Francia

Normandia E Bretagna: Scogliere, Spiagge E Case A Graticcio

Self Drive

Formula Treno + Noleggio Auto + Soggiorno

14 giorni e 13 notti

Quotazioni disponibili da Settembre 2018 fino a Settembre 2019

Europa

Francia

a partire da 1210 €


Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email valentina@raccontidiviaggio.it

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(12 voti)


Un tour individuale alla scoperta della Normandia e delle Bretagna, tra scogliere variegate, spiagge sabbiose, antichi castelli, fari e case a graticcio.




PROGRAMMA


1° giorno: Milano/torino (treno) Parigi

Milano/torino (treno) Parigi.jpg

Partenza da Milano o da Torino in Tgv e arrivo a Parigi alla Gare du Lyon.


A piedi, raggiungete il vicino hotel Ibis Styles Paris Bercy*** (o similare). 


Potete fare una passeggiata fino a Place des Vosges e alla cattedrale di Notre-Dame


Per la cena, si consiglia di scegliere un ristorante nel vivace quartiere di Marais.

2° giorno: Parigi - Rouen - Caen (265 Km)

Parigi - Rouen - Caen (265 Km).jpg

A piedi, raggiungete l'autonoleggio alla Gare du Lyon per ritirare l'auto.


Partenza per Rouen, la città dove fu uccisa Giovanna D'Arco, precisamente nella piazza di Vieux-Marché, dove oggi sorge l'Église Sainte-Jeanne-d'Arc.  


Chiamata anche “la città dei cento campanili”, Rouen vi stupirà con le sue innumerevoli chiese e con le caratteristiche case a graticcio


Proseguite poi per Caen, per il pernottamento (4 notti) all'Aparthotel Adagio Caen Centre**** (o similare). 


A cena potete scegliere uno dei tanti ristoranti nel centro storico di Caen.

3° giorno: Caen - Fécamp - étretat - Honfleur - Caen (250 Km)

Caen - Fécamp - étretat - Honfleur - Caen (250 Km).jpg

Oggi potete visitare la Côte d'Albâtre (Costa d'Alabastro), un tratto costiero sulla Manica che si estende per circa 100 km da Étretat a Dieppe. Il paesaggio è caratterizzato da alte scogliere bianche a picco su lunghe e strette spiagge di sassi e ghiaia.


Raggiungete Fécamp, una graziosa cittadina portuale un tempo conosciuta per la pesca al merluzzo.

Non accontentatevi di ammirare la scogliera dal basso; in auto potete facilmente arrivare sopra, dove non c'è nulla, se non prati, pale eoliche e qualche cavallo.

C'è inoltre un immenso bunker visitabile con guida, se capitate nei giorni di apertura. 


Proseguite per la perla della Costa d'Alabastro, Étretat, dove si staglia la falesia d'Aval, con il celebre arco della Manneporte, una gigantesca volta di roccia alta 90 metri. 

Potete passeggiare sulla spiaggia e imboccare uno dei due sentieri che conducono l'uno sulla falesia d'Aval e l'altro su quella di Amont (raggiungibile anche in auto). 


Tornate verso sud e, attraversando il Pont de Normandie, andate a Honfleur, una cittadina che vi sorprenderà con il caratteristico Vieux-Bassin. Il centro storico è caratterizzato da stradine acciottolate, case a graticcio, piccole boutique, hotel di charme e ristoranti tipici. 


Rientro a Caen per il pernottamento.

4° giorno: Caen - Bayeux - Spiagge Dello Sbarco - Caen (105 Km)

Caen - Bayeux - Spiagge Dello Sbarco - Caen (105 Km).jpg

La giornata sarà dedicata alle spiagge dello sbarco in Normandia del 6 giugno 1944, per un tuffo nella storia.


Prima fate una sosta a Bayeux dove, oltre al bel centro storico medievale che si sviluppa attorno alla cattedrale, potrete ammirare il famoso Arazzo (fine XI secolo), un immenso ricamo su un tessuto di lino lungo 70 m che racconta la conquista dell'Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore e la Battaglia di Hastings. 


Raggiungete poi Omaha Beach, con il monumento ai caduti parzialmente in acqua. 


Immancabile una visita al cimitero americano di Colleville-sur-Mer, una distesa di croci bianche disseminate su un immenso prato verde. 


Proseguite per Longues-sur-Mer, dove potete fare una passeggiata tra le postazioni militari e lungo la scogliera. 


Se volete vivere le sensazioni dello sbarco, andate ad Arromanches, dove potete prendere la navetta fino Arromanches 360°: qui è possibile assistere a una proiezione di circa mezzora, durante la quale, in una sala circolare, vengono proiettati su tutto il perimetro filmati originali. 


A seconda del tempo che avete a disposizione, potete andare ancora a Gold Beach, Juno Beach, Sword Beach


Rientro a Caen per il pernottamento.

5° giorno: Caen - Penisola Del Cotentin - Caen (350 Km)

Caen - Penisola Del Cotentin - Caen (350 Km).jpg

Partite verso la penisola del Cotentin, che si estende nel canale della Manica.


Fate una breve sosta a Sainte-Mère-Église, teatro dell'operazione Overlord nella notte tra il 5 e il 6 giugno 1944, quando la cittadina vide “piovere” paracadutisti sul borgo e nei dintorni. Il soldato John Steele rimase impigliato con il paracadute al campanile della chiesa, dove oggi è stato posizionato, a ricordo, un manichino. Questo episodio fu reso celebre dal film Il giorno più lungo


Proseguite verso il faro di Gatteville. Potete salire per godere di una bella vista sulla costa, ma soprattutto fate attenzione quando siete sulla spiaggia: facilmente avvisterete una foca solitaria nuotare vicino a riva. 


Proseguite per il punto più a nord della penisola, Cap de la Hague, dove il paesaggio ricorda molto l'Irlanda, con i prati verdi e i muretti a secco (non ci sono pecore però, ma mucche!). 


Se è una bella giornata, raggiungete la baia di Ecalgrain, una spiaggia sabbiosa meravigliosa dove potete fare un bagno. 


Prossima tappa Nez de Jobourg, altre scogliere ma paesaggio totalmente diverso, più aspro e roccioso.


Infine raggiungete le Dunes de Biville: attraverso una serie di dolci dune sabbiose ricoperte da bassi arbusti, arriverete all'immensa spiaggia sabbiosa, dove potrete ammirare il velocissimo fenomeno del cambio di marea. Anche qui, se il meteo è favorevole, potete fare un bagno.


Rientro a Caen per il pernottamento.

6° giorno: Caen - Mont Saint-michel - Saint-malo (180 Km)

Caen - Mont Saint-michel - Saint-malo (180 Km).jpg

Oggi lascerete la Normandia per raggiungere la Bretagna.


Cominciate con la celebre Mont Saint-Michel: lasciata l'auto nel parcheggio, potete decidere di raggiungere il borgo a piedi (circa 3,5 km) oppure con il bus navetta gratuito o su un carro trainato da cavalli (a pagamento).

Passeggiate all'interno della cittadella e verificate gli orari delle maree, in modo da vederla sia con l'alta sia con la bassa marea. 


Raggiungete poi Saint-Malo, dove merita fare una camminata sulle mura, percorrendo l'intero perimetro. All'interno delle mura troverete tanti ristorantini e negozietti. 


Pernottamento a Saint-Malo all'Ibis Styles Saint Malo Port*** (o similare).

7° giorno: Saint-malo - Dinard - Dinan - Fort La Latte - Cap Fréhel - Saint-malo (125 Km)

Saint-malo - Dinard - Dinan - Fort La Latte - Cap Fréhel - Saint-malo (125 Km).jpg

Andate a Dinard, un'elegante località balneare. Dalla spiaggia partono due camminamenti a ridosso della scogliera: si consiglia di imboccare quello a sinistra, e di tornare passando sulla parte superiore, per ammirare le ville Belle Époque affacciate sul mare.


Proseguite per Dinan, dove vi attendono pittoresche case a graticcio in un centro che sembra si sia fermato nel tempo. Se volete, potete fare una camminata sulle mura, per ammirare il centro storico dall'alto. 


Prossima tappa Fort la Latte (o Château de la Roche Goyon), uno dei più famosi castelli della Bretagna. Merita una visita all'interno, sia per gli splendidi panorami che si godono salendo sulle torri, sia per l'ottimo stato di conservazione del forte. 


Raggiungete poi Cap Fréhel, dove rimarrete estasiati dagli spettacolari panorami. Non serve neanche salire sul faro, perché dalle scogliere si gode di una vista più che appagante, tra spuntoni di roccia e prati ondulati coperti da arbusti di erica viola. 


Rientro a Saint-Malo per il pernottamento.

8° giorno: Saint-malo - Fougères - Vitré - Saint-malo (215 Km)

Saint-malo - Fougères - Vitré - Saint-malo (215 Km).jpg

Raggiungete Fougères, parcheggiando nella parte alta della città, da cui si gode di una splendida vista sul centro storico racchiuso dalle mura.

Seguite il percorso turistico indicato e scendete a piedi attraverso il parco fino al castello. Non preoccupatevi, per tornare indietro dovrete fare pochissima salita passando all'interno della cittadina. Merita entrare nel castello per una visita. 


Potete pranzare in uno dei ristorantini sulla piazzetta antistante il castello, poi proseguite per Vitré, con altre belle case a graticcio e un piccolo castello. 


Rientro a Saint-Malo per il pernottamento.

9° giorno: Saint-malo - Rothéneuf - Pointe Du Grouin - Cancale - Saint-malo (90 Km)

Saint-malo - Rothéneuf - Pointe Du Grouin - Cancale - Saint-malo (90 Km).jpg

Partite per la cittadina di Dol-de-Bretagne, dove potrete ammirare la bella cattedrale di Saint-Samson, in stile gotico fiammeggiante, che vanta uno splendido soffitto in vetro del XIII secolo. Fate una passeggiata lungo la Grande-Rue des Stuarts, su cui si affacciano vecchie case a graticcio.


Tornate poi verso nord, passando accanto a Mont-Dol, un villaggio che sorge su un promontorio in mezzo alla pianura. 


Raggiungete Rothéneuf, dove potrete vedere le rocce scolpite chiamate “fantasmi di pietra”. Si tratta di una singolare opera d'arte costituita da oltre 300 figure scolpite negli scogli di granito dall'abate Fouré tra il 1894 e il 1910. 


Fate poi una sosta alla Pointe du Grouin, un altro punto panoramico degno di nota. 


Infine non potete perdervi Cancale, non tanto per il caratteristico borgo marinaro affacciato sul mare, quanto per le ostriche. Entrate nel ristorante che vi attira di più e ordinate un ricco piatto con granchio, ostriche, lumache di mare, gamberi… 


Rientro a Saint-Malo per il pernottamento.

10° giorno: Saint-malo - Paimpol - Ploumanac’h - Morlaix (225 Km)

Saint-malo - Paimpol - Ploumanac’h - Morlaix (225 Km).jpg

Oggi lasciate Saint-Malo verso la Côte de Granit Rose (Costa di Granito Rosa), che si estende da Paimpol a Trébeurden.


Potete fare varie soste per ammirarla, ma non perdetevi Ploumanac'h. Dalla spiaggetta partono sentieri su entrambi i lati per vedere le scogliere modellate dal vento; si consiglia di andare a destra e di arrivare almeno fino al faro


Proseguite per Morlaix per il pernottamento all'Hotel de l'Europe*** (o similare).

11° giorno: Morlaix - Roscoff - Plouescat - Keremma - Pointe De Pen-hir - Crozon (155 Km)

Morlaix - Roscoff - Plouescat - Keremma - Pointe De Pen-hir - Crozon (155 Km).jpg

Dedicate la prima parte della giornata alla scoperta della Côte des Sables, un susseguirsi di spiagge di sabbia, dune e addensamenti di rocce dalle forme insolite.


Andate a Roscoff, uno dei porti più affascinanti della Francia settentrionale con le ville e i cottage in granito. Fare un giro al porto e nelle vie su cui si affacciano le antiche case degli armatori, decorate con motivi nautici e incisioni di navi.  


Se avete voglia, potete raggiungere l'isola di Batz in traghetto (partenze ogni 15 minuti) per una passeggiata. 


Proseguite per Plouescat, con un litorale lungo oltre 10 km caratterizzato da spiagge sabbiose, insenature, dune di sabbia, blocchi di granito dalle forme particolari. 


Fate poi una sosta alle dune di Keremma, un vasto banco di sabbia ed erba dove domina il colore bianco dorato. 


Raggiungete infine la penisola di Crozon.

Andate fino a Pointe de Pen-Hir, da qui potrete ammirare scogliere e spiagge sia a destra sia a sinistra, tra prati resi viola dall'erica e barche a vela che solcano il mare.  


Pernottamento a Crozon all'Hotel de la Presqu'lle*** (o similare).

12° giorno: Crozon - Concarneau - Rennes (290 Km)

Crozon - Concarneau - Rennes (290 Km).jpg

Partite per Concarneau, situata in una delle baie più belle della Bretagna. Da vedere la ville-close (“città-chiusa”), circondata dalle fortificazioni nel cuore della cittadina.


Proseguite per Rennes, il capoluogo della Bretagna, e dedicate il resto della giornata alla visita della città. Passeggiate per la città vecchia, lungo le strade acciottolate, dove si affacciano case medievali e rinascimentali, e maestosi edifici in stile classico. Da vedere la cattedrale di Saint-Pierre, Champ-Jacquet e le sue vecchie case di legno, Place de l'Hotel de Ville, Place du Parlement de Bretagne, Place de la République e l'antico palazzo del Commercio. 


Pernottamento a Rennes al Novotel Rennes Alma*** (o similare).

13° giorno: Rennes - Versailles - Parigi (365 Km)

Rennes - Versailles - Parigi (365 Km).jpg

Partite la mattina presto e andate a Versailles per visitare (ore 15) la famosa reggia.


Raggiungete a Parigi per la riconsegna dell'auto alla Gare du Lyon. 


Pernottamento all'Ibis Styles Paris Bercy*** (o similare).

14° giorno: Parigi (treno) Milano/torino

Raggiungete a piedi la Gare de Lyon per prendere il Tgv di rientro in Italia.


APPUNTI DI VIAGGIO



A Cancale, prima di cena, potete provare un aperitivo particolare. Camminate fino al faro e a sinistra vedrete alcune piccole bancarelle che vendono solo ostriche freschissime. Compratene una dozzina (costano pochissimo) della misura che preferite: potrete gustarle sulla spiaggetta, gettando le conchiglie a terra. Sentirete che hanno un gusto totalmente diverso da qualsiasi cosa abbiate mai assaggiato.


Non potete lasciare la Bretagna senza aver assaggiato almeno una galette Bretonne (crêpe salata di grano saraceno). La più classica è la galette compléte, farcita con prosciutto cotto, formaggio Emmental e un uovo, ma esistono ripieni per tutti i gusti. Accompagnatela bevendo sidro di mele


A Roscoff (Côte des Sables), un'esperienza interessante è l'asta del pesce. Per assistere dovete prenotarvi all'ufficio del turismo.

Ma Roscoff è famosa in particolare per la cipolla tipica. Ogni anno, a metà agosto, si tiene la Fête de l'Oignon Rose, che coinvolge tutta la città con musica, balli e gastronomia.


Per approfondire alcuno aspetti di questo viaggio potete leggere l'articolo Lungo le coste di Normandia e Bretagna sul nostro blog.



LA QUOTA INCLUDE



  • treno Tgv per Parigi e ritorno in 2a classe
  • 13 pernottamenti con prima colazione
  • noleggio auto Citroen C3 (o similare) con chilometraggio illimitato
  • ingresso con orario prefissato a Versailles
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • tasse di soggiorno da pagare direttamente in hotel
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 1210

treno a/r + 13 pernottamenti con colazione + noleggio auto + ingresso a Versailles


Chi preferisce, può raggiungere Parigi in aereo.


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it