gert J. Hodl. Il momento della natività riproposto è realizzato con 50 tonnellate di ghiaccio ed è incredibilmente suggestivo.

Pernottamento a Graz presso l'hotel Best Western Plus Plaza Graz*** (o similare).

9° giorno: Graz - Italia

Graz - Italia.jpg

Colazione in hotel e partenza per il rientro.


APPUNTI DI VIAGGIO



La tradizione dell'albero di Natale in casa è stata un'idea dei reali austriaci e il globo di neve è stato inventato a Vienna.


C'è chi dice sia di origine italiana, chi di origine austriaca (ma forse non sono vere né l'una né l'altra versione). Quale che sia la verità, la Wiener Schnitzel (cotoletta alla viennese) è un secondo piatto sfizioso della tradizione austriaca. Provatela magari accompagnata con degli Knödel (i canederli, una sorta di gnocchi) e seguita da Mohr im Hemd (budino di cioccolata con panna montata e salsa di cioccolato).


Anche se il Natale è periodo di vin brulè, non può certo mancare una pausa in una delle tante Kaffehaus.


La musica classica è da sempre la regina della scena musicale austriaca, e sono innumerevoli gli artisti formatosi nelle varie zone del paese.

Potrebbe essere un'idea visitare Salisburgo avendo ascoltato qualcuna delle opere più famose del suo più illustre cittadino, Mozart.



LA QUOTA INCLUDE



  • 8 pernottamenti in camera doppia con prima colazione
  • escursione di mezza giornata ad Hallstat con guida locale parlante inglese
  • documentazione di viaggio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • tasse di soggiorno da pagare in loco
  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • assicurazione medico-bagaglio e annullamento (facoltative)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quota per persona in camera doppia da € 575

8 pernottamenti in hotel con colazione + escursione con guida

Il viaggio è totalmente personalizzabile secondo le esigenze dei clienti.


Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]
Autorizzazione Agenzia Viaggi n. 4167 Provincia di Verona
Polizza RC Allianz Global Assistance n. 196646