USA

Nord-ovest Degli Stati Uniti: I Parchi Nazionali

Self Drive

Formula Soggiorno + Noleggio auto

19 giorni e 18 notti

Quotazioni disponibili da Gennaio 2018 fino a Aprile 2019

America del Nord

USA

a partire da 2090 €


Cell. 338 6704905
Tel. 045 8341329
Email nuoviconfini@raccontidiviaggio.it

Sara Padovani

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(8 voti)


Un avvincente itinerario nella natura incontaminata e sorprendente del Nord-Ovest americano. 


Dalla baia di San Francisco fino al Puget Sound di Seattle, una full immersion nei parchi nazionali meno conosciuti e visitati. I più diversi ecosistemi dei National Parks, tra montagne, laghi, vulcani attivi, dune sabbiose, coste e caverne. 




PROGRAMMA


1° giorno: Arrivo A San Francisco

Arrivo A San Francisco.jpg

Arrivo a San Francisco e trasferimento collettivo in hotel.


Resto della giornata a disposizione per una prima visita alla splendida città sulla baia. 

2° giorno: San Francisco

San Francisco.jpg

Giornata dedicata alla visita della città.


Potrete partecipare a un'escursione all'isola di Alcatraz, girare a bordo dei tradizionali tram “cable cars” oppure visitare Chinatown.


In alternativa potrete attraversare la baia a bordo di un vaporetto fino a Sausalito, visitare uno dei tanti musei, oppure passeggiare lungo i ripidi saliscendi tipici della città.

3° giorno: San Francisco - Yosemite Np (310 Km / 4h)

San Francisco - Yosemite Np (310 Km / 4h).jpg

Al mattino andrete a ritirare l'auto a noleggio. Attraversate il Golden Gate Bridge per esplorare la Marin County. Potrete ammirare le sequoie giganti del Muir Woods National Monument.


Proseguimento per il meraviglioso parco nazionale Yosemite, riconosciuto dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità.


Nello Yosemite, fermatevi a Mariposa Grove, una famosa foresta di sequoie giganti, e al Glacier Point, il punto panoramico più suggestivo del parco, da cui si gode una vista perfetta dell'Half Dome.

4° giorno: Yosemite Np - Mammoth Lakes (165 Km / 2h 20min)

Yosemite Np - Mammoth Lakes (165 Km / 2h 20min).jpg

Oggi continuerete la visita dello Yosemite National Park sul valico mozzafiato Tioga Pass e sui dirupi a picco della catena della Sierra Nevada, dove raggiungerete i 3000 m d'altitudine (apertura stagionale permettendo).


Arrivo nello splendido scenario di Mammoth Lakes, che con la vicina June Lake attira visitatori tutto l'anno. Godetevi lo spettacolo della circostante Sierra Nevada, salendo con la cabinovia panoramica fino alla cima di Mammoth Mountain (3369 m). 

5° giorno: Mammoth Lakes - Lake Tahoe (225 Km / 2h 45min)

Mammoth Lakes - Lake Tahoe (225 Km / 2h 45min).jpg

Oggi recatevi al Mammoth Lakes Mono Lake, uno dei laghi più antichi della Terra, noto per le bizzarre conformazioni in tufo, formate da depositi calcarei.


Proseguendo, una tappa incredibile è la città fantasma di Bodie, risalente all'epoca della corsa all'oro californiano. Bodie, una delle ghost towns meglio conservate, rimasta quasi intatta, al termine della caccia all'oro fu abbandonata dai suoi abitanti, e si creò cosìo un luogo unico e fermo nel tempo. 

Percorrerete le sue strade e curioserete tra oggetti del passato. Ricordate di portare qualche provvista: nel parco non ci sono negozi (anche se c'è l'acqua potabile). C'è una libreria ricca di informazioni interessanti e vale la pena seguire la visita a piedi (senza guide).


Proseguirete verso una delle aree naturali di maggiore fascino e interesse: Lake Tahoe, incastonato tra le montagne della Sierra Madre e la Carson Ranger e diviso tra gli stati della California e del Nevada. Le sue acque cristalline fanno da specchio alle vette circostanti e attraggono turisti da tutto il mondo. 

In quale altro luogo potreste respirare un'aria così pura e fine, la stessa respirata dagli angeli? Questa almeno era l'opinione del celebre scrittore Mark Twain. Luogo ricco di fascino in qualsiasi stagione lo si voglia esplorare.


Da South Lake Tahoe, con i suoi scintillanti casinò e resort, potrete prendere la funivia dell'Heavenly Valley Ski Resort, che vi condurrà sulle vette delle montagne per una vista mozzafiato su tutto il lago.

6° giorno: Lake Tahoe - Lassen Volcanic Np - Redding (360 Km / 4h 30min)

Lake Tahoe - Lassen Volcanic Np - Redding (360 Km / 4h 30min).jpg

Si prosegue in direzione nord per la visita del Lassen Volcanic National Park.


L'ultima eruzione avvenne nel 1914 e durò 3 anni. Il simbolo del parco è il Lassen Peak, la montagna che si staglia contro il cielo blu, ora quasi senza vegetazione.

Dai sentieri del parco è possibile ammirare il panorama e studiare l'effetto dell'attività vulcanica e da qui partire alla scoperta di laghi e di chilometri di rigogliosa foresta.  

A seguire, partenza verso la tranquilla e accogliente città di Redding, dove troverete uno dei più incredibili ponti di tutta la California, il magnifico ponte pedonale.

7° giorno: Redding - Shasta Lake - Crescent City (345 Km / 4h)

Redding - Shasta Lake - Crescent City (345 Km / 4h).jpg

Partenza oggi  per lo Shasta Lake, il più grande lago della California.


Consigliata anche la visita guidata alle Lake Shasta Caverns, un universo incredibile sotterraneo in formazione da 250 milioni di anni con i suoi suggestivi letti di lava.


Proseguimento verso la costa, alla scoperta del Redwoods National Park, il più importante tra i parchi nati per proteggere la metà delle sequoie costiere del mondo. Tre parchi pubblici, Jedediah Smith, Del Norte Coast e Prairie Creek, collaborano tra loro e con il Redwoods National Park per proteggere la regione.


Il parco è stato usato come set cinematografico in numerosi film. Nella saga di Guerre stellari, le scene della luna boscosa di Endor che si vedono nel film Il ritorno dello Jedi sono stati girati nella macchia di sequoie giganti nella parte settentrionale di Humboldt County.

Alcune scene di Il mondo perduto – Jurassic Park e altre di Virus letale sono state filmate nel vicino parco statale di Prairie Creek Redwoodsed e in quello di Patrick's Point.


Arrivo a Crescent City, la cittadina costiera celebre per i suoi suggestivi fari, e sistemazione in hotel.

8° giorno: Crescent City - Coos Bay (215 Km / 2h 45min)

Crescent City - Coos Bay (215 Km / 2h 45min).jpg

Partenza verso l'Oregon.


A voi la scelta: lasciando la costa, potete attraversare il confine con lo stato dell'Oregon per esplorare le Oregon Caves, un sistema di caverne sotterranee che possono essere esplorate con escursioni guidate dei rangers.

In alternativa, potete proseguire direttamente lungo la costa, con i suoi paesaggi suggestivi e le piccole cittadine marinare, fino alla splendida Coos Bay, tipico paesino della costiera del Pacifico con il suo lungomare e una ricca tradizione di pesca.

9° giorno: Coos Bay - Oregon Dunes - Crater Np (185 Km / 3h 40min)

Coos Bay - Oregon Dunes - Crater Np (185 Km / 3h 40min).jpg

Oggi partirete per l'Oregon Dunes National Recreation Area, con le sue dune scolpite dall'erosione di milioni di anni. Avrete la possibilità di scegliere tra le numerose attività all'aria aperta, tra cui le spericolate escursioni in dune buggies.


Sosta consigliata per esplorare l'Umpqua National Forest, immersa nelle montagne dell'Oregon centrale, tra cascate e acque termali.


Si prosegue per il Crater Lake National Park: l'unico parco nazionale dell'Oregon che ospita il più profondo lago alpino dell'Ovest americano.


Sistemazione in hotel. Innumerevoli le possibilità di attività all'aria aperta, sport, trekking, escursioni guidate o libere.

10° giorno: Crater Np - Hood River (230 Km / 4h)

Crater Np - Hood River (230 Km / 4h).jpg

Mattinata a disposizione per la visita del parco nazionale Crater Lake, che si formò oltre 7700 anni fa a causa dell'eruzione del monte Mazama. Il profondissimo bacino è sovrastato da muri di roccia alti fino a 700 metri.


Consigliata la visita delle incantevoli Klamath Falls, splendide cascate sulle rive del Klamath Lake.


Proseguite attraverso il Central Oregon Plateau, l'altipiano centrale dal clima molto più secco, con un sorprendente paesaggio caratterizzato da sterminate pianure e fitte foreste.


Arrivo alla Warm Springs Indian Reservation: sosta consigliata per conoscere la cultura e la storia delle tribù native americane Warm Springs, Wasco e Paiate, fieramente custodite dai discendenti delle stesse tribù che accolsero e aiutarono i leggendari esploratori del passaggio a nord-ovest, Lewis e Clark.


Arrivo a Hood River e sistemazione in hotel.

11° giorno: Hood River - Columbia River Gorge - Portland (105 Km / 1h 10min)

Hood River - Columbia River Gorge - Portland (105 Km / 1h 10min).jpg

Oggi raggiungerete la catena montuosa delle Cascade Mountains per esplorare la vetta più celebre, Mt Hood, la più alta dell'Oregon, percorrendo la strada panoramica che costeggia l'Hood River fino al Columbia River Gorge National Scenic Area, una delle aree ricreative più importanti del West, un'incredibile canyon profondo oltre 1300 metri, lungo 130 km e un confine naturale tra gli Stati di Washington e dell'Oregon.


Sosta consigliata alle Multnomah Falls, le più alte cascate dell'Oregon e icona fotografica del Nord-Ovest degli Stati Uniti. Un luogo incredibile!


Arrivo a Portland, la “garden city”, e sistemazione in hotel. 

12° giorno: Portland

Portland .jpg

Giornata a disposizione per scoprire una delle perle del West americano.


Da non perdere la visita del magnifico parco cittadino con i suoi giardini International Rose, Classical Chinese e Japanese gardens.


The Oregon Museum of Science è uno dei più ricchi e curati d'America, da visitare insieme all'interessante Portland Art Museum.


Non mancate di visitare la più grande libreria degli Stati Uniti, Powell's, e di continuare con una tranquilla passeggiata e un pranzo nella vibrante Nob Hill, tra ristoranti e negozi di tendenza per un po' di shopping.

13° giorno: Portland - Mt St Helens - Mt Rainier Np (255 Km / 3h 50min)

Portland - Mt St Helens - Mt Rainier Np (255 Km / 3h 50min).jpg

Esplorazione della zona di Mount St Helens, ripercorrendo anche la drammatica eruzione del 1980 e la straordinaria opera di recupero e ricostruzione dell'ecosistema così profondamente danneggiato dalla forza del vulcano, tuttora attivo.


Si prosegue verso Mount Rainier, a oltre 4800 metri d'altezza. Mt Rainier è un vulcano attivo circondato da neve e ghiaccio, foreste rigogliose e cascate, da esplorare seguendo i numerosi percorsi di trekking.

14° giorno: Mt Rainier - North Cascades Np - Winthrop (405 Km / 4h 45min)

Mt Rainier - North Cascades Np - Winthrop (405 Km / 4h 45min).jpg

Partenza percorrendo la spettacolare North Cascades Highway, che attraversa il cuore dell'omonimo North Cascades National Park. Nel Visitor Center otterrete tutte le informazioni per una visita del parco e scoprirete la lunga e affascinante storia della costruzione dell'autostrada.


Proseguimento in direzione Winthrop, classica cittadina del West con i marciapiedi in legno ed edifici storici.

15° giorno: Winthrop - Olympic Np (360 Km / 4h 40min)

Winthrop - Olympic Np (360 Km / 4h 40min).jpg

Lasciate le montagne dirigendovi verso la selvaggia costa del Pacifico.


Costeggiando il Puget Sound, potrete fare una sosta a Tacoma: da antica città portuale a importante destinazione turistica grazie al Museum District, nel cuore della downtown, dove il Tacoma Art Museum, il Museum of Glass e il Washington State History Museum sono collegati dallo spettacolare ponte di vetro, il Chihuly Bridge.


Proseguimento in direzione Quinault, porta d'accesso all'Olympic National Park e alla Quinault Indian Reservation.


Pernottamento in hotel nei pressi del Lake Quinault.

16° giorno: Olympic National Park

Olympic National Park.jpg

Mattinata da dedicare alla scoperta delle antiche e rigogliose Quinalt Rain Forests, una delle tre foreste pluviali temperate del Nord America, tutte ubicate nell'Olympic National Park, “3 parchi in uno” per i 3 differenti ecosistemi che lo compongono: montagne innevate, foresta pluviale temperata e oltre 80 km di selvaggia costa Pacifica.


Dopo la visita consigliata della Hoh Rain Forest, si prosegue verso la parte costiera del parco, per soggiornare in un hotel vicino alla costa: la cosiddetta Coastal Strip. Questa parte di costa rappresenta una delle mete più straordinarie di tutto il Pacifico, con panorami mozzafiato sull'oceano, incredibili formazioni rocciose a strapiombo sul mare, selvagge coste battute incessantemente dalle grandi onde dell'oceano e piccole calette protette.

Possibilità di percorsi trekking che vi condurranno a splendidi punti panoramici.

17° giorno: Olympic Np - Seattle (130 Km / 2h 35min)

Olympic Np - Seattle (130 Km / 2h 35min).jpg

Percorrete la strada panoramica verso Hurricane Ridge, uno dei punti panoramici migliori sulle montagne dell'Olympic National Park e una delle aree più ricche di biodiversità di tutto il parco. Numerose le possibilità di trekking.


Consigliata una sosta a Lake Crescent, popolare area ricreativa del parco: il lago più profondo dello stato (oltre 200 m) offre molteplici attività come kayak, rafting ecc. Numerose sorgenti di acqua solfurea sono presenti in quest'area, come il Sol Duc Hot Springs Resort.


Superata la cittadina costiera di Port Angeles, si raggiunge Seattle, cosmopolita capitale del North-West e importante centro industriale, culturale e scientifico grazie al recente sviluppo della città.


18° giorno: Seattle

Seattle.jpg

Giornata a disposizione per esplorare Seattle.


Si consiglia la visita del celeberrimo Pike Place Market, considerato il cuore, l'anima, la vera essenza di Seattle. Oltre al vero e proprio mercato ittico, il migliore del Pacific North-West, troverete negozi d'artigianato, gallerie e numerosi ristoranti.


Suggerita la visita di altre parti della città: il Waterfront, Pioneer Square, Chinatown, l'International District e il Seattle Center, che ospita sia lo Space Needle (torre panoramica simbolo della città) sia l'EMP Museum, dedicato agli eroi musicali del Nord-Ovest americano.


Seattle è una città de vivere con calma, seguendo il tranquillo ma vivace lifestyle cittadino e scoprendo la straordinaria ricchezza multiculturale dei vari quartieri.

19° giorno: Partenza Per L'italia

Partenza Per L'italia.jpg

Trasferimento in aeroporto e restituzione dell'auto a noleggio (con pagamento del supplemento one way) in tempo utile per il  volo di rientro in Italia.


APPUNTI DI VIAGGIO



Guidare negli Stati Uniti è estremamente facile e piacevole, ma vi raccomandiamo alcune alcune accortezze.


Attenzione ai limiti di velocità, che cambiano da Stato a Stato e che sono indicati in miglia (1 miglio corrisponde a circa 1,6 km), e attenzione sopratutto in prossimità di scuole.


Il sorpasso a destra è legale, ma non abusarne è sempre consigliato.


Se dovesse fermarvi la polizia, non scendete dall'auto e tenete le mani in vista sul volante.


Per il resto godetevi questo spettacolare viaggio!



LA QUOTA INCLUDE



  • 18 pernottamenti in camera doppia
  • trasferimento collettivo all'arrivo dall'aeroporto all'hotel a San Francisco
  • noleggio auto 5 porte con chilometraggio illimitato
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • voli a/r
  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • supplemento GPS in italiano
  • ingressi a parchi, attrazioni e siti
  • supplemento one way per il rilascio dell'auto in luogo diverso dalla località del ritiro da pagare in loco (USD 300 + tasse, cifra indicativa; l'importo è a totale discrezione del noleggiatore)
  • eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • assicurazione annullamento (facotlativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 2090

noleggio auto + 18 pernottamenti


Volo escluso (chiedeteci la migliore quotazione del momento).


Questo itinerario è completamente personalizzabile.


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it