Scozia

Tour In Scozia Con Un Salto Alle Isole Ebridi Esterne

Self Drive

Formula Volo + Soggiorno + Noleggio auto

12 giorni e 11 notti

Quotazioni disponibili da Giugno 2019 fino a Giugno 2020

Europa

Scozia

a partire da 1630 €

Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email [email protected]

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(35 voti)

Un tour individuale in auto per esplorare i paesaggi delle Highlands e i principali punti di interesse della Scozia, con un giro all'isola di Skye, nelle Ebridi Interne, e poi un salto a Lewis e Harris, isola delle Ebridi Esterne.


PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Edimburgo

Italia (volo) Edimburgo.jpg

Partenza con volo per Edimburgo. Arrivo all'aeroporto, ritiro dell'auto a noleggio e trasferimento in hotel.


Pernottamento (2 notti) a Edimburgo alla Cluaran House**** (o similare).

2° giorno: Edimburgo

Edimburgo.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata da dedicare alla visita di Edimburgo. Quando arriverete in centro, il colpo d'occhio vi lascerà senza fiato: potrete infatti ammirare il castello e la Old Town con le sue stradine vertiginose e gli stretti vicoli medievali abbarbicati su un costone di roccia, frutto di una serie di vulcani spenti, che si affacciano sulla New Town, la parte settecentesca della città con le case georgiane, i giardini ben curati e un'organizzazione razionale delle strade e delle piazze.


Da vedere il castello, la storica fortezza che sorge su una collina vulcanica (Castle Hill), da cui si gode uno dei panorami più belli di tutta la città. Attraversando il ponte levatoio si arriva agli Honours of Scotland (gioielli della Corona) e alla leggendaria Pietra del Destino, sulla quale sono stati incoronati tutti i reali scozzesi.

Ogni giorno (tranne la domenica) alle 13:00 in punto un colpo del cannone a salve (One O' Clock Gun) risuona dalla Mill's Mount Battery: in passato il colpo serviva per segnalare l'orario alle imbarcazioni nello stretto di Forth, oggi è una tradizione. 


Andate al palazzo di Holyroodhouse, residenza ufficiale in Scozia della regina Elisabetta, che si trova alla fine del Royal Mile (“Chilometro Reale”), una strada medievale di ciottoli. 


Se siete amanti del whisky scozzese, allo Scotch Whisky Heritage Centre potrete ripercorrere i 300 anni di storia della produzione di questo celebre liquore attraverso percorsi audiovisivi e una degustazione. 


Da non perdere la Cattedrale, in stile gotico, anche conosciuta come High Kirk of Edinburgh. L'esterno è grigio e austero, mentre all'interno spiccano coloratissime vetrate e la cappella del Cardo (Thistle Chapel). 


Non perdetevi la Georgian House, situata in Charlotte Square, che conserva una collezione di mobili d'epoca, porcellane, argento e vetro. 


Il Parlamento scozzese si trova in una moderna struttura in acciaio, granito e quercia che si erge ai piedi del Royal Mile. 


Edimburgo è stata definita dall'Unesco “Città della letteratura”, pertanto non poteva mancare il Museo degli Scrittori, che conserva manoscritti, ritratti e ricordi personali di tre grandi scrittori scozzesi: Sir Walter Scott, l'inventore del moderno romanzo storico, Robert Burns e Robert Louis Stevenson, autore di Lo strano caso del Dr Jeckyll e Mr Hyde. Il museo ospita anche mostre temporanee dedicate ad altri importanti scrittori scozzesi contemporanei e del passato. 

Fuori al museo, nel cortile medievale Makars' Court, vedrete lastre di pietra su cui sono incise alcune delle citazioni dei più illustri autori scozzesi dal XIV secolo a oggi. 


Per gli amanti dell'arte, Edimburgo offre le cinque Gallerie nazionali scozzesi, che si trovano in diversi angoli della città.

La National Gallery of Scotland, in collaborazione con la limitrofa Royal Scottish Academy, accoglie importanti collezioni artistiche di Tiziano, Monet, Gauguin.

La Scottish National Portrait Gallery ripercorre gli ultimi 500 anni di storia scozzese attraverso bellissimi ritratti.

La Scottish National Gallery of Modern Art, dove persino l'erba del prato è un'opera d'arte, e la Dean Gallery, che si trova proprio di fronte, sono dedicati a chi ama l'arte moderna.

3° giorno: Edimburgo - Saint Andrews - Glamis - Aberdeen (215 Km / 3h 15min)

Edimburgo - Saint Andrews - Glamis - Aberdeen (215 Km / 3h 15min).jpg

Prima colazione in hotel. Partenza per Saint Andrews, che offre una vista panoramica sul mare del Nord. La città è famosa per la storica università, le strade medievali, gli splendidi edifici tradizionali e i campi da golf di fama mondiale.

Passeggiate per le strade medievali, su cui sono affacciati pittoreschi negozi.  

Potete salire sulla torre di St Rule, visitare la cattedrale o visitate lo Scotland's Secret Bunker, collocato nel sottosuolo nei pressi di Troywood, il rifugio dove il paese avrebbe trovato riparo in caso di guerra nucleare. 


Proseguimento verso il castello di Glamis, dove la regina madre, madre dell'attuale regina, trascorse buona parte della sua gioventù. 


Raggiungete le suggestive rovine del castello di Dunnottar, situato su uno strapiombo a picco sul mare. 


Arrivo ad Aberdeen per il pernottamento al Kildonan Guesthouse*** (o similare).

4° giorno: Aberdeen - Fyvie - Aviemore (165 Km / 2h 40min)

Aberdeen - Fyvie - Aviemore (165 Km / 2h 40min).jpg

Prima colazione in hotel. Visita di Aberdeen, chiamata la “città di granito”, per il paesaggio urbano completamente realizzato in granito in stile neoclassico e neogotico.

Da vedere Castlegate, il cuore antico della città, con al centro la Mercat Cross, la croce che indicava il mercato ornata dai ritratti dei re Stuart.  

Risalendo Union Street potrete ammirare una serie di torrette e guglie.  

Da vedere Toolboth, uno degli edifici più antichi della città, un tempo prigione, oggi Museo del crimine.

La cattedrale episcopale è uno dei pochi elementi che spezza il grigiore del centro.

Andate a vedere la Provost Skene's House, una casa originale del 1545, e il Marischal College, l'edificio più imponente della città e il secondo più grande al mondo in granito. 

St Nicholas Kirk è un'immensa chiesa con torre campanaria gotica con un carillon da 48 campane

circa 20 minuti dal centro troverete la Old Aberdeen, una specie di villaggio separato con stradine acciottolate medievali e vicoli stretti ben conservati. 


Partenza per Fyvie con visita dell'omonimo castello, maestosa dimora baronale a cinque torri. 


Proseguimento attraverso la valle dello Speyside e arrivo a Aviemore per il pernottamento presso The Park Guest House*** (o similare). 

5° giorno: Aviemore - Fort George - Loch Ness - Kyle Of Lochalsh (250 Km / 3h 45min)

Aviemore - Fort George - Loch Ness - Kyle Of Lochalsh (250 Km / 3h 45min).jpg

Prima colazione in hotel. Partenza per Fort George, una fortezza militare del 1727 tuttora utilizzata dall'esercito britannico, che offre una vista mozzafiato sul Moray Firth.


Proseguimento per il misterioso lago di Loch Ness, dimora del leggendario mostro “Nessie”. 

In tarda mattinata, partenza dal porto di Clansman per una crociera sul Loch Ness che in circa mezzora vi porterà alle rovine del castello di Urquhart, situato sulle sponde del lago, che un tempo rappresentava uno dei castelli più grandi della Scozia. Dopo la visita (circa un'ora), salirete nuovamente a bordo per rientrare a Clansman. 


Raggiungete poi per una breve visita Inverness, la capitale delle Highlands e la città più a nord della Scozia. 


Trasferimento a Kyle of Lochalsh per il pernottamento (2 notti) al Kyle Hotel*** (o similare).

6° giorno: Isola Di Skye (ebridi Interne)

Isola Di Skye (ebridi Interne).jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata all'esplorazione della splendida isola di Skye.


Passerete per Sligachan Old Bridge, con il ponte in pietra e le cime dei Cuillin sullo sfondo. 


Arriverete alla graziosa Portree, con le tipiche casette color pastello al porto e graziosi negozietti. 


Tappa successiva sull'altopiano vulcanico Quiraing e la penisola di Totternich per vedere l'Old Man of Storr, il dito alzato di un gigante che, secondo la leggenda, è seppellito qui sotto. 


Proseguite poi per le scogliere di Kilt Rock, la cui forma frastagliata a picco sul mare sembra riprodurre le pieghe di un kilt, il tipico gonnellino scozzese. 

Impressionante Loch Mealt, una cascata che dalle scogliere si tuffa direttamente in mare. 


Passerete per il luogo dove vivono le fate, Fairy Glen, una concentrazione di dolci collinette dalla forma perfetta e completamente ricoperte di erba. 


Fate una sosta a Coral Beach, una spiaggia di sabbia bianca circondata da una vallata verde e lambita dal mare in cui nuotano alcune foche


Da vedere il Dunvegan Castle, castello in cui sono ambientate molte storie e leggende, inserito in un contesto naturale indimenticabile. 


Raggiungete il Neist Point Lighthouse, un faro situato su un promontorio a picco sul mare. 


Andate quindi alle Fairy Pools (“piscine delle fate”), una serie di laghetti e cascate nel mezzo dell'isola di Skye con le vette dei monti Cuillin da sfondo. 


Rientro in hotel per il pernottamento.

7° giorno: Kyle Of Lochalsh - Inveraray - Loch Lomond - Glasgow (345 Km / 4h 50min)

Kyle Of Lochalsh - Inveraray - Loch Lomond - Glasgow (345 Km / 4h 50min).jpg

Prima colazione in hotel. Partenza verso la parte bassa delle Highlands, attraverso paesaggi meravigliosi caratterizzati da una natura selvaggia.


Visita del castello di Inveraray e sosta presso il Loch Lomond, il lago più grande della Gran Bretagna.  


Proseguimento per Glasgow e visita della città. 

George Square è una grande piazza su cui sono affacciate case in stile georgiano, la stazione ferroviaria e le Glasgow City Chambers, e in cui si ergono statue dei più importanti personaggi scozzesi. 

Da vedere la maestosa Cattedrale in stile gotico e la Provand's Lordship, la più antica casa di Glasgow (1471). Non perdetevi il cimitero monumentale dietro la cattedrale. 

Nel Pollok Park, appena fuori dal centro città, potete visitare la Burrell Collection, eccentrica raccolta di circa 8000 oggetti (ceramiche cinesi, tappeti, papiri, terracotte etrusche, sculture greche, opere di artisti francesi, fiamminghi, olandesi e tedeschi). 

Lo Science Centre, futuristico edificio tondeggiante, propone oltre 300 attrazioni, perlopiù interattive. 

Merita una visita per l'atmosfera da scuola d'arte ma, soprattutto, per l'architettura della sede, la Glasgow School of Art, considerata il più bel palazzo del Regno Unito. 

A Glasgow c'è anche un faro (lighthouse), oggi centro per l'architettura e il design che ospita esposizioni permanenti (Charles Rennie Mackintosh) e temporanee di designer e architetti di tutto il mondo. 

Si consiglia anche una visita al Kelvingrove Museum, almeno per vedere lo spettacolare Cristo di San Giovanni alla Croce di Salvador Dalì. 


Pernottamento a Glasgow al Rennie Mackintosh Station Hotel*** (o similare).

8° giorno: Glasgow (volo) Stornoway (ebridi Esterne)

Glasgow (volo) Stornoway (ebridi Esterne).jpg

Prima colazione in hotel. Tempo libero fino al trasferimento all'aeroporto di Glasgow per il volo per le Ebridi Esterne.

Arrivo all'aeroporto di Stornoway e ritiro dell'auto a noleggio.


Siete a Lewis e Harris, che insieme costituiscono la più grande isola delle Ebridi Esterne e vantano i paesaggi più diversi: montagne, colline, altopiani rocciosi dall'aspetto lunare, brughiere, prati, coste frastagliate e spiagge di sabbia bianca.

Troverete menhir preistorici, i brochs dell'Età del Ferro e le tradizionali blackhouse del XVII secolo.

Sull'isola viene inoltre prodotto da generazioni l'Harris Tweed, la lana di lusso filata a mano creazione esclusiva delle Ebridi Esterne, che figura negli abiti firmati delle più famose case di moda. 


Pernottamento a Stornoway all'hotel Caladh Inn** (o similare).


In alternativa, trasferimento sulla costa occidentale dell'isola (30 km, circa 40 minuti) e pernottamento al Gearrannan Blackhouse Village (secondo disponibilità; prezzo da verificare), un insediamento autentico ricreato ripristinando antichi edifici abbandonati, con i muri a secco e i tetti di paglia delle case originali, dotandoli di comfort moderni.

Qui potrete anche assistere ad attività tradizionali, tra cui la tessitura del famoso Harris Tweed.

Il villaggio vanta anche un negozietto e una caffetteria che serve deliziosi cibi fatti in casa.

Dal paese, inoltre, potete prendere la passeggiata verso la spiaggia di Dalmore.

9° giorno: Lewis E Harris

Lewis E Harris.jpg

Giornata libera per visitare l'isola.


Oggi potete esplorare la parte nord dell'isola, fino alla riserva naturale Loch Stiapabhat, dove potrete ammirare paesaggi fantastici. 


Proseguite poi per Garry Beach, una spiaggia di sabbia bianca nel villaggio di Tolsta.

Se avrete voglia di fare una camminata, potrete percorrere l'Heritage Trail Tolsta, che inizia a Garry Beach e prosegue per 10 miglia lungo la costa fino a Ness. 


Nelle vicinanze di Garry Beach c'è il Bridge to Nowhere (“ponte verso nessun luogo”), costruito nel 1920 come parte di una strada da Tolsta a Ness che non fu mai completata.

10° giorno: Lewis E Harris

Lewis E Harris.jpg

Giornata libera per visitare l'isola.


Oggi potete esplorare la parte sud. Da vedere le Callanish Stones, chiamate anche Calanais Stones, 13 grosse pietre neolitiche risalenti a 4000-5000 anni fa che formano un cerchio vero e proprio mentre altre pietre più piccole sono posizionate in tre altre direzioni. Le pietre variano in altezza da 1 a 5 metri. La leggenda dice che erano giganti che si erano rifiutati di convertirsi al Cristianesimo e furono trasformati in pietre. 


Non tralasciate Stornoway, città portuale che vanta un ricco patrimonio storico e naturale ed è l'epicentro della cultura gaelica.

11° giorno: Stornoway (volo) Italia

Trasferimento all'aeroporto e riconsegna dell'auto in tempo utile per il volo di rientro.


APPUNTI DI VIAGGIO



Edimburgo è la città con il più alto numero di ristoranti per abitante di tutta la Gran Bretagna. Anche la qualità è elevata, perché i cittadini di Edimburgo amano mangiare fuori e trascorrere la serata in compagnia.

Il piatto più noto della cucina tradizionale scozzese è lo haggis, carne speziata con contorno di rape e patate. Molto diffuse sono le zuppe. Non mancano le specialità a base di pesce appena pescato o frutti di mare, mentre tra le carni troverete pernici, agnello, fagiani e le bistecche di bovino della specie Aberdeen Angus.



LA QUOTA INCLUDE



  • volo Italia-Edimburgo con bagaglio in stiva
  • volo Glasgow-Stornoway con bagaglio in stiva
  • volo Stornoway-Italia con bagaglio in stiva
  • tasse aeroportuali (l'importo può variare fino all'emissione dei biglietti)
  • noleggio auto Hyundai i10 (o similare) con chilometraggio illimitato da Edimburgo a Glasgow
  • noleggio auto Renault Clio (o similare) con chilometraggio illimitato alle Ebridi Esterne
  • 10 pernottamenti con 7 prime colazioni
  • crociera sul Loch Ness e visita del castello di Urquhart
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • tassa one way per la restituzione dell'auto in località diversa dal ritiro da pagare in loco
  • eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 1630

voli + noleggi auto + 10 pernottamenti con 7 colazioni + crociera + assicurazione


L'itinerario è personalizzabile.


I voli considerati sono da Milano, ma è possibile partire da altri aeroporti.


Vuoi ricevere tutte le nostre offerte?
Iscriviti alla newsletter

Privacy

74 srl - P.IVA 04136790237 - [email protected]