Lituania

Vilnius E Kaunas: Perle Della Lituania

Città e capitali

Formula Volo + Soggiorno

4 giorni e 3 notti

Quotazioni disponibili da Novembre 2018 fino a Novembre 2019

Europa

Lituania

a partire da 395 €


Cell. 339 5636029
Tel. 045 8341329
Email valentina@raccontidiviaggio.it

Valentina Caccavale

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(12 voti)


Vilnius vanta un centro storico tra i meglio conservati, pieno di botteghe artigiane, gallerie d'arte e locali che creano un'atmosfera unica. 


In treno andrete anche a Kaunas, per visitare questa magnifica città.




PROGRAMMA


1° giorno: Italia (volo) Vilnius

Italia (volo) Vilnius.jpg

Partenza dall'Italia con volo per Vilnius. Arrivo e trasferimento privato in hotel.


Prima visita della città. 


Potete cominciare dal quartiere ebraico. Quando i nazisti entrarono a Vilnius nel 1941, la città era chiamata anche “Gerusalemme della Lituania” per la consistente presenza di ebrei (circa 40.000) che, fino al momento dell'invasione nazista, avevano vissuto liberamente in città, in un proprio quartiere. I nazisti, per poterli controllare, diedero vita a due ghetti: il Grande Ghetto e il Piccolo Ghetto. Da quel momento iniziarono violenze e soprusi che portarono fino allo sterminio finale.  


Gran parte dei palazzi del quartiere ebraico oggi ospita istituzioni che ricordano quel periodo: la Comunità Ebrea della Lituania, il Museo dedicato a Vilna Gaon (saggio ebreo famoso in tutto il mondo) e il monumento a Tsemakh Shabad, leggendario medico del ghetto.

La Grande Sinagoga fu interamente distrutta prima dalla guerra e poi dai sovietici, ma resta visitabile la Sinagoga Corale in stile moresco situata in via Placioji. 


Alle ore 18, con partenza dalla cattedrale, parteciperete a un Food Tasting Tour di 3 ore alla scoperta dei sapori di Vilnius, con guida parlante inglese. 

Potrete ammirare l'architettura particolare e la ricchezza culturale di Vilnius, assaggiando cibi e bevande locali. La Lituania, il più antico degli Stati baltici, vanta tradizioni culinarie profonde ed è nota per i suoi piatti semplici ma gustosi. 

Inizierete il tour a piedi passeggiando per le viuzze del centro storico. Farete soste per 5 diverse degustazioni di cibo e bevande: stufati, carne e pollame, caffè, zuppa rosa fredda. 

Sono inclusi: Guida parlante inglese, Degustazioni in 5 diverse caffetterie, negozi e bar, Degustazioni di 5 bevande locali (birra, idromele, il vino, Kvas).

2° giorno: Vilnius

Vilnius.jpg

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita di Vilnius.


Iniziate dalla Porta dell'Aurora, unico accesso storico della città ancora integro. 


Passate accanto alla piazza del Municipio (Vilniaus rotušė), in stile neoclassico, che rappresenta il cuore della Città Vecchia, insieme alla piazza della Cattedrale. 


Raggiungete l'Università, fondata nel 1579 e diretta dai gesuiti per due secoli, durante i quali divenne uno dei più importanti centri scientifici e culturali della regione baltica, dove si formarono diversi studiosi di rilievo. Nel 1832 fu chiusa dai russi e non tornò in attività fino al 1919.

Oggi vanta 23.000 studenti e la biblioteca più antica della Lituania. Sono visitabili, oltre alla biblioteca con i suoi manoscritti rari, i 13 cortili collegati tra loro e delimitati da edifici del XV secolo.

Da vedere il Cortile Maggiore con l'antica chiesa di San Giovanni, il Cortile dell'Osservatorio, la libreria Littera che mostra la sua struttura barocca con dei bei soffitti affrescati, gli affreschi del Vestibolo del Centro di Lituanistica.


Percorrete poi via Literatų, dove potrete ammirare alcune piccole opere d'arte incastonate nei muri, a ricordo dei letterati che hanno reso grande la Lituania.


Proseguite per la Chiesa di Sant'Anna (Šv. Onos bažnyčia), donata nel 1394 da re Vytautas alla propria moglie Anna e modificata nel 1582 e nel 1900. Ottimo esempio di gotico fiammeggiante, con la facciata in mattoni rossi e le due torri è ormai un'icona della città. L'interno della chiesa, costruita usando 33 diversi tipi di mattoni dipinti, è barocco a una sola navata.


Raggiungete quindi il cuore della Città Vecchia, rappresentato dalla piazza della Cattedrale.


La cattedrale dei santi Stanislao e Ladislao (Vilniaus Šv. Stanislovo ir Šv. Vladislovo arkikatedra bazilika), di fine XVIII secolo, in austero stile neoclassico con un portico a sei colonne e un frontone, ha una grande importanza storica, in quanto primo luogo di culto consacrato al cattolicesimo, quindi il punto da cui iniziò la cristianizzazione della Lituania. L'interno è semplice, con tre navate con volte a crociera e la bella cappella di San Casimiro, in stile barocco. Molto particolare il campanile staccato dalla cattedrale.


Tornate indietro verso il fiume fino al giardino del Taikomosios Dailes Muziejus. Qui, alle spalle del colle, prendete la funicolare (oppure potete salire a piedi) fino al secolare castello di Vilnius, antica residenza del Granduca di Lituania e protezione della città, di cui resta solo la torre di Gediminas (Gedimino pilies bokstas), ricostruita nel 1960 dopo che fu completamente distrutta. Da qui si gode di una veduta magnifica del centro e dei dintorni.


Se le condizioni atmosferiche lo consentono (la salita verso la collina è faticosa e può essere complicata quando c'è neve o pioggia), partendo dalla torre, attraversando il fiume e poi camminando nel bosco, potete salire sul vicino colle delle Tre Croci (Trys kryžiai), uno dei luoghi più suggestivi di Vilnius, sia per il panorama sulla città sia perché è un luogo di devozione secolare trasformato in simbolo di libertà durante e dopo il Comunismo.

Le croci non sono quelle originarie del XV secolo (a ricordo del luogo in cui vennero martirizzati 14 monaci francesi), che furono più volte distrutte o rimosse, ma sono state scolpite nel 1989, subito dopo la caduta del Muro di Berlino e rappresentano un forte simbolo di libertà per gli abitanti della città.


Raggiungete il quartiere Užupis, una “piccola repubblica di artisti” all'interno della città.

Fino a qualche anno fa era il posto più malfamato e pericoloso di Vilnius, ma i prezzi bassi delle case, dovuti alla cattiva reputazione del quartiere, attirarono artisti squattrinati, trasformandolo in quello che oggi è il quartiere più alla moda e costoso, dove vivono prevalentemente artisti e intellettuali, e vengono continuamente organizzati festival, mostre, incontri culturali, concerti, performance ed esibizioni di ogni tipo.

Užupis è diventato uno spazio a parte, con un proprio presidente, una propria moneta e una propria Costituzione, consultabile anche in italiano e affissa all'inizio di via Paupio.

Il nome Užupis significa “posto vicino al fiume”, e infatti il quartiere affaccia proprio sulla Vilnia.

Costeggiando la banchina del fiume, potete trovare una nicchia in cui è ospitata la sirenetta di bronzo (Užupio undinėlė) creata dallo scultore Romas Vilčiauskas e simbolo della città.

Sempre lo stesso scultore è l'autore della statua dell'Arcangelo Gabriele che suona la tromba, detta “l'angelo di Uzupis”, che si trova nella piazza principale del quartiere.


Potete cenare al ristorante Lokys (Stiklių str. 8/10), che in un ambiente caratteristico propone cucina tipica lituana.

3° giorno: Escursione A Kaunas

Escursione A Kaunas.jpg

Dopo la colazione, andate alla stazione e prendete il treno per Kaunas (circa 1 ora e mezza di viaggio).


Giornata dedicata alla visita della città. 


Kaunas è una città vivace, con musei e gallerie d'arte, castelli, viali alberati, belle architetture e parchi stupendi.  


Da vedere la Città Vecchia, che sorge sul promontorio formato dalla confluenza dei fiumi Nemunas e Neris. Interamente lastricata e piena di locali, vanta architetture gotiche, piccole botteghe, strutture storiche come il Municipio (l'elegante “Cigno Bianco”), birrerie sempre affollate. 


Nello splendido parco adiacente alla Città Vecchia si trova il castello, ricostruzione di un antico maniero. La torre ospita una piccola mostra permanente di cimeli d'epoca medievale, mentre nelle segrete è possibile osservare strumenti di tortura e alcune installazioni multimediali. 


Percorrete i 2 km interamente pedonali del viale della Libertà, su cui sono affacciati edifici pubblici di architettura modernista, hotel rinomati, negozi per lo shopping e molti ristoranti. Alla fine del viale vedrete le cupole di una chiesa ortodossa russa. 


Utilizzando la funicolare più antica d'Europa, potete raggiungere il belvedere della collina di Aleksotas, da cui si gode di una bellissima vista su Kaunas. 


Nel tardo pomeriggio, riprendete il treno per il rientro a Vilnius.

4° giorno: Vilnius (volo) Italia

Vilnius (volo) Italia.jpg

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia.


DESCRIZIONE STRUTTURA



ESEMPI DI HOTEL


Ivolita Vilnius Hotel*** 

(Geliu g. 5) 

L'hotel è situato nel bellissimo centro storico di Vilnius, a 500 metri dalla Porta dell'Aurora e a poco più di 5 minuti a piedi dalla piazza del Municipio. 

Le camere, molto luminose e con arredi dai colori tenui, sono dotate di Wi-Fi gratuito, tv con canali satellitari, telefono, scrivania. Il bagno privato dispone di vasca o doccia e asciugacapelli. Le pulizie sono eseguite tutti i giorni. 

A disposizione: cassaforte alla reception senza costi aggiuntivi, servizio di lavanderia/lavaggio a secco, reception aperta 24 ore, autonoleggio, deposito bagagli.


Dvaras Manor House**** 

(Tilto g. 3) 

Il Dvaras Manor House si trova a 3 minuti a piedi dalla cattedrale, a meno di 10 minuti dall'Università e a un quarto d'ora dalla piazza del Municipio e dal quartiere Užupis. 

Le 8 camere sono dotate di minibar, tv a schermo piatto, Wi-Fi gratuito, scrivania, ventilatore a soffitto, telefono con chiamate urbane gratuite. 

La colazione preparata su ordinazione è disponibile tutti i giorni dalle ore 7:30 alle ore 11:00. 

A disposizione: noleggio biciclette: una terrazza, un ristorante, il servizio in camera con orario limitato, un bar, quotidiani gratuiti nella hall, servizio di lavanderia/lavaggio a secco.



APPUNTI DI VIAGGIO



La Città Vecchia (Senamiestis) di Vilnius, quasi interamente pedonale, è uno dei più bei centri storici d'Europa, dichiarato Patrimonio mondiale dell'umanità dall'Unesco.

Nei suoi circa 80 quartieri, con 70 stradine e 1490 palazzi concentrati in poco più di 3 kmq, si susseguono palazzi, piazze e chiese di ogni culto in una varietà di stili, dal gotico al barocco, al rinascimentale e al neoclassico. 


Per chi vive il viaggio come scoperta e crescita, è d'obbligo una visita al Museo del Genocidio (Genocido Auku Muziejus) di Vilnius, nella vecchia sede del KGB, la famigerata polizia politica del regime sovietico. Il percorso racconta gli anni bui delle persecuzione subita dal popolo lituano, che vide quasi un milione di persone deportato in Siberia e mai più tornato. 

Al piano terra e al primo piano troverete foto, documenti, video e uniformi. I sotterranei, invece, sono il luogo più sconvolgente, con le prigioni, le camere di tortura e la camera delle esecuzioni. 


A Kaunas potete visitare il Museo del Diavolo, un museo che raccoglie circa 3000 oggetti provenienti da tutto il mondo tra maschere, statuine, servizi da tavola e tanto altro, tutto raffigurante il diavolo. 


La cucina tipica di Vilnius è basata su piatti che rispecchiano il clima del Baltico, che hanno come ingredienti patate, carne, formaggi e verdure. 

Da provare i cepelinai, grossi gnocchi di patate ripieni di carne e spezie detti anche “Zeppelin”, per le dimensioni e la forma simile a quella dello storico dirigibile. Sono saltati in un condimento di lardo, cipolla e panna acida. 

Sempre a base di patate sono anche lo sformato kugelis, le salsicce vėdarai e la torta šakotis

In alcuni piatti si sente l'influenza polacca, come nei koldūnai, gnocchi ripieni di carne, mirtilli, formaggio o verdure. 

Provate anche le zuppe, tra cui la più famosa e impronunciabile šaltibarščiai, a base di bietola, uova e formaggio. 

Mangiando si beve birra di produzione locale.



LA QUOTA INCLUDE



  • volo a/r con solo bagaglio a mano da tenere in cabina e Priority
  • tasse aeroportuali (l'importo può variare fino all'emissione dei biglietti)
  • trasferimento privato da/per l'aeroporto
  • 3 pernottamenti con prima colazione
  • treno Vilnius-Kaunas a/r in prima classe
  • Food Tasting Tour di 3 ore con guida in lingua inglese
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • assicurazione annullamento (facoltativa)
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia:

con Ivolita Vilnius Hotel da € 395 

con Dvaras Manor House da € 445


volo + 3 pernottamenti con colazione + trasferimenti + treno + Food Tasting Tour


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it