Germania

Self-drive In Germania: Castelli Fiabeschi E Foresta Nera Seguendo La Strada Degli Orologi A Cucù

Self Drive

Formula Soggiorno + Noleggio auto

10 giorni e 9 notti

Quotazioni disponibili da Dicembre 2017 fino a Settembre 2019

Europa

Germania

a partire da 685 €


Cell. 338 6704905
Tel. 045 8341329
Email nuoviconfini@raccontidiviaggio.it

Sara Padovani

Il tuo consulente
Vedi i miei viaggi

(8 voti)


Tour con auto a noleggio nel Sud della Germania. Visiterete le famose residenze di Ludwig II, tra le quali spicca Neuschwanstein, e costeggiando il lago di Costanza vi inoltrerete in luoghi fiabeschi fino alla Foresta Nera, tra natura imponente, orologi a cucù e città pittoresche. 




PROGRAMMA


1° giorno: Arrivo A Monaco

Arrivo A Monaco.jpg

Arrivo all'aeroporto di Monaco e ritiro dell'auto a noleggio.


Tempo a disposizione per una prima visita di Monaco, che  fin dal Medioevo esercitò il ruolo di guida nel cammino della cultura e dell'arte germanica.


Da non perdere: il centro storico, tra Marienplatz e il municipio con il suo carillon, cuore della città, e Frauenkirche, la maestosa cattedrale nella quale si dice che, appena varcato l'ingresso, si possa vedere l'impronta del diavolo sul pavimento.


Pernottamento a Monaco.

2° giorno: Monaco - Prien Am Chiemsee (90 Km)

Monaco - Prien Am Chiemsee (90 Km).jpg

Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita di Monaco oppure proseguimento immediato per il meraviglioso Chiemsee, dove si trova una delle residenze di Ludwig II più sfarzose.

Il Chiemsee, chiamato anche Bayrisches Meer (“mare della Baviera”), è il lago più grande della Baviera. In estate è un paradiso per chi ama gli sport acquatici: qui si possono praticare la vela, lo sci nautico, gite in barca, il nuoto e l'immersione.


La zona intorno, il Chiemgau, offre uno stupendo paesaggio di laghetti e ruscelli, colline e prati, con una vasta rete di sentieri escursionistici e in inverno con molte piste per lo sci di fondo.


Prien è il paese più grande sul Chiemsee, noto come località climatica e per le cure Kneipp con diversi centri termali dedicati al wellness. Un caratteristico trenino a vapore collega, da oltre 100 anni, il centro della città al porto, nel quartiere “Stock”. Questo porto è un ideale punto di partenza per scoprire il lago, con i battelli che collegano la città alle due isole maggiori e ad altre località vacanziere intorno al lago.


Prendete il traghetto da Prien per l'isola più grande del lago (il suo nome significa “isola degli uomini”), dove si trova il famoso castello omonimo fatto costruire dal re bavarese Ludwig II. Con questo castello Ludwig volle imitare e superare quello di Versailles, ma per mancanza di soldi la costruzione rimase a metà.


Pernottamento a Prien.

3° giorno: Prien - Füssen (155 Km)

Prien - Füssen (155 Km).jpg

Colazione in hotel. Partenza per Füssen per visitare i due più famosi castelli di Ludwig: il castello di Neuschwanstein e il castello di Hohenschwangau.


Consigliatissima visita all'interno del Neuschwanstein Schloss, che ogni anno attira milioni di visitatori da tutto il mondo, famoso anche per aver dato ispirazione ai castelli delle fiabe della Disney, che lo prese a modello per alcuni tra i suoi più celebri film d'animazione, tra cui Biancaneve e i sette nani, Cenerentola, La bella addormentata nel bosco e Rapunzel.


Pranzo libero.


Visita dell'Hohenschwangau Schloss, nel quale Ludwig trascorse buona parte dell'infanzia e della gioventù.


Pernottamento a Füssen.

4° giorno: Füssen - Lindau - Meersburg (140 Km)

Füssen - Lindau - Meersburg (140 Km).jpg

Colazione in hotel. Partenza per Lindau. Questa caratteristica cittadina possiede il centro storico su un'isoletta sul lago di Costanza, che è un vero gioiello.


Per visitare il centro è utile lasciare la propria macchina in uno dei parcheggi sulla terraferma e fare una breve passeggiata attraverso il ponte (ce n'è uno per macchine e pedoni e uno per la ferrovia) che collega l'isola alla terraferma.


A pochi metri dalla fine del ponte c'è la Marktplatz (piazza del Mercato), il centro della città con le due chiese più importanti: una cattolica, la cattedrale “Unserer Lieben Frau” (Nostra Amata Signora), e una protestante, la chiesa di Santo Stefano, entrambe degne da essere visitate per gli interni in stile rococò e barocco.


Dal Marktplatz inizia la zona pedonale, con la strada principale Maximilianstraße, che attraversa tutta l'isola e che è uno splendido susseguirsi di palazzi antichi.


Infine si arriva al porto: una passeggiata sul lungolago è senz'altro il culmine di ogni visita di Lindau. Qui arrivano e partono i traghetti e le navi passeggeri che raggiungono le più importanti località lungo il lago di Costanza. Ci sono due fari, il Mangturm, quello vecchio, che era in uso tra il 1180 e il 1300, e quello nuovo, eretto nel 1856 alla fine del molo che delimita l'entrata nel porto. Di fronte a questo faro c'è la statua del Leone bavarese, alta 6 metri, che fu eretta nel 1856 che doveva simboleggiare la potenza della Baviera; è scolpita in marmo e pesa 70 tonnellate.


Proseguimento per Meersburg e sistemazione in hotel.

5° giorno: Meersburg - Friburgo (110 Km)

Meersburg - Friburgo (110 Km).jpg

Colazione in hotel. Visita di Meersburg, una pittoresca cittadina medievale.


La fitta selva di tetti spioventi, degradanti, con le loro tegole rosse, verso le acque, i due diversissimi castelli (la fortezza e il palazzo barocco), le ripide scalinate e le tortuose stradine tra le case medievali ne fanno un vero gioiello dell'architettura europea, posto interamente sotto la tutela delle Belle Arti nel 1954.


Consigliatissima visita del castello di Meersburg, fondato nel VII secolo, per mano dei Merovingi, sotto il re Dagoberto I. Passato il ponte levatoio, attraversato il massiccio portone d'ingresso di Meersburg, si sente già il fascino di tempi da lungo passati. Il museo possiede una raccolta di documenti, cimeli, artigianato del periodo.


Andate a fare due passi sul molo, dove troverete un bizzarro monumento che vi strapperà un sorriso!


Lasciata Meersburg, si parte in direzione della Foresta Nera, precisamente di Friburgo.


Sistemazione nei pressi di Friburgo.

6° giorno: Friburgo - Triberg - Tubinga (140 Km)

Friburgo - Triberg - Tubinga (140 Km).jpg

Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita di Friburgo, la principale città della Foresta Nera, lungo l'itinerario turistico più noto e pittoresco della regione Baden-Württemberg e tra i più visitati della Germania.


Il monumento che per maestosità e bellezza attira maggiormente il visitatore è il Münster, la cattedrale gotica con l'imponente campanile terminato intorno al 1330 e alto 116 metri. Nella piazza antistante si svolge dal lunedì al sabato il mercato dei contadini e degli artigiani e si trova un'altra attrazione della città, la Kaufhaus. Realizzato tra il 1520 e il 1532, questo edificio era destinato ai commercianti che lo usavano come deposito per il sale e il vino. 


La visita di Friburgo prosegue nel vecchio Municipio, il nuovo Municipio, l'Università, fondata nel 1457 e ancora oggi importante istituzione della città (oltre 20.000 studenti). Dalla torretta della nuova ala centrale risuona ogni giorno alle 12 un carillon.


Nel pomeriggio consigliata visita a Triberg, un tipico e pittoresco borgo nel cuore della Foresta Nera molto frequentato dai turisti. La città di Triberg è una delle mete più amate della Deutsche Uhrenstrasse ovvero la strada degli orologi a cucù, la strada tedesca degli orologiai, un percorso di circa 320 km che attraversa le principali città specializzate in questo settore. I numerosi appassionati giungono tra le magnifiche vie del centro di Triberg alla scoperta delle botteghe dei più bravi artigiani per acquistare pezzi più unici che rari, di pregevole fattura e dal valore economico decisamente elevato.

Sempre a Triberg potrete ammirare l'orologio a cucù più grande del mondo!


Proseguimento per Tubinga. Sistemazione in hotel per il pernottamento (3 notti).




7° giorno: Tubinga - Hohenzollern Schloss - Tubinga (60 Km)

Tubinga - Hohenzollern Schloss - Tubinga (60 Km).jpg

Colazione in hotel. Mattinata dedicata alla visita della città di Tubinga. Una passeggiata attraverso il centro storico, di rara bellezza tra le città tedesche, e lungo il Neckar (con la Torre di Hölderlin) è un vero piacere. Imperdibile il romantico isolotto al centro del Neckar con il “viale dei Platani”. 


La “città dei dotti”, chiamata così per i molti nomi famosi che frequentavano l'università (fondata nel 1477), è antica e giovane allo stesso tempo: antica per l'immagine medievale che la città è riuscita a conservare, giovane per la presenza di molti studenti (28.000 studenti su 85.000 abitanti) che scelgono Tubinga proprio per la specifica atmosfera che si respira qui.


Da vedere: la Torre di Hölderlin sul Necka, la piazza del mercato con il municipio del XV secolo con la facciata a traliccio, il castello Hohentübingen del XVI secolo, la chiesa gotica Stiftskirche.


Nel pomeriggio consigliatissima visita a uno dei più bei castelli della Germania: il castello Hohenzollern. Visitare questo castello è davvero tra le esperienze più suggestive che si possano fare. E non solo perché si tratta di uno dei castelli medievali più belli in Germania, ma anche per la sua vista mozzafiato.

Quella che si vede è la terza ricostruzione del castello, ultimata nel 1867 e voluta da Federico Guglielmo IV di Prussia in una fase storica  di una forte influenza medievale la quale portò alla ristrutturazione e riedificazione di molti castelli in rovina. Le sue origini però risalgono a molti secoli precedenti, secondo alcune fonti storiche addirittura al 1061. Attenzione: il museo chiude alle 17:30, quindi è necessario calcolare i tempi se si volesse visitare i suoi interni.


Rientro a Tubinga per il pernottamento.

8° giorno: Tubinga - Lichtenstein Schloss - Tubinga (70 Km)

Tubinga - Lichtenstein Schloss - Tubinga (70 Km).jpg

Colazione in hotel. Partenza per il Lichtenstein Schloss, noto come il castello delle favole del Baden-Württemberg per l'architettura e la posizione geografica che lo rendono magico e fiabesco.


Tappa importante per gli appassionati dei castelli e delle residenze reali, una sorta di alter ego del celebre castello di Neuschwanstein in Baviera. Si trova a 817 metri dall'altezza sopra il villaggio di Honau. La sua origine risale al 1100-1150, quando venne edificato il Burg Lichtenstein. Abbandonato a partire dal 1687 a causa della morte dell'ultimo esponente del casato dei Lichtenstein, il castello è caduto completamente in rovina e i pochi resti vennero abbattuti. L'idea di costruire un vero e proprio castello arrivò dal romanzo “Lichtenstein” (1826) di Wilhelm Hauff, che colpì a tal punto il duca Wilhelm von Urach, figlio del re del Württemberg, da ordinare la costruzione nel 1840-1842 di un fiabesco e romantico castello in stile medievale, costruzione affidata all'architetto Carl Alexander Heideloff, per omaggiare il mondo e gli ideali narrati da Hauff.


Rientro a Tubinga per un'ultima visite e per il pernottamento.

9° giorno: Tubinga - Stoccarda (45 Km)

Tubinga - Stoccarda (45 Km).jpg

Colazione in hotel. Partenza per Stoccarda (Stuttgart) e visita della città, capoluogo del Baden-Württemberg, la regione che si estende nel Sud-Ovest della Germania.


Una delle maggiori attrazioni è la centrale Schlossplatz, un'ampia piazza pedonale con al centro la statua della Concordia, dove si affaccia il monumentale Neues Schloss (“castello nuovo”), fatto erigere a partire dal 1746 per volere del duca Carl Eugen von Württemberg.


Uno dei monumenti più interessanti è la Fernsehturm (Jahnstraße 120), la prima torre della televisione eretta nel mondo (1954-1956) e in seguito presa a modello da altre città come Monaco, Berlino e Vienna.


Una grande attrattiva internazionale è rappresentata dai musei dell'automobile: il Mercedes-Benz Museum e il Porsche Museum.


La Staatsgalerie (Konrad-Adenauer-Str. 30-32) è il maggiore museo d'arte di Stoccarda e tra i più prestigiosi della Germania. Vi si trovano opere di Canaletto, Memling, Rembrandt, del movimento del Blaue Reiter, Picasso, Beckmann, Schlemmer, Beuys e Kiefer. Nel Kunstmuseum sono custodite alcune delle più famose opere di Otto Dix come “La grande città” e “Ritratto della danzatrice Anita Berber”.


Pernottamento a Stoccarda.

10° giorno: Partenza Per L'italia

Partenza Per L'italia.jpg

Colazione in hotel. Se l'orario del volo lo consente, ultima visita della città.


Riconsegna dell'auto in aeroporto in tempo utile per il vostro volo di rientro.


APPUNTI DI VIAGGIO



Tour per scoprire i magnifici castelli della Baviera dove visse il re Ludwig II dei Witteslbach, sovrano dal 1864 al 1886 della città di Monaco di Baviera e appassionato di arte, musica e storia.

Visterete i castelli di Neuschwanstein e Chiemsee.


Costeggiando il lago e inoltrandovi nella Foresta Nera, seguirete la strada degli orologi a cucù, ammirando il più grande orologio del mondo a cucù in uno scenario fiabesco.


Valore aggiunto saranno i meravigliosi castelli nel Baden Wuttemberg: Hohenzollern Schloss e Lichtenstein Schloss.


Il viaggio terminerà a Stoccarda, città ricca di musei, giardini.



LA QUOTA INCLUDE



  • noleggio auto con chilometraggio illimitato
  • 9 pernottamenti con prima colazione in hotel 3/4*
  • assicurazione medico-bagaglio


LA QUOTA NON INCLUDE



  • volo a/r
  • pasti non menzionati
  • eventuali tasse di soggiorno da pagare in loco
  • visite e ingressi
  • carburante, pedaggi, parcheggi
  • tutto quanto non espressamente indicato in “La quota include”


Costi



Quote per persona in camera doppia da € 685

9 pernottamenti con colazione + auto a noleggio


Volo escluso (contattateci per avere la migliore quotazione)


AREA RISERVATA

Privacy Policy
Cookie Policy

©2018 - 74 srl - P.IVA 04136790237 - booking@raccontidiviaggio.it