USA

Stati Uniti: Self-drive Lungo La Route 66

Self Drive

Formula Soggiorno + Noleggio auto

16 giorni e 15 notti

Quotazioni disponibili da Gennaio 2018 fino a Novembre 2018

America del Nord

USA

a partire da 1850 €


Cell. 338 6704905
Tel. 045 8341329
Email nuoviconfini@raccontidiviaggio.it

Sara Padovani

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(8 voti)


Tour self-drive che vi porterà alla scoperta dell'America più autentica, percorrendo la mitica Route 66, simbolo americano, da Chicago a Santa Monica.




PROGRAMMA


1° giorno: Arrivo A Chicago

Arrivo A Chicago.jpg

Arrivo individuale a Chicago e trasferimento libero all'hotel Red Roof Inn Downtown (o similare) per il pernottamento (2 notti).

Chicago è la capitale del blues, dove questo genere musicale si è radicato e poi trasformato in blues elettrico.

È la più grande città dell'Illinois e la più grande metropoli dell'entroterra statunitense: la sua area metropolitana sfiora i 10 milioni di abitanti distribuiti in un'ampia area pianeggiante situata lungo le rive del lago Michigan.

2° giorno: Chicago

Chicago.jpg

Giornata a disposizione per la visita libera della magnifica Windy City, con la sua straordinaria ubicazione sulle rive del Lake Michigan.

Scopritene l'avveniristica architettura firmata dai più prestigiosi architetti del XX secolo, tra qui Frank Lloyd Wright.

Dall'alto dei grattacieli, come il John Hankock Center, potrete godere di una panoramica maestosa sulla città e i suoi dintorni.

Il Navy Center, oltre a essere lo storico centro militare, offre molteplici attività, divertimenti e shopping.

Da non perdere i quartieri più interessanti e alla moda.

Di sera, c'è l'imbarazzo della scelta tra ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche, locali, music club

3° giorno: Chicago - Bloomington - Springfield (335 Km)

Chicago - Bloomington - Springfield (335 Km).jpg

Si inizia a percorrere la famosa United States Route 66, “la Strada Madre”, una delle prime Highway Federali.

Aperta l'11 novembre 1926, originariamente collegava Chicago alla spiaggia di Santa Monica attraversando i seguenti stati: Illinois, Missouri, Kansas, OklahomaTexas, New Mexico, Arizona e California. La lunghezza complessiva era di 3755 km. La Route 66 fu una strada usata per la migrazione verso ovest e supportò l'economia delle comunità attraverso le quali passava. Le popolazioni prosperarono per il crescente utilizzo della strada, e molti lottarono per tenerla in vita dopo la nascita del nuovo Interstate Highway System. La Route 66 fu ufficialmente rimossa nel 1985.

La strada esiste attualmente con il nome di Historic Route 66 ed è uno dei percorsi stradali più conosciuti al mondo.

Si potrà effettuare una sosta a Bloomington, per visitare il Route 66 Historic Memory Lane, e a Lexington, caratteristica cittadina dal bellissimo viale alberato.

Arrivo a Springfield, che divenne capitale dell'Illinois grazie all'aiuto di un suo giovane avvocato, Abraham Lincoln, destinato a divenire uno dei presidenti americani più importanti. Si consiglia la visita del Lincoln Memorial, della sua casa e del museo a lui dedicato.  

Pernottamento all'hotel Best Western Clearlake Plaza (o similare).

4° giorno: Springfield - St Louis (165 Km)

Springfield - St Louis (165 Km).jpg

Partenza per St Louis, così chiamata in onore di Luigi IX re di Francia, la città più grande lungo la Route 66 tra Chicago e Los Angeles. Fu fondata sulla rive del maestoso fiume Mississippi nel lontano 1762 e divenne presto il punto di accesso al Grande West, la vera città di frontiera.

Oggi conserva molti edifici storici e permette di fare un vero e proprio viaggio nel tempo.

Pernottamento all'hotel BW St Louis Inn (o similare).

5° giorno: St Louis - Springfield/missouri (350 Km)

St Louis - Springfield/missouri (350 Km).jpg

In mattinata si attraversa il fiume Mississippi seguendo la Route 66, attraversando la suggestiva regione del Missouri Ozark.

Arrivo a Springfield culla della Route 66, dove la strada “nacque” nel 1926. La città conserva gelosamente alcune delle testimonianze della Strada Madre, con i suoi diner con l'esterno in cromo, i milestone, le insegne storiche.

Da non mancare una visita alla casa museo di Abramo Lincoln, e una passeggiata attraversando il Jordan Valley Park.

6° giorno: Springfield - Joplin - Tulsa (295 Km)

Springfield - Joplin - Tulsa (295 Km).jpg

Lasciate il Missouri con un'ultima sosta al divertente negozietto celebrativo “Dalès Ole 66 Barber Shop” a Joplin, ed entrate nello stato dell'Oklahoma, per giungere a Tulsa.

Tulsa è situata nel Nord-Est dell'Oklahoma ed è considerata la capitale dell'Art Déco degli Stati Uniti. Ne sono una testimonianza i numerosi edifici, inclusa la stazione ferroviaria, che è un vero e proprio modello.

La zona in cui sorge fu abitata dai nativi americani del popolo Creek, una delle cinque etnie locali costrette a lasciare questi territori.

Molto visitato dai turisti è il Philbrook Museum of Art, che ha sede presso la casa del pioniere del petrolio Waite Phillips. Vi si trovano collezioni di arte italiana del Rinascimento; importante anche la collezione di arte africana e dei nativi americani.

Pernottamento all'hotel BW Plus Tulsa (o similare).

7° giorno: Tulsa - Oklahoma City (415 Km)

Tulsa - Oklahoma City (415 Km).jpg

Partenza in direzione della capitale dello stato dell'Oklahoma: Oklahoma City.

Patria degli stivali fatti su misura, delle selle in cuoio decorato e dell'abbigliamento western, la città fu fondata il 22 aprile 1889 quando venne aperto l'Oklahoma Land Run, la “corsa alla terra”, che garantiva terreni gratuiti a tutti coloro che li avessero occupati per primi. In un solo giorno oltre 10.000 persone si stabilirono nell'area dell'attuale centro cittadino! Grazie a una politica mirata, la città si dotò di infrastrutture ferroviarie e nel 1910 ottenne il titolo di capitale. Nel 1928 venne scoperto il petrolio: spuntarono pozzi in tutta la città, che poté crescere e arricchirsi ulteriormente. Il 19 aprile 1995 un palazzo governativo sede dell'FBI venne fatto esplodere nel corso di un attentato terroristico che causò la morte di 168 persone. Fino a quella data fu il più grave attentato terroristico negli Stati Uniti.

Pernottamento all'hotel Quality Inn Southwest (o similare).

8° giorno: Oklahoma City - Shamrock - Amarillo (415 Km)

Oklahoma City - Shamrock - Amarillo (415 Km).jpg

Partenza per lo “stato della stella solitaria”: il Texas.

Prima sosta a Shamrock per visitare un centro di rifornimento del 1936 con annesso il Pioneer West Museum, che rende l'idea di com'era la vita al tempo della “Strada Madre”.

Proseguimento sino ad Amarillo. Località cruciale per la compravendita di bestiame, raccoglie numerosi ranch come il Cadillac Ranch, dove sono ammonticchiate l'una sopra l'altra vecchie cadillac decorate con graffiti. Ad Amarillo troverete anche il Route 66 Historic District, un tratto di circa 1 miglio che un tempo era considerato il cuore della Strada Madre e dove oggi sorgono locali, ristoranti e gallerie.

Pernottamento all'hotel Red roof Inn (o similare).

9° giorno: Amarillo - Santa Rosa - Albuquerque (465 Km)

Amarillo - Santa Rosa - Albuquerque (465 Km).jpg

Partenza in direzione del Nuovo Messico e della città di Albuquerque, situata nella parte centrale dello stato, a cavallo del Rio Grande.

La fondazione della città risale al 1706, anno in cui i coloni spagnoli gettarono le basi dell'avamposto militare di Ranchos de Albuquerque, posizionato strategicamente a controllo del territorio lungo il Camino Real. La struttura urbanistica della città si fonda sul tradizionale modello spagnolo, con una piazza centrale circondata dai più importanti edifici pubblici e dalla cattedrale. Il Museo di Storia e Scienze Naturali è una della zone più belle della città, insieme alla sua parte vecchia.

Pernottamento (2 notti) all'hotel Baymont Inn & Suites (o similare).

10° giorno: Albuquerque - Santa Fe - Albuquerque (210 Km)

Albuquerque - Santa  Fe - Albuquerque (210 Km).jpg

Doverosa un'escursione in giornata alla splendida cittadina di Santa Fe, davvero unica al mondo per paesaggi e atmosfere.

Santa Fe si trova a un'altitudine di 2132 m ed è la capitale federale più alta. Fondata nel 1610 dagli spagnoli, è il più antico insediamento europeo in suolo statunitense a ovest del Mississippi, e anche la più antica tra le capitali federali degli Stati Uniti.

Per la visita partite da Plaza de Santa Fe: questa piazza centrale, che sorge nel luogo dove originariamente si trovava il capolinea della ferrovia, è il cuore della città ed è sempre molto frequentata dalla popolazione locale e dai turisti. Su di essa si trova il Palace of the Governor, il più antico edificio pubblico degli Stati Uniti, in cui visse Lewis Wallace, governatore dello stato e autore del celebre romanzo Ben Hur. Al suo interno si trova il Museum of New Mexico, che ripercorre la storia dello stato, dal tempo dei nativi sino a oggi.

Rientro ad Albuquerque per il pernottamento.

11° giorno: Albuquerque - Gallup - Holbrook (375 Km)

Albuquerque - Gallup - Holbrook (375 Km).jpg

Partenza in direzione dell'Arizona sino alla città di frontiera di Holbrook. In questo caso la Route 66 serviva a dare accesso alle molte riserve dei nativi americani Navajo e Hopi che qui erano stati confinati.

Attraverserete il parco nazionale della Foresta pietrificata, un'area che si estende su un vasto e arido altopiano dove 225 milioni di anni fa vivevano coccodrilli, anfibi e dinosauri. Nella foresta c'erano alberi altissimi, i cui tronchi furono poi ricoperti da fango e ceneri nel corso dei successivi sconvolgimenti climatici. La mancanza di ossigeno impedì il rapido deterioramento del materiale organico, e oggi tutti questi tronchi pietrificati ricoprono l'area desertica del parco. I colori sono particolarmente accesi all'alba e al tramonto.

Pernottamento all'hotel Best Western Adobe Inn (o similare).

12° giorno: Holbrook - Grand Canyon Np - Flagstaff (420 Km)

Holbrook - Grand  Canyon Np - Flagstaff (420 Km).jpg

 Partenza per la visita del Grand Canyon, il fenomeno geologico più grandioso del mondo.

Si tratta di un'immensa gola creata dal fiume Colorado nell'Arizona settentrionale. È lungo 446 km circa, profondo fino a 1600 m, e ha una larghezza variabile dai 500 m ai 27 km.

Il primo europeo a vedere il Grand Canyon fu lo spagnolo García López de Cárdenas nel 1540, il quale partì dal Nuovo Messico alla ricerca del misterioso fiume di cui parlavano gli indiani Hopi. La prima spedizione scientifica fu guidata dal maggiore statunitense John Wesley Powell alla fine degli anni ‘70 del XIX secolo. Powell descrisse le rocce sedimentarie esposte nel canyon come “pagine di un grande libro di storia”.

Al termine della visita, proseguimento per Flagstaff.

Pernottamento a Flagstaff all'hotel Quality Inn (o similare). 

13° giorno: Flagstaff - Las Vegas (445 Km)

Flagstaff - Las Vegas (445 Km).jpg

Partenza in direzione di Las Vegas, la città dalle mille luci.

Il gioco d'azzardo legalizzato e la disponibilità di alcolici a ogni ora del giorno e della notte hanno dato a Las Vegas il soprannome di “Sincity” (“città del peccato”).

Assolutamente imperdibile una passeggiata sullo “Strip”, il famoso viale lungo circa 10 km ai lati del quale sorgono i caratteristici hotel e casinò a tema per i quali la città è conosciuta.

Pernottamento all'hotel Circus Circus (o similare).

14° giorno: Las Vegas - Barstow - Santa Monica (460 Km)

Las Vegas - Barstow - Santa Monica (460 Km).jpg

Partenza in direzione di Santa Monica, città balneare nello stato della California. Situata nell'omonima baia, è circondata per tre lati dalla contea di Los Angeles: Pacific Palisades a nord-ovest, Brentwood a nord, West Los Angeles a nord-est, Mar Vista a est e Venice a sud-est.

Lungo il percorso potrete fare una sosta al Desert House a Barstow, dove è situato il Route 66 Museum.

Pernottamento (2 notti) a Santa Monica all'hotel Carmel Inn By The Sea (o similare).

15° giorno: Santa Monica / Visita Di Los Angeles

Santa Monica / Visita Di Los Angeles.jpg

Giornata da dedicare alla visita di Los Angeles, la più grande e popolosa città della California e la seconda di tutti gli Stati Uniti d'America.

Potrete effettuare un tour panoramico della città: il quartiere di Hollywood, i negozi di Rodeo Drive e le ville dei divi dello spettacolo a Beverly Hills, Bel Air (60 km).

Potrete anche spingervi fino a Malibù (che dista da Santa Monica 30 km).

In alternativa potrete dedicare la giornata al divertimento nel parco tematico di Disneyland (a 65 km).

Rientro a Santa Monica per il pernottamento.

16° giorno: Partenza Per L'italia

Partenza Per L'italia.jpg

Riconsegna dell'auto in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.


DESCRIZIONE STRUTTURA





APPUNTI DI VIAGGIO





LA QUOTA INCLUDE



  • noleggio auto compact 4 porte con chilometraggio illimitato e formula full coverage
  • 15 pernottamenti in camera doppia standard con prima colazione
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • volo intercontinentale
  • tassa one-way per restituzione dell'auto in località diversa dal ritiro (da pagare in loco)
  • mance e facchinaggio
  • visite e ingressi
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quota per persona in camera doppia da € 1850

15 pernottamenti con colazione + noleggio auto + assicurazione


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it