USA

Tour Degli Stati Uniti E Soggiorno Mare Ad Aruba

Viaggi di nozze

Formula Volo + Soggiorno + Noleggio auto

28 giorni e 25 notti

Quotazioni disponibili da Ottobre 2017 fino a Ottobre 2019

America del Nord

USA

a partire da 4790 €


Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(30 voti)


Un tour alla scoperta dei parchi degli Stati Uniti, di città come Los Angeles e San Francisco e di molto altro. Poi il meritato relax ad Aruba, con la possibilità di esplorare questa magnifica isola caraibica.




PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Los Angeles

Italia (volo) Los Angeles.jpg Partenza dall'Italia con volo per Los Angeles.
Arrivo e ritiro dell'auto a noleggio in aeroporto. Trasferimento in hotel. Pernottamento (2 notti) a Los Angeles al Best Western Plus Dragon Gate Inn*** (o similare).

2° giorno: Los Angeles

Los Angeles.jpg Giornata libera dedicata alla visita di Los Angeles. La città offre varie opportunità.
Hollywood Boulevard: Passeggiando lungo la Hollywood Walk of Fame potrete vedere oltre 2400 personaggi del mondo dello spettacolo immortalati su un marciapiede con simboliche stelle. Nei pressi del Teatro Cinese di Grauman (dove potete incontrare sosia delle star) sono impresse le mani e le impronte dei personaggi più famosi. Getty Museum: Il Getty Center ospita ricche collezioni e alcune imponenti opere dal Rinascimento ai giorni nostri, tra cui dipinti di Rubens, Monet, Renoir, Cézanne, Van Gogh, nonché Miró e Moore nel giardino di sculture. Rodeo Drive: Per darsi allo shopping sfrenato è l'ideale, se potete permettervi di acquistare i capi unici realizzati dagli stilisti più famosi. Altrimenti potete accontentarvi di una passeggiata, visitando il centro commerciale Anderson Court, progettato da Frank Lloyd Wright nel 1952. Griffith Observatory: Questo osservatorio, planetario e museo di astronomia è situato a Griffith Park. Da qui si gode di una splendida vista del centro di Los Angeles e della famosa scritta di Hollywood. L'ingresso è gratuito, ma soprattutto in estete, se volete osservare il cielo notturno, mettetevi in fila prima di sera, perché l'entrata è a numero limitato. Watts Towers: Queste 17 torri, con le due principali alte 30 m, furono costruite da Simon Rodia a partire dal 1920 utilizzando solo rottami metallici. La struttura è poi stata rinforzata con acciaio e cemento, ma tra i materiali impiegati spiccano oggetti di uso quotidiano: vetro verde delle bottiglie di 7-Up, piastrelle di ceramica, gioielli, marmo, conchiglie. 

3° giorno: Los Angeles - Universal Studios - Santa Monica (60 Km)

Los Angeles - Universal Studios - Santa Monica (60 Km).jpg Giornata libera a Los Angeles.
Potete andare a Hollywood agli studi cinematografici Universal. Qui potrete vedere i set di alcuni dei principali film della casa cinematografica, ma anche sperimentare molte attrazioni per scoprire il mondo del cinema in modo divertente. Il posto ideale per gli amanti del cinema ma anche delle serie televisive. Potrete trovarvi all'interno del film La mummia tra mirabolanti effetti speciali, assistere a scene esplosive di Fast and Furious, camminare nel mondo post-apocalittico della famosa serie Walking Dead, volare sulla scopa con Harry Potter, sfuggire a un dinosauro di Jurassic Park e molto altro. In giro i più piccoli potranno incontrare qualche Minion, Scooby-Doo, SpongeBob… Se avete tempo, raggiungete Venice Beach, o semplicemente Venice, località fondata nel 1905 dall'eccentrico milionario Abbot Kinney, il quale si ispirò a Venezia, la sua città italiana preferita: per questo troverete non solo pizzerie, ma anche riproduzioni dei canali nel Venice Canal Historic District. Oggi questo quartiere è famoso soprattutto per i venditori ambulanti e gli artisti di strada che si esibiscono sul lungomare. Venice Beach è il luogo dove, nel 1965, Jim Morrison e Ray Manzarek fondarono il gruppo musicale The Doors. Pare che Jim Morrison abbia usato i versi di una sua poesia per improvvisare la canzone che poi diventerà “Moonlight Drive”, convincendo così Ray Manzarek a tentare l'impresa. Passeggiando lungo la Ocean Front Walk potrete ripercorrere i luoghi frequentati dalla band prima della fama, quando Jim Morrison trascorreva qui molte notti inquiete. All'incrocio tra la Speedway e 18th Place trovate un murales di Rip Cronk. Raggiungete Santa Monica, dove c'è il più vecchio molo di divertimenti della California, con un fascino particolare.  Pernottamento a Santa Monica al Comfort Inn Santa Monica – West Los Angeles** (o similare).

4° giorno: Santa Monica - Malibù - Santa Barbara - San Simeon (360 Km)

Santa Monica - Malibù - Santa Barbara - San Simeon (360 Km).jpg Fate una passeggiata per tutto il molo di Santa Monica: al fondo vedrete sicuramente qualche artista di strada che si esibisce e potrete ammirare l'acquario alla base del molo, piccolo ma incredibilmente ricco.
Arrivate quindi a Malibù, località balneare dove vivono star di Hollywood e atleti famosi. A poca distanza dal molo si trova Surfrider Beach, una delle spiagge dalle onde perfette ideale per i surfisti. Seguendo la Pacific Coast Highway (Highway 1) proseguite verso nord, sostando nei vari punti panoramici per avvistare foche e leoni marini, o accarezzare gli scoiattoli, tutt'altro che impauriti. Arrivate fino a Santa Barbara, dove sullo splendido lungomare orlato di palme si trova lo Stearns Wharf, il più antico molo di legno della California (1872). Potete mangiare il granchio al Santa Barbara Shellfish Company (non fatevi scoraggiare dalla lunga coda all'entrata!). Potete anche fare una passeggiata nella affascinante State Street, dove abbondano locali, negozi e ristoranti e discoteche. Infine raggiungete San Simeon. Pernottamento al The Morgan Hotel San Simeon*** (o similare).

5° giorno: San Simeon - Big Sur - Monterey (335 Km)

San Simeon - Big Sur - Monterey (335 Km).jpg Sempre seguendo la Highway 1 (attualmente un tratto è chiuso, quindi la prima parte non è percorribile, per cui la strada si allunga un po' passando per la 101; la distanza indicata è relativa al percorso più lungo, ma è auspicabile che a breve il tratto di Highway 1 sia ripristinato), partite verso nord.
Andate a Big Sur, una regione famosa per le spettacolari scogliere sul mare. L'area si estende inoltre per oltre 30 km verso l'interno e comprende parchi naturali, aree protette, spiagge e foreste. Proseguite poi verso Monterey. Questo tratto di strada offre ammirare panorami mozzafiato. Monterey si trova sulla Monterey Peninsula, una zona caratterizzata da promontori rocciosi, cipressi e scogliere a picco sull'oceano. La cittadina merita una breve visita, ma senz'altro l'area circostante è di maggiore interesse. Pernottamento a Monterey al Comfort Inn Monterey by the Sea*** (o similare).

6° giorno: Monterey - San Francisco (205 Km)

Monterey - San Francisco (205 Km).jpg Percorrendo la strada costiera (Highway 1), raggiungete San Francisco, una città multietnica che, diversamente dalle altre metropoli americane, non ha uno skyline creato dai grattacieli.Si può cominciare la visita da Union Square, la famosa piazza con in ciascun angolo un cuore dipinto. Da qui potete raggiungere il Chinatown Gate, da cui si accede alla più grande comunità asiatica al di fuori della Cina. Passate davanti alla Golden Gate Fortune Cookies, la più piccola fabbrica di biscotti della fortuna d'America.
Non lontano sorge la Transamerica Pyramid, l'edificio più alto della città. Se volete ammirare la città dall'alto, potete andare a Telegraph Hill e salire in ascensore sulla Coit Tower, alta 64 m ($ 6 a persona; aperta da maggio a ottobre ore 10-18; da novembre ad aprile ore 10-17).Da qui potete raggiungere Lombard Street, la strada più tortuosa del mondo. Percorrete la scalinata e, arrivati in cima, salite su un Cable Car (la fermata è proprio lì). A bordo di uno di questi storici e singolari tram, in un susseguirsi di saliscendi arrivate fino al Fisherman's Wharf. Qui, al Pier 39, vivono alcune otarie.
Naturalmente non potete non ammirare il Golden Gate Bridge, il ponte di cemento e acciaio simbolo di San Francisco. Dal ponte si gode inoltre di una vista splendida sulla città. Se avete tempo e vi interessa, dal Pier 33 potete prendere il traghetto per l'isola di Alcatraz, sede del penitenziario più famoso del mondo. Da non perdere, ancora, Alamo Square, una via resa celebre da film e serie tv per le sue Painted Ladies, le casette colorate. Pernottamento (2 notti) a San Francisco al Chateau Tivoli B&B (o similare).

7° giorno: San Francisco

San Francisco.jpg Giornata dedicata alla visita di San Francisco.

8° giorno: San Francisco - Yosemite Np - Coulterville (409 Km)

San Francisco - Yosemite Np - Coulterville (409 Km).jpg Da San Francisco raggiungete lo Yosemite National Park. Avrete due giorni a disposizione per visitarlo.
Il parco si trova nella Yosemite Valley, creata dall'erosione dei ghiacciai del fiume Merced e dal distacco di alcuni blocchi di granito, che hanno prodotto gli affascinanti monoliti; è racchiuso tra pareti di roccia verticali e offre un paesaggio unico al mondo, con spettacolari picchi rocciosi, cascate, laghi e sequoie giganti. Il punto d'osservazione migliore per osservare la Yosemite Valley è Glacier Point: per raggiungerlo bisogna camminare circa 3-4 ore, con un dislivello di circa 1000 metri.  Nel parco ci sono otto monoliti di granito. Uno dei più alti al mondo (1100 m) è El Capitan. Per vederlo, percorrete in auto El Portal Road (la 140), la strada che dall'Arch Rock Entrance arriva a Yosemite Valley. Da vedere Half Dome, un'immensa cima granitica che, vista di profilo, sembra tagliata a metà di netto. Per raggiungere la cima, è possibile partecipare a escursioni molto impegnative che partono all'alba. Il parco è ricco di cascate, come le Bridal Veil Falls, raggiungibili con una facile passeggiata di 15 minuti, oppure le Yosemite Lower Falls, meno spettacolari però delle Upper Falls, che richiedono una camminata lunga e impegnativa. Se visitate il parco di inverno molte cascate si presenteranno come un'enorme lastra di ghiaccio, mentre in estate potreste trovarle secche.  Pernottamento a Coulterville allo Yosemite Gold Country Lodge*** (o similare).

9° giorno: Coulterville - Mammoth Lakes (203 Km)

Coulterville - Mammoth Lakes (203 Km).jpg Giornata dedicata all'esplorazione dello Yosemite National Park.
Nel pomeriggio raggiungete Mammoth Lakes, una tranquilla cittadina di montagna da cui si godono panorami spettacolari. Pernottamento a Mammoth Lakes al Tamarack Lodge Resort*** (o similare).

10° giorno: Mammoth Lakes - Death Valley Np - Stovepipe Wells (310 Km)

Mammoth Lakes - Death Valley Np - Stovepipe Wells (310 Km).jpg Partenza per la Valle della Morte. La Death Valley è percorribile in gran parte in macchina, ma attenzione: è il posto più caldo degli Stati Uniti (circa 45 gradi centigradi). Potete girovagare in macchina senza una meta, ma non perdetevi alcuni punti d'osservazione e alcune meraviglie naturali notevoli.
Il punto più basso del Nord America è Badwater, il grande letto del lago preistorico Manly ormai prosciugato; si tratta di una depressione di 86 metri sotto il livello del mare dal paesaggio quasi lunare.  Arrivati alle colline di spuma rocciosa di Zabriskie Point, parcheggiate l'auto e concedetevi una breve camminata di qualche minuto per ammirare le bellissime montagne che si ergono a più di 1500 metri sul fondo della valle. Ricordate di portare con voi una bottiglia d'acqua! Alcune montagne nella Death Valley sembrano dipinte, dando luogo allo spettacolo insolito che si vede a Artist's Drive and Palette. Vicino a Stovepipe Wells si estendono quasi 40 kmq di dune di sabbia ondulate: è un bellissimo panorama, ma il caldo è davvero forte. Pernottamento a Stovepipe Wells al The Ranch at Death Valley*** (o similare).

11° giorno: Death Valley - Las Vegas (350 Km)

Death Valley - Las Vegas (350 Km).jpg La mattina potete raggiungere Dante's View, un punto panoramico della Death Valley molto suggestivo: potrete vedere le Panamint Mountains che, illuminate dal sole che sorge, risaltano in colori rosa e dorati.
Partenza per Las Vegas, una delle mete più eccentriche e particolari del mondo. Fate una passeggiata lungo la Las Vegas Boulevard South, meglio conosciuta come Strip (“striscia”), la via più famosa della città: vedrete hotel dal design moderno e altri in stile medievale-fantasy, ricostruzioni di città come Venezia e Parigi e di antiche piramidi e sfingi egizie, altri alberghi giganteschi e decisamente kitsch, con annesso casinò, in cui si può entrare liberamente. Non perdetevi le fontane dell'hotel Bellagio. Pernottamento a Las Vegas all'Harra's Hotel and Casino Las Vegas*** (o similare).

12° giorno: Las Vegas - Zion Np - Kanab (325 Km)

Las Vegas - Zion Np - Kanab (325 Km).jpg Da Las Vegas raggiungete lo Zion National Park, dove potrete visitare le “cattedrali di roccia”, ammirando lungo il percorso magnifici panorami sul Grande Arco, la Corte dei Patriarchi, il Trono Bianco e Angels Landing.
Il parco è caratterizzato da una profonda gola scavata dal fiume Virgin, un canyon ampio con dirupi che calano a picco per 3000 metri. A predominare sono i colori rosso brillante e bianco e le incredibili rocce scolpite che si affiancano alle valli pensili. Per entrare bisogna acquistare un pass ($ 25 per l'auto). Percorrete la Zion Canyon Scenic Drive (circa 10 km), che attraversa alcune delle più impressionanti formazioni rocciose d'America. Una delle zone meno affollate del parco è Kolob Canyons, con bellissimi canyon di roccia rossa e incredibili paesaggi lussureggianti. Raggiungete Kanab per il pernottamento al Canyons Boutique Hotel*** (o similare).

13° giorno: Kanab - Bryce Canyon - Page (370 Km)

Kanab - Bryce Canyon - Page (370 Km).jpg Andate al Bryce Canyon, il parco formato da pinnacoli (hoodoos) di roccia colorata scolpiti dall'erosione degli agenti atmosferici nel corso di milioni di anni. In realtà non si tratta di un vero e proprio canyon, ma di una serie di “anfiteatri”, il più grande dei quali è il Bryce Amphitheater.
Raggiungete poi il Lake Powell, uno dei più grandi laghi artificiali degli Stati Uniti, formatosi in seguito alla costruzione della diga di Glen Canyon. Il lago, lungo quasi 300 km, si estende su una superficie di 658 kmq e arriva fino a 170 metri di profondità. Pernottamento a Page al Quality Inn at Lake Powell** (o similare).

14° giorno: Page - Antelope Canyon - Kayenta (165 Km)

Page - Antelope Canyon - Kayenta (165 Km).jpg Trasferimento allo spettacolare Antelope Canyon e alle ore 10 visita guidata di un'ora (arrivare un'ora prima).
Pernottamento (2 notti) a Kayenta al Wetherill Inn** (o similare).

15° giorno: Kayenta - Monument Valley - Kayenta (75 Km)

Kayenta - Monument Valley - Kayenta (75 Km).jpg Partenza per la Monument Valley. Il parco è gestito dagli indiani della riserva Navajo. Per visitarlo si può prendere parte a un tour guidato organizzato dagli indiani nativi (a piedi, a cavallo, in jeep, in pulmino), oppure andare in auto (meglio un fuoristrada o un suv) per conto proprio tenendo però presente che non sarà possibile accedere ad alcune zone, né allontanarsi troppo dalla strada. Si percorre la strada panoramica Valley Drive, che si inoltra fra i monoliti e le particolari conformazioni rocciose della valle, permettendo di vedere i punti più spettacolari del parco, come The Mittens and Merrick's Butte, simbolo del parco; Elephant Butte, la conformazione rocciosa la cui forma ricorda la sagoma di un elefante; i tre sottili pinnacoli denominati Three Sisters e molti altri. 

16° giorno: Kayenta - Grand Canyon Np - Williams (340 Km)

Kayenta - Grand Canyon Np - Williams (340 Km).jpg Raggiungete il Grand Canyon, una profonda gola veramente imponente, che si apre tra le due sponde (North Rim e South Rim) arrivando a larghezze di quasi 30 km.
Bisogna quindi decidere quale sponda visitare, perché non è agevole passare dall'una all'altra! Per scegliere, si può tener conto del fatto che il South Rim è più turistico, di conseguenza anche più comodo e attrezzato, mentre il North Rim è più tranquillo ma più impegnativo. Pernottamento (2 notti) a Williams al Quality Inn*** (o similare).

17° giorno: Grand Canyon

Grand Canyon.jpg Giornata dedicata alla visita del Grand Canyon.

18° giorno: Williams - Las Vegas (350 Km)

Williams - Las Vegas (350 Km).jpg Trasferimento a Las Vegas.
Pernottamento a Las Vegas al The Linq Hotel**** (o similare).

19° giorno: Las Vegas - Los Angeles (435 Km)

Las Vegas - Los Angeles (435 Km).jpg Trasferimento a Los Angeles.
Pernottamento a Los Angeles al Cinema Suites Bed & Breakfast** (o similare).

20° giorno: Los Angeles (volo) Aruba

Los Angeles (volo) Aruba.jpg Riconsegna dell'auto a noleggio in aeroporto in tempo utile per il volo per Aruba.

21° giorno: Arrivo Ad Aruba

Arrivo ad Aruba, ritiro dell'auto a noleggio in aeroporto e trasferimento in hotel.
Pernottamento (6 notti) presso la struttura prescelta.

22° giorno: Aruba

Giornata libera dedicata al relax al mare o all'esplorazione dell'isola.

23° giorno: Aruba / Parco Nazionale Airkok

Giornata libera dedicata al relax al mare o all'esplorazione dell'isola.
Si consiglia una visita al parco nazionale Airkok, una riserva naturale che ricopre quasi un quinto della superficie di Aruba e si affaccia sulla costa est dell'isola.All'interno si trovano siti storici, formazioni geologiche uniche (laviche, calcaree e di quarzo) e flora e fauna variegate, tra paesaggi e panorami indimenticabili. Le civette delle tane (Shoco), le lucertole arubane e il parrocchetto arubano sono solo alcuni degli animali che vivono nel parco.
Ci sono anche le meravigliose le grotte Guardarikiri, Fontein e Huliba, in alcune delle quali è possibile ammirare incisioni rupestri lasciate dagli indiani Arawak.  Il parco si può visitare in macchina, a piedi o a cavallo. Lungo i sentieri incontrerete greggi di capre e asini, conigli, uccelli e rettili.  Infine, il parco e ospita alcune tra le più incontaminate e selvagge spiagge di Aruba, come Diamari Beach, Dos Playa e Boca Prins. A causa delle forti correnti il bagno è sconsigliato, ma se proprio volete rinfrescarvi potete fare un tuffo nella Natural Pool, una piscina naturale, protetta dagli scogli, perfetta per un veloce e suggestivo bagno!

24° giorno: Aruba / Flamingo Beach

Giornata libera dedicata al relax al mare o all'esplorazione dell'isola.
Si consiglia di visitare Flamingo Beach, popolata da fenicotteri rosa. Si trova su Renaissance Island, un'isola artificiale con due spiagge di sabbia bianca.

25° giorno: Aruba

Giornata libera dedicata al relax al mare o all'esplorazione dell'isola.

26° giorno: Aruba

Giornata libera dedicata al relax al mare o all'esplorazione dell'isola.

27° giorno: Partenza Per L’italia

Riconsegna dell'auto a noleggio in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.

28° giorno: Arrivo In Italia

Arrivo in Italia.


DESCRIZIONE STRUTTURA



ESEMPI DI HOTEL AD ARUBABrickell Bay Beach Club*** Situato direttamente sul prestigioso resort di Palm Beach, celebre per le sue spiagge di sabbia bianca e per la sua ricca offerta ricreativa, questo club balneare è circondato da oltre 21 ristoranti e dista meno di 5 minuti a piedi da alcuni dei migliori casinò e teatri dell'isola di Aruba.
Il resort dispone di 98 alloggi e si propone come soluzione ideale per un soggiorno all'insegna del relax. Ammodernate di recente, le camere sono arredate con gusto e vantano ambienti confortevoli ed eleganti. Il bagno privato è completo di doccia, vasca e asciugacapelli. Fra le dotazioni standard figurano letto king size, telefono con linea diretta, TV via satellite/cavo, radio, accesso a internet, cassetta di sicurezza, minifrigo, set per la preparazione di tè e caffè e set da stiro. L'aria condizionata è regolabile autonomamente.
Questo boutique hotel caraibico dal design moderno è una vera e propria oasi di tranquillità e comfort. L'hotel mette a disposizione hall con reception e servizio check-out aperti 24 ore su 24, cassetta di sicurezza, sportello di cambio valuta, guardaroba, ascensore, edicola, casinò, sala giochi e sala TV. La caffetteria, il bar, il pub e il ristorante servono pietanze e bibite. Accesso a internet, servizio in camera, servizio lavanderia, parcheggio (a pagamento) completano il quadro delle offerte.————————————————————Holiday Inn Resort Aruba – Beach Resort and Casino**** L'Holiday Inn Resort Aruba – Beach Resort and Casino sorge sul lungomare a Noord.
Le 597 camere sono dotate di aria condizionata, frigorifero, TV a schermo piatto, balcone, Wi-Fi gratuito, bagno con doccia, set di cortesia e asciugacapelli.
A disposizione una spa con servizi completi (massaggi, trattamenti per il corpo e per il viso). Prima di sfidare la sorte al casinò, potrete rilassarvi in una delle tre piscine all'aperto.
Il resort ospita quattro ristoranti, mentre se volete restare nel vostro alloggio potrete richiedere il servizio in camera con orario limitato. Troverete un bar sulla spiaggia e tre bar/lounge.
Servizi: tintoria/lavaggio a secco, reception aperta 24 ore su 24, parcheggio gratuito.



LA QUOTA INCLUDE



  • voli Milano – Los Angeles + Los Angeles – Aruba + Aruba – Milano con un bagaglio in stiva da 23 kg per persona
  • tasse aeroportuali (l'importo delle tasse aeroportuali può variare fino al momento dell'emissione dei biglietti)
  • 19 pernottamenti in camera doppia con prima colazione (in solo pernottamento alla Death Valley) negli Stati Uniti
  • 6 pernottamenti con prima colazione ad Aruba
  • noleggio auto Jeep Compass (o similare) con aria condizionata e chilometraggio illimitato negli Stati Uniti
  • noleggio auto Hyundai i10 (o similare) con chilometraggio illimitato e aria condizionata ad Aruba
  • ingresso giornaliero agli studios Universal a Los Angeles
  • tour all'Antelope Canyon
  • assicurazione spese mediche illimitate, infortunio € 50 000, responsabilità civile € 100 000, bagaglio € 1000, tutela legale € 2500


LA QUOTA NON INCLUDE



  • carburante, pedaggi, parcheggi (alcuni hotel potrebbero prevedere un pagamento per il parcheggio)
  • ingressi e visite
  • permesso Navajo all'Antelope Canyon $ 8 da pagare in loco
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • mance
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 4790


voli + 25 pernottamenti con colazione + noleggi auto + escursione Antelope + ingresso Universal Studios + assicurazione

————————————————-

IMPORTANTE

  • Per entrare negli Stati Uniti è necessario ottenere l'autorizzazione Esta, da richiedere on line sul sito  esta.cbp.dhs.gov/esta/application.html (il costo è di circa 70 dollari americani). 
  • Per lo scalo in Canada del volo da Los Angeles ad Aruba è necessario ottenere l'autorizzazione Eta, da richiedere on line sul sito http://www.cic.gc.ca/english/visit/eta-facts-it.asp (il costo è di 7 dollari canadesi, cioè circa € 5). 
  • Per guidare negli Stati Uniti è necessaria la patente internazionale, da richiedere alla Motorizzazione e da esibire insieme alla patente italiana. 
  • Per noleggiare l'auto, occorre che il guidatore sia in possesso di una carta di credito non prepagata, necessaria per coprire la quota della cauzione.
  • Per entrare ad Aruba è necessario presentare il biglietto aereo di andata e ritorno. Serve inoltre la Aruba Ed-Card: è il modulo d'ingresso per i turisti permette di sbrigare le formalità d'ingresso e doganali più rapidamente, evitando code e attese all'arrivo sull'isola. Va compilato on line sul sito www.edcardaruba.aw fino a 48 ore prima della partenza. Qualora l'Ed-Card non venisse compilato in precedenza, sarà comunque possibile compilarlo in formato cartaceo a bordo del volo per Aruba. 
  • Nessuna vaccinazione obbligatoria. Per Aruba, vaccinazione consigliata: inoculazione contro Hepatitis A.

Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]