Bosnia ed Erzegovina

Sarajevo E Mostar Sulle Tracce Della Storia

Città e capitali

Formula Volo + Soggiorno

5 giorni e 4 notti

Quotazioni disponibili da Aprile 2019 fino a Aprile 2020

Europa

Bosnia ed Erzegovina

a partire da 680 €

Cell. 3497556247
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Valeria Salvai

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(0 voti)

5 giorni a Sarajevo e a Mostar, con escursioni per approfondire la storia recente e la guerra dei Balcani.


PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Sarajevo

Italia (volo) Sarajevo.jpg

Partenza dall'Italia con volo (con scalo) per Sarajevo.


All'arrivo trasferimento libero in hotel.


Pernottamento (4 notti) all'hotel Old Sarajevo*** (o similare), posizionato nella città vecchia a pochi metri dalla fotografatissima fontana Sebilj.


2° giorno: Sarajevo

Sarajevo.jpg

Colazione in hotel e giornata a disposizione per scoprire in libertà la città.


Il centro storico è visitabile totalmente e facilmente a piedi. 


Partite dalla fontana Sebilj e fate un salto a vedere la Biblioteca nazionale, tristemente famosa per essere stata oggetto di un rogo, durante la guerra nei Balcani degli anni Novanta, che ha portato alla distruzione di gran parte dei libri conservati.

Oggi è diventata il simbolo della resistenza degli abitanti della città sotto l'assedio.


Perdetevi nei souk e fate incetta di monili e oggetti in ferro battuto dal sapore mediorientale. 


Ammirate la grande moschea dell'Imperatore (Gazi Husrev-beg), che è il fulcro della città vecchia. 


Non può mancare una visita al ponte Latino sul fiume Miljacka, dal momento che, proprio qui, l'attentato all'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria segnò l'inizio della Prima guerra mondiale. 


Camminando sulla Ferhadija, la via pedonale del “passeggio” cittadino, arriverete a un punto molto particolare, che segna davvero l'incontro tra Oriente e Occidente: da un lato la città antica, con la sua architettura ottomana, le case basse, i bazar e il dedalo di viuzze, dall'altra, varcando questo confine simbolico, una città completamente diversa, una Vienna in miniatura, con palazzi Belle Époque, negozi delle grandi catene internazionali e chiese. 

Il confine è segnato anche sul selciato della strada: la scritta “Saraevo: Meeting of Cultures” evidenzia il ruolo strategico svolto negli anni dalla Bosnia e il suo mix (a volte esplosivo) di culture. 


Sarajevo è stata a lungo denominata la “Gerusalemme d'Europa”: nello spazio di un isolato, infatti, potrete visitare moschee, una sinagoga, la cattedrale cattolica del Sacro Cuore e la cattedrale ortodossa. 


Fate un pranzo veloce con un burek (focaccia ripiena di carne) e un baklava come dolce ed entrate a scoprire la parte più moderna ed europea della città. 

3° giorno: Tour In Bus Di Sarajevo

Tour In Bus Di Sarajevo.jpg

Prima colazione in hotel. Ritrovo all'orario stabilito con la guida per un tour in bus di circa 3 ore che vi farà comprendere meglio i tempi dell'assedio di Sarajevo durante la guerra nei Balcani dal 1992 al 1995. 


Molte delle guide hanno avuto esperienze personali della guerra e risponderanno alle vostre domande su come si viveva in quegli anni, sulle cause della guerra stessa e su come la vita continuava anche sotto le minacce dei cecchini.


Il tour vi porterà alla fortezza Bianca, per una vista a tutto campo sulla città.


Andrete poi al tristemente noto viale dei Cecchini, vicino all'Holiday Inn, che era diventato la sede di tutta la stampa internazionale.


Visiterete gli edifici delle Olimpiadi invernali del 1984.


Infine visiterete il cosiddetto “Tunnel della Speranza” e il Museo annesso. Si tratta del tunnel, costruito sotto l'aeroporto, che consentiva ai cittadini di Sarajevo di ricevere rifornimenti, cibo e medicinali durante l'assedio.

Scoprirete quindi di più sul ruolo svolto dall'ONU e sulle critiche e gli errori attribuiti al suo operato durante il conflitto.


Se, dopo il tour, vorrete approfondire ulteriormente la storia del recente conflitto, visitate la toccante esposizione dedicata al genocidio di Srebenica, proprio a fianco della cattedrale del Sacro Cuore (visita non inclusa).

4° giorno: Sarajevo - Mostar - Sarajevo

Sarajevo - Mostar - Sarajevo.jpg

Prima colazione in hotel. La guida verrà a prelevarvi al mattino direttamente in hotel per iniziare il vostro tour privato che vi porterà nella regione dell'Erzegovina e in particolare a Mostar.


Lungo il tragitto, farete una sosta nel borgo di Konjic per una pausa accanto alle verdi acque del fiume Neretva.


All'arrivo a Mostar, visiterete il centro storico, con i graziosi vicoli acciottolati, fino all'iconico ponte Vecchio, Patrimonio dell'Unesco e simbolo dell'efferata violenza degli anni Novanta, visto che fu completamente distrutto dall'assedio croato, lasciando così la cittadina divisa in due.


Prima del rientro a Sarajevo, visiterete il villaggio di Blagaj alle sorgenti del fiume Buna, che sgorga dalle rocce in uno scorcio di rara bellezza.


Qui vicino potrete anche visitare il monastero dei dervisci, cioè una confraternita di religiosi ascetici (ingresso non incluso).

5° giorno: Sarajevo (volo) Italia

Trasferimento libero all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. 


DESCRIZIONE STRUTTURA



ESEMPIO DI HOTEL


Hotel Old Sarajevo***

Piccolo hotel situato proprio nella Città Vecchia a 100 metri dalla via Bascarsija, la via pedonale principale, e dalla fontana Sebilj.

Potrete raggiungere diversi ristoranti e caffetterie a piedi. 



APPUNTI DI VIAGGIO



La visita a Sarajevo, sebbene non possa prescindere dalla conoscenza dei tristi fatti legati alla guerra, si può rivelare interessante anche per il palato: provate il burek, la tradizionale focaccia ripiena di carne, o la sirnica, la variante con il formaggio.

Passate la serata in uno dei tanti Shisha Bar (caffè con narghilè) insieme alla gioventù di Sarajevo. 

Per una pausa golosa, provate i dolcetti tipici al delizioso Baklava Shop in via Bravadziluk e in particolare i baklava alla nutella.


Sarajevo è visitabile in ogni stagione dell'anno: durante l'estate si anima grazie al festival del Cinema, mentre durante l'inverno la neve che ammanta le moschee le conferisce un fascino speciale.


——————————————–


CONSIGLI DI LETTURA PRIMA DI PARTIRE


Maschere per un massacro di Paolo Rumiz, per capire le dinamiche e l'atmosfera degli anni Novanta nei Balcani, descritte da un giornalista di guerra con un'analisi lucida e immediata.


Venuto al mondo, il best seller di Margaret Mazzantini, da cui è stato tratto il film con Penelope Cruz e Sergio Castellitto.



LA QUOTA INCLUDE



  • volo a/r con bagaglio in stiva
  • tasse aeroportuali (l'importo può variare fino all'emissione dei biglietti)
  • 4 pernottamenti con prima colazione
  • tour in bus di 3 ore a Sarajevo con guida parlante italiano
  • escursione guidata (in inglese) di un giorno a Mostar con mezzo privato
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • visite e ingressi non menzionati
  • pasti
  • mance
  • eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • trasferimenti da/per l'aeroporto
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quota per persona in camera doppia da € 680

volo + 4 pernottamenti con colazione + escursione privata di 1 giorno a Mostar + tour condiviso in bus a Sarajevo + assicurazione


Il volo considerato è da Milano, ma è possibile partire da altri aeroporti.







AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]