USA

I Parchi Degli Stati Uniti Da San Francisco

Self Drive

Formula Volo + Soggiorno + Noleggio auto

21 giorni e 19 notti

Quotazioni disponibili da Aprile 2018 fino a Aprile 2019

America del Nord

USA

a partire da 3400 €


Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email valentina@raccontidiviaggio.it

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(12 voti)


Un tour individuale in auto da San Francisco alla scoperta dei maggiori parchi degli Stati Uniti, dal Grand Canyon alla Monument Valley, all'Antelope Canyon a Yosemite, al Sequoia, alla Valle della Morte, al Grand Teton, a Yellowstone.




PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) San Francisco

Italia (volo) San Francisco.jpg

Partenza dall'Italia per San Francisco.


Arrivo a San Francisco e trasferimento in hotel. 


Pernottamento (4 notti) a San Francisco al City Center Inn & Suites** (o similare).

2° giorno: San Francisco A Piedi

San Francisco A Piedi.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di San Francisco. Oggi potete girare la città a piedi (circa 10 km).


Cominciate con Lombard Street, la strada più tortuosa del mondo. Percorrete la scalinata e, arrivati in cima, salite su un Cable Car (la fermata è proprio lì). A bordo di uno di questi storici e singolari tram, in un susseguirsi di saliscendi arrivate fino al Fisherman's Wharf, dove, al Pier 39, vivono alcune otarie.  


Da qui proseguite per il quartiere di North Beach


Se volete ammirare la città dall'alto, potete salire (in ascensore!) sulla panoramica Coit Tower, alta 64 m. 


Raggiungete l'Embarcadero, il lungomare nord-orientale, e camminate fino al suggestivo Ferry Building, affacciato sulla baia. 


Non lontano sorge la Transamerica Pyramid, l'edificio più alto della città. 


Passate davanti alla Golden Gate Fortune Cookies Factory, la più piccola fabbrica di biscotti della fortuna d'America. 


Da qui potete raggiungere il Chinatown Gate, da cui si accede alla più grande comunità asiatica al di fuori della Cina. 


Andate quindi a Union Square, la famosa piazza con in ciascun angolo un cuore dipinto. Se volete fare shopping, questa zona è ideale. 


Potete infine cenare nel quartiere Mission, nucleo originale della colonizzazione spagnola. È il quartiere del momento, con gallerie d'arte, ristoranti di alta cucina e street food. Se andate a Balmery Alley, tra la 24th e la 25th strada, potrete ammirare oltre mille murales.

3° giorno: San Francisco In Bici

San Francisco In Bici.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di San Francisco. Potete noleggiare le biciclette e sfruttarle per il giro di oggi.


Raggiungete il Fisherman's Wharf. Se vi interessa, dal Pier 33 potete prendere il traghetto per l'isola di Alcatraz, sede del penitenziario più famoso del mondo.


Proseguite per il Presidio, un parco di quasi 6000 ettari adatto per le famiglie, per chi è in cerca di avventure, per gli appassionati di storia e per chiunque voglia rilassarsi su una delle più belle baie del mondo.

Ci sono spiagge fantastiche, come la selvaggia Baker Beach e la striscia di sabbia nota come Crissy Field.

I fitti boschi del parco sono attraversati da sentieri per escursionisti e appassionati di mountain bike, che forniscono l'occasione per scoprire gli edifici che un tempo ospitarono il personale militare (Presidio è stato una base operativa dell'esercito statunitense fin dal 1846). Molti edifici sono stati aperti al pubblico e convertiti, per esempio, in ristoranti. Interessante il Walt Disney Family Museum, dedicato alla storia e alla genialità dell'inventore di Topolino.


Arrivate al Golden Gate Bridge, il ponte di cemento e acciaio simbolo di San Francisco. Dal ponte si gode inoltre di una vista splendida sulla città. 


Se avete voglia di pedalare, potete attraversare il ponte e andare fino a Sausalito, dove è poi possibile prendere un traghetto per tornare al Pier 39.

4° giorno: San Francisco In Bus

San Francisco In Bus.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di San Francisco. Oggi potete muovermi utilizzando i mezzi pubblici, alternandoli, se avete voglia di camminare, a qualche passeggiata.


La mattina, cominciate da Alamo Square, una via resa celebre da film e serie tv per le sue Painted Ladies, le colorate case vittoriane del 1894. 


Merita fare un salto al Buena Vista Park, per godere del panorama. 


Spostatevi a Haight-Ashbury, per un tuffo nella San Francisco degli anni Sessanta, culla del movimento hippy e del rock psichedelico. Troverete negozi vintage, locali indipendenti, ristoranti salutisti. 


Raggiungete poi Twin Peaks, due colline gemelle (battezzate dai coloni spagnoli “seni della ragazza”) da cui si godono le migliori viste della città. È un parco naturale, quindi potrete anche ammirare la fauna e la flora locali. 


Nel pomeriggio potete andare al Golden Gate Park, dove si trovano un edificio progettato da Renzo Piano, la California Academy of Science, con acquario, planetario e museo di storia naturale.

5° giorno: San Francisco - Yosemite National Park (270 Km / 3h 10min) - Oakhurst (25 Km / 30 Min)

San Francisco - Yosemite National Park (270 Km / 3h 10min) - Oakhurst (25 Km / 30 Min).jpg

Prima colazione in hotel. A partire dalle ore 7, ritiro dell'auto a noleggio e partenza per il Yosemite National Park.


Giornata dedicata all'esplorazione del parco. 


Racchiuso fra pareti di roccia praticamente verticali, il Yosemite National Park offre un paesaggio unico al mondo, con spettacolari picchi rocciosi, cascate, laghi e sequoie giganti. 


Il punto d'osservazione migliore per ammirare la Yosemite Valley è Glacier Point, una parete rocciosa che si affaccia su un panorama straordinario. 


Il parco ospita 8 monoliti di granito; il più famoso è El Capitan, uno dei massi granitici più alti al mondo (1100 m). Per vederlo percorrete in auto El Portal Road (la 140). 


Da vedere Half Dome, una liscia parete di roccia quasi perfettamente verticale. 


Potete poi ammirare le cascate Bridal Veil Falls, raggiungibili con una facile passeggiata di 15 minuti, oppure le Yosemite Lower Falls (meno spettacolari delle Upper Falls, che però richiedono una camminata lunga e impegnativa). Se visitate il parco di inverno molte cascate si presenteranno come un'enorme lastra di ghiaccio, mentre in estate potreste trovarle secche. 


Molto bello è percorrere la Tioga Road, una strada panoramica, ideale per ammirare comodamente dall'auto alcuni luoghi affascinanti, come i laghi Tenaya e Tioga, le sequoie di Tuolumne Grove e i campi di Tuolumne Meadows


Raggiungete infine Oakhurst per il pernottamento nel tipico Sierra Sky Ranch*** (o similare).

6° giorno: Oakhurst - Sequoia National Park (200 Km / 2h 5min) - Three Rivers (10 Km / 10min)

Oakhurst - Sequoia National Park (200 Km / 2h 5min) - Three Rivers (10 Km / 10min).jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento al Sequoia National Park e giornata dedicata all'esplorazione del parco, che ospita il General Sherman Tree, l'albero più grande del mondo, il monte Whitney, il punto più alto degli Stati Uniti, e nelle vicinanze il Kings Canyon, il canyon più profondo del paese.


Le cose da vedere risultano ben concentrate e sono facilmente raggiungibili. Concentratevi sulla zona intorno al Foothills Visitor Center, accessibile dalla Ash Moutain Entrance, dove si trova la Giant Forest.  


Pernottamento a Three Rivers al Western Holiday Lodge Three Rivers** (o similare).

7° giorno: Three Rivers - Death Valley (490 Km / 5h 20min) - Stovepipe Wells (25 Km / 20min)

Three Rivers - Death Valley (490 Km / 5h 20min) - Stovepipe Wells (25 Km / 20min).jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento alla Valle della Morte e prima visita.


La Death Valley, percorribile in gran parte in auto, è il posto più caldo degli Stati Uniti, con temperature intorno ai 45 °C. Quindi portate con voi una bella scorta d'acqua e riempite il serbatoio, perché ci sono solo 2 zone per fare rifornimento (Furnace Creek e Stovepipe Wells). 


Potete girovagare senza meta, ma ci sono alcuni punti da non perdere. Una volta entrati, per prima cosa andate al centro visitatori per prendere una mappa. 


Per prima cosa, oggi potete sfruttare un punto panoramico molto suggestivo, Dante's View, da dove potrete avere un rapido colpo d'occhio sulla Death Valley. 


Potete poi raggiungere il Badwater Basin, una depressione di 86 m sotto il livello del mare che costituiva il grande letto del lago preistorico Manly. Il paesaggio è lunare, immerso nel silenzio. 


Se avete ancora tempo, potete proseguire nella visita, altrimenti potete rimandarla a domani. 


Andate verso nord e fate una sosta per ammirare Artist's Drive and Palette, dove le rocce sembrano dipinte. Magari fate di nuovo una sosta a Dante's View, per ammirare il paesaggio con le luci del mattino. 


Proseguite per Zabriskie Point. Qui potete parcheggiate e fare una breve passeggiata (solo qualche minuto, e portatevi l'acqua!) per ammirare le bellissime montagne, che si ergono a più di 1500 m sul fondo della valle.  


Prossima tappa: le Mesquite Flat Sand Dunes, dune di sabbia che si estendono quasi 40 kmq. 


Trasferimento a Stovepipe Wells per il pernottamento presso The Ranch at Death Valley*** (o similare).

8° giorno: Stovepipe Wells - Las Vegas (240 Km / 2h 25min)

Stovepipe Wells - Las Vegas (240 Km / 2h 25min).jpg

Andate ancora alla scoperta della Death Valley, poi nel pomeriggio trasferitevi a Las Vegas per il pernottamento all'Hooters Casino Hotel*** (o similare).

9° giorno: Las Vegas - Grand Canyon Np (435 Km / 4h 20min)

Las Vegas - Grand Canyon Np (435 Km / 4h 20min).jpg

Prima colazione in hotel. Partenza per il Grand Canyon, una profonda gola imponente scavata dal fiume Colorado nel corso dei secoli, arrivando a larghezze di quasi 30 km.


Oggi potete visitare il South Rim, più turistico e di conseguenza anche più comodo e attrezzato.


Percorrete i 40 km che portano al Navajo Point dal Visitor Center, fermandovi presso i tanti punti panoramici che incontrerete lungo la strada.


Poco oltre potete salire sulla Desert View Watchtower, che offre la vista finale del canyon e del Painted Desert


Pernottamento al Yavapai Lodge West** (o similare).

10° giorno: Grand Canyon Np - Page (175 Km / 1h 45min)

Grand Canyon Np - Page (175 Km / 1h 45min).jpg

Prima colazione in hotel. Visita del Grand Canyon. Oggi potete visitare il North Rim (alto quasi 3000 m), più tranquillo ma più impegnativo.


Potete lasciare l'auto e raggiungere il Bright Angel Point, per osservare la vastità del canyon. 


Se non soffrite di vertigini, non perdetevi il Grand Canyon Skywalk, raggiungibile dal Grand Canyon West, un centro gestito dai nativi Hualapay, tramite una strada parzialmente sterrata. Lo Skywalk è una passerella a forma di ferro di cavallo che si prontezze nel vuoto sopra il canyon e, grazie anche al pavimento di vetro, offre una vista mozzafiato. 


Trasferimento a Page per il pernottamento (2 notti) al Rodeway Inn Page*** (o similare).

11° giorno: Page - Antelope Canyon - Horseshoe Bend - Page (35 Km / 40min)

Page - Antelope Canyon - Horseshoe Bend - Page (35 Km / 40min).jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'Antelope Canyon (15 km / 15min), dove alle ore 08:45 parteciperete a un tour guidato (arrivare un'ora prima per il check-in).

NB Potete portare fotocamera e acqua, mentre cavalletti, bastoni per selfie e qualsiasi tipo di borsa non sono permessi.


L'Antelope Canyon, che è forse il canyon di arenaria più fotografato. I colori brillanti arancione e viola e le pareti scolpite dall'erosione del vento e dell'acqua lo rendono uno spettacolo unico al mondo.


Dopo la visita, raggiungete il famoso Horseshoe Bend, un meandro del fiume Colorado che offre uno degli scenari più spettacolari dell'Arizona. Una volta parcheggiata l'auto, dovrete percorrere un sentiero (circa 100 m di salita lieve e poi tutto in discesa… all'andata!) fino allo strapiombo da dove si può ammirare il “ferro di cavallo”. Attenzione: non ci sono protezioni! 


Se avete ancora tempo, potete andare al Lake Powell, un lago artificiale lungo quasi 300 km creato sul fiume Colorado con la costruzione della diga di Glen Canyon.


Rientro a Page per il pernottamento.

12° giorno: Page - Monument Valley (195 Km / 2h) - Goulding (3 Km / 3min)

Page - Monument Valley (195 Km / 2h) - Goulding (3 Km / 3min).jpg

Prima colazione in hotel. Giornata da dedicare alla visita della Monument Valley.


Potete percorrere tutta la Valley Drive, una bellissima strada panoramica che permette di raggiungere diversi punti d'interesse spettacolari. 


Vedrete The Mittens and Merrick's Butte, tre monoliti sabbiosi che danno vita a uno dei paesaggi più famosi al mondo, l'autentico simbolo della Monument Valley. 


Poi scorgerete Elephant Butte, una delle tante enormi e bizzarre conformazioni rocciose. 


Three Sisters sono tre sottili pinnacoli che si distinguono fra i tozzi monoliti del panorama circostante. 


Fate una sosta a John Ford's Point, una zona panoramica da non perdere, dedicata al regista che utilizzò la Monument Valley come lo scenario tipico del Far West.


Vedrete poi Camel Butte, una grande conformazione rocciosa complessa, e Totem Pole, caratteristici pinnacoli. 


Altri punti panoramici molto belli sono Artist's Point, dove l'orizzonte si perde a vista d'occhio, e North Window (la “finestra del Nord”), ideale per godere del panorama della valle da nord. 


Infine The Thumb è un bizzarro monolite un po' isolato, ultimo punto di interesse lungo il tragitto. 


Pernottamento a Goulding al Goulding's Lodge*** (o similare).

13° giorno: Goulding - Moab (235 Km / 2h 30min)

Goulding - Moab (235 Km / 2h 30min).jpg

Potete esplorare ancora la Monument Valley.


Nel pomeriggio, trasferimento a Moab per il pernottamento all'hotel Super 8 Moab** (o similare).

14° giorno: Moab - Salt Lake City (376 Km / 3h 50min)

Moab - Salt Lake City (376 Km / 3h 50min).jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento a Salt Lake City e visita della città e dei dintorni.


Oltre ovviamente al Great Salt Lake (Grande Lago Salato), che ha un altissimo tasso di salinità – ma per vedere il “lago di sale” vero e proprio bisogna allontanarsi parecchio dalla città (circa 90 miglia dal centro) –, nei dintorni potrete vedere la Kennecott Copper Mine, la più grande miniera di rame a cielo aperto del mondo, una voragine artificiale impressionante.  


In città merita sicuramente Temple Square, una piazza tranquilla e ordinata dominata dall'imponente tempio mormone della chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.  


Pernottamento al Crystal Inn Hotel & Suites Salt Lake City – Downtown*** (o similare).

15° giorno: Salt Lake City - Grand Teton Np (460 Km / 4h 50min) - Jackson (35 Km / 1h 10min)

Salt Lake City - Grand Teton Np (460 Km / 4h 50min) - Jackson (35 Km / 1h 10min).jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento al Grand Teton National Park.


Potete entrare nel parco attraverso la Moose Entrance e percorrere una strada molto scenografica per arrivare nel cuore del Grand Teton, la Teton Park Road, una meravigliosa scenic drive (chiusa da novembre a maggio). 


Se invece volete superare il Grand Teton lungo una strada breve, potete entrare attraverso la Moran Entrance e rimanere sulla US-191, costeggiando lo Snake River. Sulle rive del fiume capita di vedere alci e altri animali del parco. 


Trasferimento a Jackson per il pernottamento al Virginian Lodge** (o similare).

16° giorno: Jackson - Yellowstone Np South Entrance (125 Km / 1h 50min) - Yellowstone Np North Entrance (200 Km / 2h 30min)

Jackson - Yellowstone Np South Entrance (125 Km / 1h 50min) - Yellowstone Np North Entrance (200 Km / 2h 30min).jpg

Trasferimento al parco nazionale di Yellowstone, il più antico parco nazionale d'America, nonché uno dei più grandi e affascinanti, ricco di attrazioni.


L'attrazione principale sono forse i geyser. La zona dove se ne contano di più è a ovest. I geyser più famosi sono l'Old Faithful (Upper Basin, che erutta ogni 78 minuti con un potente getto d'acqua che può toccare anche i 55 m di altezza, e il Grand Geyser, che erutta 2 volte al giorno con getti di oltre 60 m d'altezza. 


Oltre ai geyser, c'è anche la meravigliosa sorgente termale Grand Prismatic Spring


Nella zona del Norris Geyser Basin, meno affollata e costellata di sfiatatoi e fumarole, sono da vedere l'Echinus Geyser, il più ampio geyser di acqua acida del mondo, che erutta ogni 35-75 minuti, e lo Steamboat, il più alto del mondo (oltre 90 m), le cui eruzioni sono imprevedibili. 


Non perdetevi la zona delle sorgenti termali, con le Mammoth Hot Springs, terrazze dalle forme bizzarre con stupende cascate.


Ammirate anche l'impressionante Grand Canyon dello Yellowstone. Nel corso del tempo, i processi chimici hanno creato strisce e macchie colorate nella roccia del canyon, che vanta due cascate: Upper Falls e Lower Falls. Sono possibili diverse escursioni, soprattutto lungo l'Uncle Tom's Trail, e uno dei punti d'osservazione migliori è l'Artist Point, che si affaccia sul canyon in corrispondenza delle Lower Falls.


Non lontano troverete alcune valli, come Hayden Valley, Lamar Valley, dove potrete ammirare animali selvatici (fate attenzione!), e Tower Valley, dove sorge il monte Washburn (3123 m). 


Un'altra tappa di rito è Yellowstone Lake, il lago alpino più grande del Nord America. Sulla sponda ovest si trova il West Thumb Geyser Basin, le cui sorgenti d'acqua calda si riversano nel lago. 


Pernottamento (3 notti) al Comfort Inn Yellowstone North** (o similare).


Se invece volete provare un'esperienza diversa, potete dormire all'Under Canvas Yellowstone** in tenda safari (solo pernottamento).

17° giorno: Yellowstone National Park

Yellowstone National Park.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all'esplorazione del parco.

18° giorno: Yellowstone National Park

Yellowstone National Park.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all'esplorazione del parco.

19° giorno: Yellowstone Np - Cody (160 Km / 2h 20min) + Cody (volo) Denver

Yellowstone Np - Cody (160 Km / 2h 20min) + Cody (volo) Denver.jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'aeroporto di Cody e riconsegna dell'auto in tempo utile per il volo per Denver.


Arrivo a Denver e trasferimento al Comfort Inn & Suites** (o similare) per il pernottamento.

20° giorno: Partenza Da Denver

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.


DESCRIZIONE STRUTTURA



Molte strutture sono ranch o lodge tipici.


Perlopiù si pernotterà all'interno dei parchi o, se non è possibile, nelle zone limitrofe.



LA QUOTA INCLUDE



  • voli Italia – San Francisco e Denver – Italia con un bagaglio in stiva da 23 kg per persona (si consiglia di non superare i 20 kg per non dover pagare supplementi sul volo interno)
  • volo Cody Yellowstone – Denver (bagaglio in stiva $ 25 da pagare in loco)
  • tasse aeroportuali (l'importo può variare fino al momento dell'emissione dei biglietti)
  • 19 pernottamenti in camera doppia
  • colazioni come da programma
  • noleggio auto Hertz Nissan Versa (o similare) con chilometraggio illimitato da San Francisco città all'aeroporto di Cody; tassa one way (€ 405) inclusa
  • tour all'Antelope Canyon (compresi $ 8 per persona per il permesso Navajo)
  • trasferimenti dall'aeroporto all'hotel a San Francisco il 1° giorno
  • trasferimenti da/per l'aeroporto a Denver il 19° e il 20° giorno
  • assicurazione spese mediche illimitate, infortunio € 50.000, responsabilità civile € 100.000, bagaglio € 1000


LA QUOTA NON INCLUDE



  • autorizzazione Esta da richiedere on line
  • ingressi ai parchi
  • bagaglio in stiva per il volo interno $ 25 a bagaglio da pagare in loco
  • carburante, pedaggi, parcheggi (alcuni hotel potrebbero prevedere un parcheggio a pagamento)
  • supplemento per pernottamenti in tenda safari all'Under Canvas Yellowstone € 30
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 3400

voli intercontinentali + volo interno + noleggio auto + 19 pernottamenti + colazioni come da programma + tour Antelope Canyon + assicurazione


Il tour è totalmente personalizzabile.


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it