Hai mai sentito parlare del Trenino Verde delle Alpi? E’ una linea piuttosto nuova che collega la città di Domodossola con la capitale svizzera.

Da quando ne ho sentito parlare sono rimasta incuriosita da questa tratta, tant’è che con l’occasione del compleanno di mamma ho deciso di regalarle il viaggio e di accompagnarla. Prenotato il tutto, ci siamo date appuntamento a Domodossola, dove abbiamo passato la notte prima della partenza.

Il nostro è stato un itinerario realizzato sulla base di due giorni; un modo come un altro per staccare un attimo la spina dalla quotidianità. In questo caso abbiamo unito cultura e natura, visitando dapprima la capitale svizzera, Berna, per poi spostarci nella graziosa Thun e attraversare in battello il suo lago.

Il Trenino Verde delle Alpi

I trenini sono strutture nuove, spaziose con grandi finestrini e molti posti per poter trasportare le biciclette.

Per poter viaggiare su questa linea, si sale a bordo di un treno regionale che da Domodossola conduce sino a Brin (circa 20 minuti di viaggio) e qui si effettua il cambio e si inizia il tragitto sul Trenino Verde.

Il percorso è molto suggestivo, inizialmente si attraversano diverse gallerie e strette vallate che poi si aprono lasciando spazio allo sguardo.

Il biglietti sono giornalieri, per cui una volta effettuato l’acquisto, è possibile viaggiare su questa linea per tutto il giorno.

Berna

Berna è una città medievale; tra i palazzi più noti si può visitare la Torre delle Ore con le sue statuine animate.

La nostra prima tappa è stata Berna, cittadina non molto grande con un centro storico risalente al periodo medievale, dove abbiamo ammirato la “Torre delle Ore” con le sue statuine animate.

Abbiamo dedicato la giornata alla visita dei monumenti principali e alla gastronomia…siamo diventate ottime degustatrici di cioccolata calda!

Con l’imbrunire, la temperatura pungente ci ha fatto rientrare in albergo e, dopo esserci ritemprate un po’, ci siamo recate al ristorante per mangiare un boccone. Dopo esserci riempite la pancia, niente passeggiata serale, però; siamo andate direttamente a dormire dato che il giorno seguente avremmo dovuto rimetterci in marcia con tutti i nostri bagagli, destinazione Thun.

Thun

Paesino anch’esso medievale, ma molto caratteristico, con il suo ponte di legno della chiusa sul fiume Aare e il Castello che troneggia dall’alto da dove si gode, tra le altre, di una splendida vista sul lago omonimo.

Thun è un paesino medievale molto caratteristico, con il suo ponte di legno della chiusa sul fiume Aare.

Ed eccoci di nuovo pronte a ripartire, questa volta però a bordo di un traghetto che attraversa tutto il lago fino a Interlaken . La navigazione in mezzo alle maestose alpi è davvero suggestiva e i palazzi signorili lungo la riva sono incantevoli. In un paio di ore arriviamo alla nostra ultima meta prima del rientro in Italia.

Interlaken

Il nome deriva dalla posizione della cittadina: si trova tra due laghi, quello di Thun e quello di Brienz.

A differenza di Thun e Berna, Interlaken è di costruzione più recente e più ricca, la via principale è tappezzata di negozi di lusso e si trovano per lo più turisti russi o giapponesi impegnati nello shopping. Ma non è solo questo, ha anche un pittoresco centro storico in posizione centrale da cui partono moltissimi percorsi da fare a piedi o in bicicletta, punti di lancio per il parapendio, bungy junping…

Il nome di Interlaken deriva dalla posizione della cittadina: si trova tra due laghi, quello di Thun e quello di Brienz.

Il tempo vola e la nostra vacanzina volge al termine. Riprendiamo per l’ultima volta il Trenino Verde per tornare a Domodossola e concludere così due giorni piacevolissimi: a differenza del viaggio in aereo, dove il tempo sembra fermarsi lungo il tragitto, in treno il percorso stesso è parte integrante della vacanza e ogni minuto può regalare emozioni.

Questo è solo un esempio dei numerosi itinerari possibili. Io ti posso aiutare a trovare la soluzione che più si addice alle tue disponibilità di tempo, siano queste di più giorni o di una semplice giornata, e ai paesaggi a cui sei più attratto, come città d’arte e storiche, piuttosto che verdi vallate, montagne innevate o laghi alpini di un blu intenso.