Ecuador

I Vulcani Dell'ecuador E Le Galápagos

Viaggi di nozze

Formula Volo + Tour

14 giorni e 11 notti

Quotazioni disponibili da Febbraio 2018 fino a Dicembre 2018

America del Sud

Ecuador

a partire da 5750 €


Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email valentina@raccontidiviaggio.it

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(13 voti)


Tour individuale con autista/guida parlante italiano in Ecuador lungo la “via dei vulcani” e visita delle isole Galápagos con soggiorno in piccoli hotel nelle isole San Cristóbal, Santa Cruz e Isabela.




PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Quito

Italia (volo) Quito.jpg

Partenza dall'Italia con volo di linea. Arrivo all'aeroporto Mariscal Sucre di Quito, città situata nella Cordigliera delle Ande a 2850 m di altezza ai piedi del vulcano Pichincha (4794 m). Dopo il disbrigo delle formalità doganali, vi accoglierà la guida. Trasferimento in hotel, cena libera e pernottamento.

2° giorno: Quito

Quito.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di Quito, capitale dell'Ecuador, che gode di un clima temperato tutto l'anno grazie al fatto di essere situata nei pressi della linea dell'equatore.


La visita inizia dal centro storico attraversando la strada più antica della città, La Ronda, che è da sempre famosa per essere frequentata da molti musicisti, poeti e politici del luogo. In questa strada si trovano anche le più interessanti attività basate sulla tradizione del paese. Si parte dalla bottega gastronomica, dove verrà spiegato l'utilizzo delle spezie nella cucina ecuadoriana


Successivamente visita di un laboratorio di artigianato dove si lavorano il metallo e il legno e si producono articoli fatti a mano per la maggior parte realizzati per le chiese.  


Sosta presso la casa del gelato, dove si possono degustare diversi tipi di frutta tropicale, e alla casa del cioccolato, dove verrà spiegata l'importanza che riveste il cacao nell'economia dell'Ecuador, che grazie alla sua eccellente qualità consente di produrre diversi tipi di cioccolato esportati in tutto il mondo.  


Breve sosta presso l'edificio del Congresso Nazionale per ammirare la sua favolosa facciata scolpita nella pietra, per poi proseguire fino al cuore della città vecchia, Plaza de la Independencia, circondata dai principali edifici amministrativi della città di Quito. 


Visita della cattedrale (XVI secolo), del palazzo presidenziale, delle chiese di El Sagrario (XVII secolo), della Compagnia di Gesù (XVII secolo), considerata una delle più belle chiese barocche del Sud America, e della chiesa e museo San Francisco (XVI secolo).  


Rientro in hotel. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione per visite individuali.  


Cena libera e pernottamento in hotel. 


Pasti inclusi: colazione.

3° giorno: Quito - Parco Nazionale Cotopaxi - Lasso

Quito - Parco Nazionale Cotopaxi - Lasso.jpg

Dopo la colazione, partenza percorrendo la strada Panamericana Sur, conosciuta come “il Viale dei Vulcani”, per raggiungere il più grande vulcano attivo del mondo, il Cotopaxi, la cui vetta tocca i 5897 m s.l.m.


Dopo circa due ore di strada tra di grandi vallate naturali poste ai piedi della Cordigliera Orientale e Occidentale delle Ande, si raggiunge il parco nazionale del Cotopaxi, una grande riserva ecologica che circonda la montagna e che si estende su 33.393 ettari, molto interessante dal punto di vista geologico e botanico.

Attraverserete una foresta di pini fino ad arrivare alla laguna Limpiopungo, situata ai piedi del vulcano, a 3800 m s.l.m. Possibilità di continuare fino al parcheggio situato a 4500 m, per poi raggiungere a piedi il refugio José Ribas, situato a 4800 m (è necessaria una buona condizione fisica per salire al rifugio).  


Pranzo. Nel pomeriggio proseguimento per Lasso, dove proprio ai piedi del Cotopaxi sorge l'hacienda La Cienega, un fattoria costruita nel 1580 che apparteneva a una delle famiglie più importanti del paese. La costruzione è massiccia, con muri di pietra dallo spessore di 2 metri; si possono visitare i giardini e la cappella, una delle prime a sorgere nella regione. Oggi adibita a hotel, la struttura dispone di 31 camere, tutte con bagno privato, acqua calda, telefono e riscaldamento elettrico; una struttura confortevolmente arredata, immersa in un ambiente gradevole di forte impatto storico, che offre la possibilità di vivere l'esperienza di dormire un una casa dell'epoca coloniale. Cena e pernottamento. 


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

4° giorno: Lasso - Mercato Andino - Quilotoa - Riobamba

Lasso - Mercato Andino - Quilotoa - Riobamba.jpg

Prima colazione in hotel. In mattinata partenza la visita di un mercato indigeno. In questa regione ci sono diversi mercati indigeni, e il mercato verrà scelto in base al giorno della visita.


Proseguimento per raggiungere la laguna di Quilotoa, un lago andino largo circa 2 km che sorge a 3800 m all'interno del cratere di un vulcano spento, che è caratterizzata da un'acqua di color blu e verde smeraldo. Avrete la possibilità di ammirare lo stupendo panorama dall'alto; è anche possibile effettuare una passeggiata nei dintorni. 


Qui, a ridosso della montagna abitano alcune comunità agricole delle Ande


Pranzo libero. Nel pomeriggio si prosegue con gli automezzi lungo l'Avenida dei Vulcani per raggiungere la cittadina di Riobamba, soprannominata “la Sultana delle Ande” per la sua posizione privilegiata ai piedi del Chimborazo, che con i suoi 6310 m è la vetta più alta dell'Ecuador. Riobamba è una piccola città di qualche centinaio di abitanti che si è sviluppata attorno alla ferrovia che collega la costa delle Ande, ha l'aspetto di una città nobile con case bianche e strade dritte; tra i monumenti l'Iglesia de San Antonio costruita nel XX secolo conosciuta che come “Loma de Quito”.  


Cena e pernottamento in hotel. 


Pasti inclusi: colazione, cena.

5° giorno: Riobamba - Treno Delle Ande - Ingapirca - Cuenca

Riobamba - Treno Delle Ande - Ingapirca - Cuenca.jpg

Prima colazione in hotel. Partenza lungo la strada Panamericana per raggiungere una zona di grandi e fertili vallate dove la terra è nera e silenziosa. Durante il tragitto sosta alla chiesa di Balbanera, costruita nel XV secolo all'epoca della colonizzazione, che fu la prima chiesa a sorgere nel territorio equatoriano e tutt'ora rimane la prima traccia della colonizzazione spagnola.


Arrivo alla stazione del piccolo villaggio di Alausi, che si è sviluppato grazie al treno delle Ande e al commercio tra la costa e la Sierra. Si sale quindi a bordo del treno delle Ande per percorrere uno spettacolare tratto in un intagliato zig-zag, capolavoro di ingegneria ferroviaria, che per la topografia del terreno vi porterà in soli 30 minuti da quota 2346 m a 1860 m.  


Pranzo libero. Al termine proseguimento per la visita di Ingapirca, situata a 3100 m d'altitudine, le cui rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Si tratta di una importante città Inca che si trovava lungo il “Cammino degli Inca”, la strada che collegava Quito a Cuenca, l'antica Tomebamba, con Cuzco. Il complesso archeologico di Ingapirca, il cui nome significa “parete dell'Inca”, comprende le rovine di una fortificazione senza tetto, cortili, terrazze, templi e abitazioni. Si pensa che all'epoca queste costruzioni venissero usate come templi per il culto del sole, palazzi governativi e costruzioni civili. Oggi sul luogo sorge un piccolo museo che espone una collezione di antiche ceramiche e gioielli ritrovati durante gli scavi.


Proseguimento per Cuenca, la terza città più grande dell'Ecuador, che ha conservato il suo ricco patrimonio storico, in una regione dove peraltro è ancora forte lo spirito del passato coloniale. Arrivo in serata, sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento. 


Pasti inclusi: colazione. 

6° giorno: Cuenca - Guayaquil

Cuenca - Guayaquil.jpg

Prima colazione e visita della città di Cuenca, che merita di essere considerata una tra le più belle città del paese. Non manca niente a Cuenca per avere una personalità audace e vigorosa. Tutti i suoi componenti sono diversi e originali: l'architettura, il paesaggio, i costumi e naturalmente gli abitanti. Non si può dividere Cuenca in parti, bisogna considerarla nel suo insieme, con i suoi fiumi turbolenti, i suoi salici piangenti, i suoi eucalipti, i suoi ponti, i suoi chiostri, i suoi mercati, la chola, tipica donna meticcia, e l'aratore, il cittadino moderno e il paesano. Cuenca ha il privilegio di essere costruita sulle rovine dell'antica città Inca di Tomebamba e di aver conservato alcune delle pietre originali che si ritrovano nella costruzione di certi edifici coloniali. Cuenca è anche un centro artigianale rinomato per metallo argentato, ceramica e tessitura.


La prima visita è il Mirador el Turi, da dove si può godere di una splendida vista della città di Cuenca, dichiarata dall'Unesco Patrimonio Culturale dell'Umanità.  


Proseguimento per raggiungere il centro storico, dove in pochi passi è possibile visitare le vecchie e le nuove cattedrali, il mercato dei fiori, il mercato Rotary, dove si possono trovare prodotti tipici dell'artigianato regionale.  


Successivamente visita alla fabbrica e al museo dei cappelli di Panama, recentemente dichiarati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità. Questi cappelli sono fatti di un particolare tipo di paglia detta “toquila” proveniente da Montecristi, un piccolo villaggio sulla costa pacifica della provincia di Manabi.  


Per finire sosta per ammirare il maestoso paesaggio offerto dal fiume Tomebamba, lo stesso che divide la città antica da quella moderna. 


Pranzo libero. Al termine della visita partenza per Guayaquil, seguendo la strada che sale fino a paesaggi desertici, passando attraverso tutti gli strati termici. Ci si ritrova al di sopra di un mare di nuvole che si estende all'orizzonte per ridiscende in seguito verso la pianura calda e umida del Guayas, attraversando una grande strada diritta dove si estendono le immense piantagioni di palme africane e bananeti che cedono progressivamente il posto alle pianure inondate dove viene coltivato il riso. 


Arrivo nella grande città moderna e brulicante di Guayaquil, la maggiore città del paese, anche se Quito è rimasta la capitale. Guayaquil, centro economico e uno del maggiori porti sul Pacifico meridionale, sorge su un golfo nel quale si getta il fiume Guayas. Fu fondata nel XVI secolo dai pirati e scossa da incendi e terremoti, il che spiega l'architettura incoerente.  


Cena libera e pernottamento in hotel.


Pasti inclusi: colazione.

7° giorno: Guayaquil (volo) Galápagos / Isola Di San Cristóbal

Guayaquil (volo) Galápagos / Isola Di San Cristóbal.jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto per effettuare l'imbarco sul volo in partenza per le isole Galápagos. Arrivo all'aeroporto di San Cristóbal e accoglienza da parte del personale, trasferimento presso l'hotel situato in località Puerto Baquerizo Moreno.


Successivamente partenza per effettuare la prima visita al Centro de Interpretacion, dove il percorso vi porterà attraverso la storia delle isole Galápagos, con i suoi patrimoni naturali, umani e di conservazione. 


Al termine della visita rientro in hotel per il pranzo.


Nel pomeriggio partenza per la visita di Cerro Tijeretas, località dove si potrà osservare la vegetazione endemica e nativa dell'isola e dove si potranno osservare la sula dai piedi azzurri, il pellicano e due specie di fregate: la fregata e la fregata magnifica.

 

Si continua poi con una camminata di circa 2,5 km lungo un sentiero che permette di osservare un'affascinante panorama sull'isola e su alcune formazioni geologiche come il Leon Dormido, e dove si avrà la possibilità di nuotare insieme ai leoni marini.


Successivamente visita di Playa Mann, una meravigliosa spiaggia di sabbia bianca formatasi dalla frammentazione delle conchiglie, dove si trova un'acqua cristallina ideale per effettuare snorkeling.


Al termine rientro in hotel. Cena e pernottamento.


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

8° giorno: Isola Di San Cristóbal

Isola Di San Cristóbal.jpg

Dopo la prima colazione partenza per raggiungere El Progreso, un villaggio dove si trovano i resti dei primi insediamenti della colonizzazione dell'isola, avvenuta per mano dell'ecuadoriano Manuel J. Cobos, arrivato sull'isola nel 1866 a bordo di due imbarcazioni. Qui fondò l'hacienda El Progreso, uno zuccherificio per la lavorazione della canna da zucchero, che contava fino a 400 operai e che fino ai primi anni del XX secolo è stato il motore economico dell'isola.


Trasferimento alla laguna del Junco, una laguna di acqua dolce situata a 700 m s.l.m., unica nel suo genere in tutto l'arcipelago, da dove si potrà ammirare un delizioso panorama dell'isola. In questo lago si potranno osservare varie specie di uccelli delle Galápagos, sule piediazzurri e sule piedirossi, gabbiani e fringuelli di Darwin.  


Proseguimento per effettuare la visita di La Galapaguera, dove si osservano le famose tartarughe giganti, che in quest'isola sono di differente specie rispetto a quelle dell'isola di Santa Cruz, un particolare che si può notare dal guscio. Visita al Centro de Crianza, dove si possono osservare le piccole tartarughe allevate in cattività durante il loro processo di crescita.  


Pranzo e nel pomeriggio trasferimento a Playa la Loberia, considerata il più bel posto da visitare delle Galápagos, dove si trova una grande colonia di leoni marini. Tempo a disposizione nella spiaggia con la possibilità di fare un bagno nelle acque dell'oceano e snorkeling, oppure di percorrere un sentiero dove si possono incontrare sule piedi azzurri, fregate, iguana e tartarughe marine.  


Al termine della giornata rientro in hotel per la cena. Pernottamento in hotel. 


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

9° giorno: Isola Di San Cristóbal (barca) Isola Di Santa Cruz

Isola Di San Cristóbal (barca) Isola Di Santa Cruz.jpg

Colazione in hotel. Trasferimento al porto, dove è previsto l'imbarco su una barca veloce in partenza alla scoperta di una nuova isola dell'Arcipelago: l'isola di Santa Cruz. La navigazione ha una durata approssimativa di 2 ore e mezza.


All'arrivo, incontro con un assistente e trasferimento al lodge. Dopo aver lasciato le valigie, partenza per la visita della parte alta dell'isola, dove raggiungerete il Rancho Primicias per osservare le tartarughe giganti nel loro habitat naturale. Qui si potrà trovare la tartaruga gigante della specie Geochelone nigra, in genere durante l'alimentazione o immersa nell'acqua.  


Un'altra attrazione è una camminata tra i tunnel di lava, che permette di capire come sono state formate le isole dell'arcipelago.  


Successivamente trasferimento a Puerto Ayora per il pranzo.  


Nel pomeriggio visita della Estación Charles Darwin, dove si potrà visitare l'allevamento delle piccole tartarughe. 


Rientro in hotel per la cena e il pernottamento. 


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

10° giorno: Isola Di Santa Cruz (barca) Isola Di Isabela

Isola Di Santa Cruz (barca) Isola Di Isabela.jpg

Prima colazione in hotel. Al mattino presto è prevista la visita di Tortuga Bay, il cui ingresso si trova situato a pochi minuti dal centro della città. Da qui si prende un sentiero che in 40 minuti porta alla spiaggia. All'arrivo ci si troverà di fronte a due spiagge, una piuttosto selvaggia dove si possono osservare le iguana marine entrare e uscire dall'acqua, l'altra più tranquilla dove ci si può rilassare e nuotare.


Pranzo e nel pomeriggio trasferimento al molo. Imbarco sulla barca veloce in partenza per l'isola di Isabela. All'arrivo trasferimento in hotel, cena e pernottamento. 


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

11° giorno: Isola Di Isabela: Escursione Al Vulcano Sierra Negra

Isola Di Isabela: Escursione Al Vulcano Sierra Negra.jpg

Prima colazione in hotel. In mattinata incontro con la guida e partenza con gli automezzi per raggiungere il vulcano Sierra Negra, un interessante vulcano conosciuto per avere la seconda caldera più grande del mondo con una estensione di 10 km di diametro.


Lasciati gli automezzi alle falde del vulcano, si prosegue camminando lungo un sentiero in salita che porta fino alla cima, da dove si può ammirare l'incredibile caldera. La camminata dura circa 1 ora e mezza e permette di scoprire la vegetazione che circonda questo vulcano. Il percorso non è facile e necessita di una minima preparazione fisica. Indispensabili scarpe da trekking leggere o scarpe da ginnastica con suola rigida. Il paesaggio è lunare, con piccoli crateri a volte ancora fumanti, colate laviche fresche rosse e gialle, e una vista incredibile su tutta l'isola, il mare e i vulcani a nord di Isabela.  


Al termine della visita trasferimento a Puerto Villamil, dove è previsto il pranzo.  


Nel pomeriggio visita del Islote Las Tintoreras, dove si può effettuare snorkeling


A fine giornata rientro a Puerto Villamil. Cena e pernottamento in hotel. 


Pasti inclusi: colazione, pranzo, cena.

12° giorno: Isabela (barca) Santa Cruz (volo) Quito

Isabela (barca) Santa Cruz (volo) Quito.jpg

Prima colazione in hotel. In mattinata trasferimento al molo e imbarco sulla barca veloce in partenza per l'isola di Santa Cruz. La navigazione dura circa 2 ore e mezza.


All'arrivo a Santa Cruz, una guida vi attende per effettuare il trasferimento in aeroporto. All'arrivo, assistenza per l'imbarco sul volo in partenza per Quito, con scalo a Guayaquil.


Arrivo a Quito, assistenza e trasferimento in hotel. Cena libera e pernottamento.


Pasti inclusi: colazione.

13° giorno: Partenza Per L’italia

Prima colazione in hotel. Tempo a disposizione. A seconda dell'orario del volo, trasferimento all'aeroporto di Quito per l'imbarco sul volo per l'Italia.


Pasti inclusi: colazione. 

14° giorno: Arrivo In Italia

Arrivo in Italia.


APPUNTI DI VIAGGIO



Viaggio alla scoperta delle biodiversità naturali dell'Ecuador e dell'arcipelago delle isole Galápagos.


Il percorso si snoda lungo l'Avenida dei Vulcani, dove ammirerete la maestosità del vulcano Cotopaxi (5897 m) e del vulcano Chimborazo (6310 m), attraversando un vero santuario della natura con incredibili paesaggi andini ricchi di vulcani innevati, lagune d'alta quota, villaggi andini e magnifiche città coloniali come Quito e Cuenca, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco.  


Si scende successivamente verso Guayaquil, sulla costa pacifica, dove si trova un panorama completamente differente con foreste tropicali e spiagge ricche di palme. 


Da qui si vola verso le isole Galápagos, per effettuare un vero viaggio nel viaggio: vi trovate nel bel mezzo dell'oceano Pacifico, in un arcipelago di origine vulcanica dove il tempo sembra essersi fermato. Qui Charles Darwin, il naturalista e geologo britannico, dopo un viaggio intorno al mondo sulla nave HMS Beagle, trasse spunto per le sue teorie dell'evoluzione delle specie animali e vegetali. Nel XX secolo, dopo l'uscita del suo libro L'origine della specie, le isole furono meta di molti scienziati provenienti da tutto il mondo, così nel 1959 il governo ecuadoriano le dichiarò parco nazionale


Andrete alla scoperta del parco attraverso la visita di varie isole, effettuando escursioni con guide naturaliste e seguendo i percorsi segnalati dalle autorità del parco, per avere la possibilità di camminare lungo incredibili sentieri circondati da animali e una natura primitiva.



LA QUOTA INCLUDE



  • Volo a/r con un bagaglio in stiva da 23 kg per persona
  • Tasse aeroportuali (l'importo può variare fino al momento dell'emissione dei biglietti)
  • Assistenza in aeroporto
  • Trasferimenti da/per l'aeroporto
  • 6 pernottamenti in camera doppia standard con pasti come da programma in Ecuador
  • Entrate e visite come da programma
  • Guida e autista in italiano per tutto il circuito terrestre
  • Treno delle Ande (tutti i giorni tranne lunedì)
  • Tasse per il parco Cotopaxi e per Quilotoa
  • Voli interni
  • 5 pernottamenti in camera doppia con pensione completa alle Galápagos
  • Escursioni alle Galápagos con guida naturalista parlante spagnolo-inglese
  • Trasferimenti tra le isole con barche veloci
  • Attrezzatura da snorkeling


LA QUOTA NON INCLUDE



  • Tassa d'ingresso isole Galápagos $ 100
  • Tassa controllo transito alle isole Galápagos $ 20
  • Bevande
  • Mance
  • Assicurazione medico-bagaglio-annullamento
  • Tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 5750

voli + tour come da programma + 11 pernottamenti + pasti, visite ed escursioni come da programma + treno + barca


Cambio EUR-USD 1,15. Una variazione del +/– 3% del tasso di cambio potrebbe portare a un ritocco delle quote.


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it