In Europa esistono veri e propri festival dedicati alle luci che, per giorni o addirittura mesi, regalano volti nuovi a edifici e opere che, come in un quadro, fanno loro da tela. Le città illuminate ci affascinano: l’atmosfera diventa magica e fa sognare adulti e bambini.

1. Amsterdam Light Festival 

Ad Amsterdam da ormai più di 4 secoli strade, canali, negozi e bar si accendono di luci per un paio di mesi all’anno (30 novembre – 21 gennaio) regalando ancora più vivacità alla città. Vengono creati due percorsi, uno a piedi e uno in barca, che permettono di vedere la maggior parte delle luminarie. Tutti gli anni inoltre diversi artisti internazionali arrivano a mostrare le loro opere d’arte luccicanti.

Festival delle luci in Europa? Quello di Amsterdam dura un paio di mesi.

2. Praga Signal Festival

Questo è un festival piuttosto recente, è nato nel 2014 e dura 3-4 giorni (12-15 ottobre). Vede una città enigmatica come Praga accendersi di colori allegri e addobbarsi a festa. Ha come attrazione più suggestiva “the Pool”, un insieme di cerchi luminosi posti l’uno vicino all’altro in uno spazio che ricorda una piscina, attraverso il quale si può camminare diventando opere d’arte luminose.

Festival delle luci in Europa? Quello di Praga è recente, ma ottima occasione per vedere la città... sotto un'altra luce.

3. Glow Eindhover

Festival di interesse non solo artistico ma anche storico, in quanto l’azienda Philip iniziò a produrre le lampadine proprio in questa città nel lontano 1892. La durata del festival è di circa una settimana (11-18 novembre) e, per rendere omaggio alla fabbrica e alla città, vengono installate illuminazioni insolite con lo scopo di raccontarne la storia. L’Urban walk permette ai turisti di ammirare la maggior parte delle installazioni in modo gratuito e autonomo oppure con la spiegazione di una guida.

Festival delle luci in Europa? Qui si uniscono arte e storia dato che è qui che la Philip iniziò a produrre le lampadine.

4. Berlino Festival of Lights 

Questo è uno dei festival di luci più grandi d’Europa e dura una decina di giorni (6-15 ottobre). Nucleo centrale del festival è la Potsdamer Platz, dove si trovano tutte le informazioni sugli eventi in corso in quei giorni. Ci sono diversi modi per ammirare questo spettacolo: a piedi, utilizzando il light risciò oppure scegliendo uno dei tour delle luci su bus o battello.

Festival delle luci in Europa? Quello di Berlino è uno dei più importanti.

5. Lione Fête des Lumières 

È diventato il festival più importante dell’anno per la città. Nasce come omaggio religioso alla Vergine Maria per la protezione dalla peste del 1643, ma nel corso del tempo il sacro ha incontrato il profano e ora è una grande festa di 3 giorni (7-10 dicembre): Lione si trasforma in un teatro a cielo aperto con le luci come protagoniste. Moltissimi francesi partecipano attivamente alla sua realizzazione decorando le finestre e accendendo candele.

Festival delle luci in Europa? A Lione la popolazione partecipa alla realizzazione decorando le finestre e accendendo candele.

6. Svezia, Light in Alingsås 

Questo festival fa parte del più grande progetto di illuminazione sperimentale dei luoghi pubblici all’aperto d’Europa. Per quasi due mesi (29 settembre – 5 novembre) Alingsås diventa un vero e proprio laboratorio di creazioni luminose. I cittadini partecipano attivamente e hanno istituito un account Instagram che mostra tutte le installazioni. La particolarità è che i partecipanti costruiscono le loro opere durante il festival, eventualmente partecipando ai workshop previsti dalla manifestazione.

Festival delle luci in Europa? Quello di Alingsås fa parte del più grande progetto di illuminazione sperimentale dei luoghi pubblici all’aperto d’Europa.

E tu? Hai mai partecipato a un festival delle luci? Potresti pensare di fare un salto a Berlino il mese prossimo… e magari ci incontriamo!