Islanda

Islanda: Fiordi Dell'ovest Self- Drive

Self Drive

Formula Soggiorno + Noleggio auto

7 giorni e 6 notti

Quotazioni disponibili da Maggio 2019 fino a Settembre 2019

Europa

Islanda

a partire da 1300 €

Cell. 340 7439563
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Laura Antoniolli

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(1 voto)

I fiordi occidentali sono una delle regioni d'Islanda meno note ai viaggiatori. L'unica ragione è la necessità di una lunga deviazione dalla Ring Road per raggiungerli; non sono certo paesaggi scenografici e storia a mancare!


Consigliati a chi vuole sperimentare un percorso meno battuto, senza perdersi la “vera” Islanda.


PROGRAMMA


1° giorno: Arrivo A Keflavik - Hveragerði

Arrivo A Keflavik - Hveragerði.jpg

Arrivo all'aeroporto di Keflavik, ritiro dell'auto a noleggio e inizio dell‘esplorazione dell‘Islanda.


A seconda del tempo a disposizione, si può valutare una sosta alla Blue Lagoon, per un bagno nelle sue acque calde.


Guidate lungo la costa meridionale della penisola di Reykjanes per spostarvi verso il villaggio di Hveragerðivillaggio è situato nel mezzo di un'area geotermica. Tale caratteristica ha portato allo sviluppo della coltivazione delle piante in serra, per questo la località è nota anche come il villaggio dei fiori”.


Pernottamento a Hveragerði.


2° giorno: Hveragerði - Parco Nazionale Di þingvellir - Penisola Di Snæfellsnes

Hveragerði - Parco Nazionale Di þingvellir - Penisola Di Snæfellsnes.jpg

Prima di dirigersi verso la costa occidentale, si consiglia una visita al parco nazionale di Þingvellir, noto per ragioni geologiche e storiche. 


Quindi partite in direzione della penisola di Snæfellsnes e, lungo il tragitto, mettete in programma la visita del cratere di Eldborg.


Nella penisola di Snæfellsnes si raccomanda una visita alle scogliere di Arnarstapi, ricche di avifauna, e alla spiaggia rocciosa di Djúpalónssandur.


Durante tutta la giornata vi farà compagnia il ghiacciaio Snæfellsjökull. Si tratta di un vulcano dalla forma conica la cui vetta è coperta di ghiaccio. Se vi sentite avventurosi, potete pensare a un'escursione in motoslitta sul ghiacciaio.

3° giorno: Snæfellsness - Fiordi Occidentali

Snæfellsness - Fiordi Occidentali.jpg

Il golfo a Nord della penisola di Snæfellsness, il Breiðafjörður, è punteggiato da più di 3000 piccole isole abitate da uccelli marini e foche: non si può rinunciare ad attraversarlo in battello.


L'unica isola abitata è quella di Flatey, ambientazione del libro L'enigma di Flatey di Viktor Arnar Ingólfsson (lettura consigliata prima o durante il viaggio).


Una volta sbarcati, siete nei remoti fiordi occidentali e potete partire per l'esplorazione, a cominciare dalle scogliere di Látrabjarg. Si tratta del punto più occidentale d'Europa, una scogliera di 441 metri popolata da giugno ai primi di agosto da milioni di pulcinelle di mare, sule, urie e gazze marine. 

4° giorno: Fiordi Occidentali: ísafjörður

Fiordi Occidentali: ísafjörður.jpg

Non abbiate paura di perdervi, perché le strade sono poche e segnate.


Si raccomanda di non perdere nessuna occasione di un bagno in sorgenti termali.


Da non perdere la cascata a Dynjandi, che ha un'altezza di 100 metri, ma è soprattutto la sua ampiezza a renderla davvero scenografica. Alla base della cascata si dispone di un'ampia vista sul fiordo ed è sosta ideale per un picnic.


Vi sposterete quindi verso Ísafjörður, il centro più importante dei fiordi occidentali.


Per gli appassionati del genere, in località Núpur è possibile visitare Skrúður, il più antico giardino d'Islanda (premio internazionale per il paesaggio Carlo Scarpa).


La “capitale” dei fiordi occidentali, Ísafjörður, si visita in breve tempo. C'è la possibilità di organizzare attività opzionali, quali escursione in kayak, giro in barca all'isola di Vigur, visita del Museo di Storia Naturale di Bolungarvík.

5° giorno: ísafjarðardjúp: Insenature Sperdute - Hólmavík - Laugar Sælingsdalur

ísafjarðardjúp: Insenature Sperdute - Hólmavík - Laugar Sælingsdalur.jpg

Guiderete lungo le numerose insenature disabitate del fiordo di Ísafjarðardjúp con bellissimi tratti costieri brulicanti di foche e uccelli.


Attraversate il villaggio di Hólmavík, sede del Museo della stregoneria (Witchcraft Museum).


Assolutamente da non perdere la gita alla costa di Strandir, uno degli angoli meno visitati d'Islanda.

Da Strandir è possibile effettuare escursioni nelle brughiere circostanti per immergersi in piscine geotermiche naturali.


A fine giornata, visitate e fertili vallate di Laugar Sælingsdalur, una zona ricca di folklore e storie legate alle antiche saghe islandesi e norrene.

6° giorno: Eiríksstaðir - Borgarfjörður - Reykjavik

Eiríksstaðir - Borgarfjörður - Reykjavik.jpg

Guidate fino a Eiríksstaðir, residenza del temuto vichingo Erik il Rosso e luogo di nascita del figlio Leif Eiriksson (considerato il primo europeo ad aver raggiunto l'America). Potrete visitate la replica della “casa lunga” vichinga realizzata in torba.


Continuate verso il Borgarfjörður, dove potrete ammirare la cascata di Hraunfoss e quella di Barnafoss.


Non dimenticate di fermarvi a Deildartunguhver, la più potente sorgente calda d'Europa, dove è possibile acquistare pomodori biologici coltivati ​​utilizzando il calore geotermico.


Proseguire fino a Reykjavik attraversando il fiordo delle balene (Hvalfjörður).

7° giorno: Partenza

Partenza.jpg

A seconda dell'orario di partenza del volo, potete valutare una sosta alla Blue Lagoon, soprattutto se non ci fosse stata l'occasione di un bagno nelle sue acque turchesi all'arrivo.


Trasferimento all'aeroporto, restituzione dell'auto e imbarco sul volo di rientro.


DESCRIZIONE STRUTTURA



Le sistemazioni sono combinazione di hotel, guesthouse, summer hotel e fattorie.


Possibilità di scegliere tra tre standard:

1. sistemazioni Economy – con bagno in comune

2. sistemazioni Economy – con bagno privato 

3. sistemazioni Comfort – con bagno privato



APPUNTI DI VIAGGIO



Gli manti dei puffin (le pulcinelle di mare) possono puntare verso le scogliere di Látrabjarg, mentre a Súðavík un piccolo centro consente di conoscere da vicino le volpi artiche anche a chi non voglia dedicarsi a lunghe escursioni. Infine la costa offre occasioni per bagni caldi fronte oceano che, dalla seconda metà di agosto, potrebbero essere illuminati dalle “prime” aurore boreali


Si consiglia di partire con una valigia morbida e uno zaino: mentre il bagaglio resta in auto, lo zaino è essenziale per le escursioni e per avere a portata di mano gli oggetti di uso quotidiano.

Per quanto riguarda l'abbigliamento, si consiglia di vestirsi a strati per essere pronti ai cambiamenti imprevedibili del meteo islandese.
Per non farvi trovare impreparati e dover rinunciare a nulla, portate con voi:
– scarponi da trekking, preferibilmente alti alla caviglia;
– giacca a vento con guscio impermeabile;
– pantaloni antivento;
– calzamaglia;
– costume e accappatoio/salviettone.

La rete GSM in Islanda è abbastanza continua lungo la costa, ma è assente nell'entroterra. L'Islanda non è membro EU, ma è ricompresa negli Stati per i quali il costo del roaming è azzerato dal giugno del 2017. Le strutture ricettive sono generalmente provviste di rete wi-fi gratuita o accessibile con il pagamento di un quota di qualche euro.

Essenziale per gli apparecchi fotografici disporre di batterie di scorta già cariche e di memorie di grandi dimensioni.

In Islanda si guida a destra e non è richiesta la patente internazionale.
L'itinerario richiede di percorrere strade sterrate di tipo battuto, non sono richieste particolari doti al volante, solo cautela e pazienza.
È vietato uscire dalle piste segnalate.

È necessario mantenersi informati sulle condizioni del meteo e delle strade attraverso il sito dell'Ufficio meteorologico islandese o del Servizio di Ricerca e Soccorso.


LA QUOTA INCLUDE



  • 6 pernottamenti con prima colazione
  • noleggio auto Toyota Auris (o similare) con CDW, protezione contro il furto, chilometraggio illimitato per 6 giorni
  • GPS e guidatore aggiuntivo
  • servizio di pick-up / drop-off all'aeroporto di Keflavik
  • trasferimento con traghetto Baldur
  • libretto dettagliato di viaggio in lingua italiana, cartaceo e in versione elettronica
  • assicurazione medico-bagaglio fino a € 10.000


LA QUOTA NON INCLUDE



  • volo a/r
  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • pasti
  • escursioni e attività opzionali
  • mance
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia Economy con bagno in comune da € 1300

noleggio auto + 6 pernottamenti con colazione


Possibilità di quotazioni per un numero diverso di partecipanti e con sistemazioni:

1. Economy con bagno in comune   

2. Economy con bagno privato  

3. Comfort con bagno privato


Partenze giornaliere.


Per l'auto, la proposta di base è una Toyota Auris (o similare), ma è possibile noleggiare auto di categoria superiore e 4×4.


Il volo non è incluso: contattateci per avere la miglior quotazione del momento.


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]